Apri il menu principale

Il Tiroler Urkundenbuch (abbreviazione bibliografica TUB; in italiano: Codice diplomatico tirolese) è un progetto editoriale, transfrontaliero tra l'Austria e l'Italia, attivo nel campo della storia del Tirolo storico altomedievale, il quale persegue la pubblicazione esaustiva dell'intero corpus diplomatico e documentario che spazia dall'alto al basso medioevo, custodito nei vari archivi e biblioteche sia della regione stessa sia nei ambiti nazionali e internazionali, geograficamente relativo alle odierne Province di Bolzano, Trento e al Bundesland Tirol (approssivamente l'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino).

Indice

Storia delle pubblicazioniModifica

Era alla fine dell'Ottocento che il Museo provinciale Ferdinandeum di Innsbruck propugnava la pubblicazione di un diplomatario territoriale che si riferisse alla Contea del Tirolo, secondo i dettami del metodo storico-critico ed ecdotico e sul modello delle Monumenta Germaniae Historica.

Causa anche la Prima guerra mondiale e la dissoluzione dell'Impero austro-ungarico nonché l'annessione del Sudtirolo e del Trentino all'Italia nel 1919, la raccolta a stampa conobbe il suo esordio solo nel 1937, con l'edizione del primo volume della prima serie dell'opera. Il progetto è poi proseguito fino al 1957, anno in cui si è arrestato, dopo la stampa del terzo volume della stessa serie. L'intervallo cronologico coperto dai primi tre volumi partiva dall'VIII secolo e giungeva fino al 1253, l'anno nel quale si estinsero, con Alberto III, i primi conti del Tirolo. Il lavoro editoriale era a cura dello storico Franz Huter che si poteva basare anche sugli intensi lavori preparatori di Hans von Voltelini e Richard Heuberger.

La ripresa delle pubblicazione, con la sua sezione seconda, è avvenuta più di mezzo secolo dopo, negli anni dal 2009 al 2012, di nuovo a cura del Landesmuseum Ferdinandeum e alla firma degli storici Martin Bitschnau e Hannes Obermair. Essi seguirono nuove strade metodologiche, discostando il loro lavoro dall'impronta a volte patriottica che aveva a tratti distinto la prima sezione dell'opera, e mettendo invece in luce, anche in studi collaterali all'edizione stessa, gli aspetti di acculturazione e di mediazione delle tipologie e dei linguaggi tra il mondo germanico e quello romanico che contraddistinsero la produzione documentaria della zona centrale delle Alpi.[1]

Volumi e caratteristicheModifica

I volumi del TUB sinora pubblicati formano due sezioni o serie distinte. La prima è relativa alle aree che in età medioevale formarono l'estensione territoriale delle diocesi di Trento e di Coira, ovvero le zone di Merano e Bolzano, della Val Venosta, del Burgraviato e dell'alto tratto della Val d'Adige. La seconda, più settentrionale, comprende i distretti ecclesiastici medioevali delle diocesi di Sabiona, poi di Bressanone e dell'arcidiocesi di Salisburgo (nella sua parte tirolese), ovvero la Val Pusteria, la Val d'Isarco, la Wipptal e la Valle dell'Inn. Una particolarità del materiale documentale delle aree indicate consiste nella compresenza di variegate tipologie diplomatiche, quali le notitiae traditionum, lo strumento notarile e il documento con sigillo.

  • I serie (Abteilung I), a cura di Franz Huter:
    • Tiroler Urkundenbuch. Die Urkunden zur Geschichte des deutschen Etschlandes und des Vintschgaus, vol. I-1, Bis zum Jahre 1200, Innsbruck, Universitätsverlag Wagner, 1939
    • Tiroler Urkundenbuch. Die Urkunden zur Geschichte des deutschen Etschlandes und des Vintschgaus, vol. I-2, 1200-1230, Innsbruck, Universitätsverlag Wagner, 1949
    • Tiroler Urkundenbuch. Die Urkunden zur Geschichte des deutschen Etschlandes und des Vintschgaus, vol. I-3, 1231-1253, Innsbruck, Universitätsverlag Wagner, 1957
  • II serie (Abteilung II), a cura di Martin Bitschnau e Hannes Obermair:
    • Tiroler Urkundenbuch. Die Urkunden zur Geschichte des Inn-, Eisack- und Pustertals, vol. II-1, Bis zum Jahr 1140, Innsbruck, Universitätsverlag Wagner, 2009. ISBN 978-3-7030-0469-8
    • Tiroler Urkundenbuch. Die Urkunden zur Geschichte des Inn-, Eisack- und Pustertals, vol. II-2, 1140-1200, Innsbruck, Universitätsverlag Wagner, 2012. ISBN 978-3-7030-0485-8

NoteModifica

  1. ^ Cfr. a proposito Wolfgang Huschner, Eckhard Müller-Mertens, Reichsintegration im Spiegel der Herrschaftspraxis Kaiser Konrads II., Weimar, Böhlau, 1992, ISBN 3-7400-0809-1, nonché l'introduzione programmatica al primo volume della serie II (2009), pp. IX-XVII.

BibliografiaModifica

  • (DE) Richard Heuberger, Bericht über den Fortgang der Arbeit am südtirolischen Urkundenbuch 1911-1914, in Zeitschrift des Ferdinandeums für Tirol und Vorarlberg, III/58, 1914, pp. LXXXV-LXXXVII.
  • (DE) Richard Heuberger, Aufgaben der tirolischen Urkundenforschung, in Forschungen und Mitteilungen zur Geschichte Tirols und Vorarlbergs, 16/17, 1920, pp. 14-57.
  • (DE) Hannes Obermair, Edition und vormoderne Gesellschaft. Arbeitsbericht zum „Tiroler Urkundenbuch“, in Geschichte und Region/Storia e regione, 1, n. 1, 1992, pp. 109-119.
  • (DE) Hannes Obermair, Martin Bitschnau, Die Traditionsnotizen des Augustinerchorherrenstiftes St. Michael a. d. Etsch (San Michele all'Adige). Vorarbeiten zum „Tiroler Urkundenbuch“, in MIÖG - Mitteilungen des Instituts für Österreichische Geschichtsforschung, 105, 1997, pp. 263-329.
  • Hannes Obermair, Martin Bitschnau, Le 'notitiae traditionum' del monastero dei canonici agostiniani di S. Michele all'Adige. Studio preliminare all’edizione della Sezione II del «Tiroler Urkundenbuch», Studi di storia medioevale e di diplomatica, XVIII, Milano, Edizioni New Press, 2000, pp. 97–171.
  • (DE) Walter Landi, Otto Rubeus fundator. Eine historisch-diplomatische Untersuchung zu den karolingischen und ottonischen Privilegien für das Kloster Innichen (769-992), Innsbruck, Universitätsverlag Wagner, 2016, ISBN 978-3-7030-0879-5.
  • Hannes Obermair, Nation-Building facendo edizioni? Il «Tiroler Urkundenbuch», Richard Heuberger, Franz Huter e Otto Stolz, in Giuseppe Albertoni et al. (a cura di), La storia va alla guerra. Storici dell’area trentino-tirolese tra polemiche nazionali e primo conflitto mondiale, Studi e Ricerche, nº 18, Trento, Università degli Studi di Trento, 2018, pp. 285–300, ISBN 978-88-8443-825-6.

Voci correlateModifica