Timasio

generale romano
Timasio
TitoliMagister peditum et equitum
NascitaIV secolo
Morte396
Consolato389
Timasio
NascitaIV secolo
Morte396
ReligioneCristianesimo
Dati militari
Paese servitoImpero romano d'Occidente
Forza armataEsercito romano
ArmaFanteria
GradoComes
Magister equitum
Magister peditum et equitum
GuerreInvasioni barbariche
BattaglieBattaglia del Frigido
voci di militari presenti su Wikipedia

Flavio Timasio (latino: Flavius Timasius; ... – 396) fu un generale dell'Impero romano, parente della prima moglie di Teodosio I, Elia Flaccilla.

BiografiaModifica

Ufficiale di Valente, nominato comes e magister equitum da Teodosio I nel 386, dal 388 al 395 ricoprì la carica di magister peditum et equitum, e fu console nell'anno 389.

Nel 391 partecipò alla campagna di Teodosio I contro i barbari in Macedonia. Combatté alla Battaglia del Frigido nel 394. Fu esiliato nell'oasi di Kharga nel deserto libico nel 396 da Arcadio influenzato da Eutropio con l'accusa di aver ambito all'impero.[1][2]

NoteModifica

  1. ^ Zosimo, Storia Nuova, 45,57, v.8, 9
  2. ^ Sozomeno, viii, 7