Tinamus osgoodi

specie di uccello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tinamo nero
Immagine di Tinamus osgoodi mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Paleognathae
Ordine Tinamiformes
Famiglia Tinamidae
Sottofamiglia Tinaminae
Genere Tinamus
Specie T. osgoodi
Nomenclatura binomiale
Tinamus osgoodi
Conover, 1949
Sottospecie
  • T. osgoodi hershkovitzi
  • T. osgoodi osgoodi

Il tinamo nero (Tinamus osgoodi Conover, 1949) è un uccello della famiglia dei Tinamidi, diffuso in Sud America.[2]

CaratteristicheModifica

Il tinamo è alto circa 40-46 centimetri con le femmine leggermente più grandi dei maschi.[senza fonte] Ogni parte del corpo è di colore nero tranne la pancia di colore marrone e la porzione sottocoda rossastro. Ha una voce lamentosa con un fischio tremulo che dura circa un secondo.

Distribuzione e habitatModifica

Si trova nelle zone pedemontane della foresta umida andina di Perù, Bolivia, Ecuador e Colombia, tra i 1500 e i 2000 metri di altitudine.[1]

SistematicaModifica

Sono state descritte due sottospecie:

  • Tinamus osgoodi osgoodi Conover, 1949 si può trovare nelle aree attorno a Cuzco (Perù sud-orientale), tra i 600 e i 1400 metri di altitudine. Una popolazione piuttosto numerosa è presente nel Parco nazionale di Manu.
  • Tinamus osgoodi hershkovitzi Blake, 1953 -localizzata nella zona di San José de Fragua sul versante occidentale delle Ande, a Huila e nella zona di Antiochia, in Colombia, tra i 1400 e i 2100 metri di altitudine

ConservazioneModifica

La IUCN Red List classifica T. osgoodi come specie vulnerabile.[1]

La specie è minacciata dalla continua deforestazione provocata dall'espansione umana alla ricerca di nuovi territori da coltivare , dalla creazione di nuove strade e per le esplorazioni alla ricerca di petrolio in Perù. Viene inoltre cacciato per nutrimento.

La specie è protetta nall'interno del Parco nazionale di Manu in Perù e nella Cueva de los Guácharos in Colombia, nella regione di Huila.

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) BirdLife International 2012, Tinamus osgoodi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Tinamidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 5 maggio 2014.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Tinamus osgoodi, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli