Apri il menu principale

Tiny Tiger

Personaggio antagonista della saga di Crash Bandicoot
Tiny Tiger
Tiny Tiger.png
Tiny in Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back
UniversoCrash Bandicoot
Lingua orig.Inglese
AutoreNaughty Dog
EditoreSony
1ª app.1997
1ª app. inCrash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back
app. it.1997
Voci orig.
Voci italiane
SpecieTilacino
SessoMaschio
Etniaanimale antropomorfo

«Crash, sono proprio arrabbiato con te: io cerco di fare il mio lavoro e tu combini un sacco di pasticci!»

(Tiny a Crash in Crash of the Titans)

Tiny Tiger è un personaggio appartenente alla saga videoludica di Crash Bandicoot. È un personaggio importante nella serie e uno dei principali nemici di Crash Bandicoot.

Indice

Aspetto e personalitàModifica

Tiny è un muscoloso e enorme Tilacino (specie marsupiale estinta meglio nota come "Tigre della Tasmania"); ha un fisico sproporzionato, con la parte superiore del corpo estremamente muscolosa e al contrario, della gambe piuttosto minute. I suoi occhi sono di colore giallo ed è dotato di denti ed artigli affilati; indossa spallacci borchiati, scarpe da ginnastica, dei bracciali di metallo borchiati e un perizoma verde.

In Crash of the Titans l'aspetto del personaggio viene cambiato drasticamente, rendendolo una tigre del Bengala[1].

Combinando forza pura e agilità, Tiny è un avversario formidabile. Tuttavia, Tiny non è particolarmente intelligente: quando parla, non coniuga i tempi verbali ed utilizza solo l'infinito, si riferisce a se stesso in terza persona, e spesso assume un comportamento aggressivo, istintivo e animalesco.

Tiny è uno dei pochi scagnozzi dello scienziato pazzo che segue costantemente Crash in qualunque direzione senza mai perderlo di vista durante le battaglie boss e i livelli.

È molto fedele al suo padrone, tanto da agire come un braccio destro nei suoi confronti come si è visto in varie parti della storia di Crash Nitro Kart. In Crash of the Titans, Tiny protesta (insieme a N. Gin) quando Uka Uka decide di sostituire Neo Cortex con la perfida nipote di questi, Nina. Cortex stesso ammette che Tiny "aveva un buon cuore", lasciando intendere che non sia veramente malvagio ma che si limiti a seguire i comandi del dottore. Tiny è anche piuttosto impacciato, e questo unito alla sua gigantesca massa muscolare spesso causa più problemi al suo padrone che soddisfazioni.

Nella versione presente in Crash of the Titans invece, le personalità originali del personaggio vengono completamente stravolte. Appare infatti molto più intelligente e raffinato, divenendo una parodia del pugile Mike Tyson: inoltre afferma di odiare combattere.

BiografiaModifica

Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes BackModifica

Tiny viene mandato ad affrontare Crash da N. Brio, nel tentativo di fermare la sua raccolta dei cristalli per conto di Cortex. Affronta Crash in una sorta di arena con delle pedane levitanti a bordo del Cortex Vortex, ma a causa della sua scrarsa intelligenza viene facilmente ingannato da Crash e fatto precipitare nel vuoto.

Crash Bandicoot 3Modifica

Inspiegabilmente, Tiny è stavolta agli ordini di Cortex e Uka Uka; tramite la macchina del tempo creata da N.Tropy, viaggia nell'antica Roma e affronta nuovamente Crash, ma viene sconfitto di nuovo.

Crash Team RacingModifica

Tiny è un personaggio giocabile di livello avanzato; nell'epilogo viene rivelato che si è trasferito a Beverly Hills ed ha avuto successo con dei video di Body Building intitolati "Se non sudi, ingrassi!".

La sua pista è "Arena Piccola" ("Tiny Arena" in originale), ("Arena Piccola" è un errore di traduzione visto che "Tiny Arena" in italiano sarebbe "Arena di Tiny")

Crash BashModifica

Tiny viene convocato al torneo tra forze del bene e del male; per eliminare lo svantaggio numerico viene ceduto in prestito alla squadra di Aku Aku; è il campione del minigioco Tank Wars

Crash Bandicoot: The Huge AdventureModifica

Tiny compare come terzo boss; a causa di un malfunzionamento del miniaturizzatore planetario si fonde temporaneamente con Cortex, N.Gin e Dingodile formando il mostro nonto come "Mega-Mix"; dopo lo scioglimento della fusione e l'esplosione della stazione spaziale, si trova esiliato in un guscio di salvataggio assieme a i suoi compagni.

Crash Bandicoot: L'ira di CortexModifica

Assieme agli altri scagnozzi, Tiny fa una breve comparsa nell'introduzione e poi come ostacolo nei livelli con l'altasfera e in "Smokey e il Bandicoot".

Crash Bandicoot 2: N-TrancedModifica

Tiny appare come personaggio giocabile nella modalità multiplayer in Crash Bandicoot 2: N-Tranced. Si sblocca collegando Crash Bandicoot 2: N-Tranced a Crash Bandicoot: The Huge Adventure.

Crash Nitro KartModifica

Tiny, Cortex, N.Gin e i bandicoot vengono rapiti dall'Imperatore Velo XXVII, che vuole farli correre come piloti per divertire i suoi sudditi e minacciando di distruggere la Terra.

Dopo la sconfitta dell'imperatore, lo scettro del teletrasporto si rompe e Tiny rimane bloccato sul mondo di Terranea assieme ai suoi compagni; Tiny riesce a ricomporre lo scettro, venendo venerato come una divinità dagli aborigeni.

Crash TwinsanityModifica

Tiny fa un Cameo alla "festa" organizzata per Crash.

Crash Bandicoot FusionModifica

In questo capitolo Tiny appare come secondo boss a bordo di un carro armato e come personaggio giocabile nella modalità multiplayer.

Crash Boom Bang!Modifica

Anche qui, Tiny fa un cameo durante lo sholette quiz.

Crash of the TitansModifica

Versioni PS2, Xbox 360 e WiiModifica

Dopo la sostituzione di Cortex da parte di Nina, cerca di ostacolare Crash e Aku Aku per conto di quest'ultima, ma una volta raggiunto ammette la superiorità di Crash e si fa da parte.

Versioni Nintendo DS e GBAModifica

Appare come boss nella versione mobile.

Crash Bandicoot Nitro Kart 2Modifica

Tiny è un personaggio giocabile.

Crash Bandicoot: N. Sane TrilogyModifica

Nel 2017 torna come boss nelle versioni HD dei capitoli 2 e 3, tornando, quindi, al suo aspetto originale.[2]

Crash Team Racing Nitro-FueledModifica

Tiny appare come personaggio giocabile in Crash Team Racing Nitro-Fueled

Poteri e abilitàModifica

Tiny possiede forza e resistenza sovrumane: è inoltre in grado di compiere grandi balzi e di muoversi abbastanza velocemente nonostante la sua stazza. I suoi artigli sono in grado di perforare l'acciaio.

NoteModifica

  1. ^ Cambiamento che ha causato recensioni estremamente negative da parte della maggior parte dei fan
  2. ^ (EN) Crash Bandicoot N. Sane Trilogy - Information, su www.crashmania.net. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi