Timoteo III (IV) di Alessandria

patriarca di Alessandria dal 517 al 535, III per i copti e IV per i cattolici e gli ortodossi
Timoteo III (Chiesa copta)
Timoteo IV (Chiesa cat. e ort.)
Patriarca greco-ortodosso di Alessandria e 32° Papa della Chiesa copta
Insediamento517
Fine patriarcato20 febbraio 535
PredecessoreDioscoro II
SuccessoreTeodosio I
 
Morte535
San Timoteo III

Papa copto

 
Venerato daChiesa copta
Santuario principaleCattedrale copta di San Marco ad Alessandria
Ricorrenza20 febbraio (calendario giuliano)
13 meshir (calendario copto)

Papa Timoteo (in copto: Ⲧⲓⲙⲟⲑⲉⲟⲥ, in arabo: تيموثاوس‎; Egitto, V secoloEgitto, 20 febbraio 535) è stato un arcivescovo egiziano, che ha ricoperto la carica di patriarca di Alessandria dal 511 o 516 fino alla sua morte.

È enumerato come Timoteo IV dalla Chiesa ortodossa e dalla Chiesa cattolica, che riconoscono Timoteo Salofachiolo come Timoteo III. La Chiesa ortodossa copta, che rifiuta Salofachiolo, lo enumera come Timoteo III.

BiografiaModifica

Come i suoi predecessori, era un miafisita. Sarebbe stato Timoteo a convertire la futura imperatrice bizantina Teodora al miafisismo.

È morto nel 528[1] o nel 535.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Departure of St. Timothy III, 32nd Pope of Alexandria., Coptic Church.
  2. ^ (EN) Timotheos IV (517–535), Sito ufficiale del Patriarcato greco-ortodosso di Alessandria e tutta l'Africa.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN76746935 · GND (DE104108134 · CERL cnp00351111 · WorldCat Identities (ENviaf-76746935