Apri il menu principale

Tishman Speyer

società immobiliare statunitense
Tishman Speyer
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaSpA
Fondazione1978
Fondata daJerry Speyer e Robert Tishman
Sede principale45 Rockefeller Plaza
New York
FilialiLondra, Madrid, Milano, New York, San Paolo
SettoreImmobiliare
Real estate
ProdottiFund & Asset Management
Service Provider & Franchising Network sviluppo immobilare
Property management
Fund management
Dipendenti1.600
Slogan«The real potential of real estate»
Sito webOfficial Site

Tishman Speyer è una società attiva nel settore immobiliare costituita nel 1978 da due soci fondatori, Robert Tishman e Jerry Speyer.

StoriaModifica

Tishman Speyer è uno dei principali proprietari, sviluppatori, gestori di fondi operanti nel settore immobiliare nel mondo, dopo aver gestito un portafoglio di attività costituito da 7.200.000 m2 nelle principali aree metropolitane attraverso gli Stati Uniti, Europa, America Latina e Asia.

Le principali proprietà di Tishman Speyer includono il Chrysler Building, Rockefeller Center e CitySpire Center di New York City. A livello internazionale, Tishman possiede la torre nord di São Paulo. Essi in precedenza di proprietà della Millbank Tower di Londra e sono attualmente il manager di proprietà dell'edificio. Il progetto immobilare di recente realizzazione di Londra è la ricostruzione della Fleetway House, ora conosciuta come Nexus Place. Nel 2007 hanno venduto il Lipstick Building di New York.

Dal 2005 Tishman è stato protagonista delle tre più grandi offerte immobiliari nella storia degli Stati Uniti:

  • Compravendita di 666 Fifth Avenue per 1,8 miliardi di dollari il più grande affare per un singolo edificio da vendere nella storia degli Stati Uniti.
  • Acquisto del MetLife Building per $1,72 miliardi che era il precedente record.
  • Acquisto di Stuyvesant Town e Peter Cooper Village per $5,4 miliardi, che comprende 80 ettari (800.000 m2) di terreno di Manhattan e comprende 110 edifici e 11.232 appartamenti. È il più grande affare immobiliare. Nel gennaio 2010 Speyer ha perso la proprietà su un valore predefinito di prestito, perdendo gli investitori miliardi di dollari.

PremiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN125907389 · ISNI (EN0000 0000 8688 9453 · LCCN (ENno2010031236 · WorldCat Identities (ENno2010-031236