Titanfall 2

videogioco del 2016
Titanfall 2
videogioco
Titanfall 2 – Game logo.svg
Titolo del gioco
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 4, Xbox One
Data di pubblicazioneMondo/non specificato 28 ottobre 2016
GenereSparatutto in prima persona
TemaGuerra futuristica
OrigineStati Uniti
SviluppoRespawn Entertainment
PubblicazioneElectronic Arts
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Motore graficoSource Engine
Preceduto daTitanfall

Titanfall 2 è un videogioco sparatutto in prima persona sviluppato da Respawn Entertainment e pubblicato da Electronic Arts per Microsoft Windows, Xbox One e diversamente dal capitolo precedente, anche per PlayStation 4. Il gioco è stato pubblicato il 28 ottobre 2016.

Rispetto alla prima generazione, Titanfall 2 incorpora una campagna offline e un set di armi del tutto rinnovato, introducendo nuovi Titan e nuovi equipaggiamenti. La campagna è incentrata sulle vicende di un soldato semplice della Milizia, Jack Cooper, non abituato a comandare i potenti Titan pilotati dai piloti più esperti, e del suo compagno di battaglia, il Titan BT-7274. Durante tutta la campagna sarà possibile dialogare con il proprio Titan tramite delle risposte preimpostate, potendo influire sulle azioni da intraprendere e decidere la tattica migliore da usare.[1] In questo modo la storia si focalizza sul legame unico stabilito tra l’uomo e la macchina, dando al giocatore la possibilità di scegliere lo stile di gioco che preferisce.

TramaModifica

Jack Cooper, un soldato semplice arruolato nella Milizia, ha il sogno di diventare un pilota di Titan per combattere alla frontiera contro la costante oppressione dell’IMC, una società privata determinata a spogliare i pianeti colonizzati di tutte le loro risorse. Durante l’addestramento orbitale, l’IMC attacca Typhon, un pianeta protetto dalla Milizia, distruggendo la maggior parte della flotta in orbita. Per salvarsi, Jack Cooper, insieme ad altri piloti e soldati semplici, è costretto a imbarcarsi su una capsula di salvataggio, precipitando sulla superficie del pianeta. Lì, i soldati restanti sono braccati dalle forze dell’IMC: trovandosi in schiacciante inferiorità numerica, vengono facilmente sopraffatti e uccisi dopo un breve scontro a fuoco.

Dopo essere miracolosamente sopravvissuto, Cooper trova BT-7274, il Titan in origine appartenuto al pilota veterano (e mentore di Cooper) Tai Lastimosa, deceduto appena dopo aver conferito al soldato semplice il pieno controllo di BT-7274. Da qui iniziano tutte le avventure di Jack Cooper, dall’affronto di orde di nemici e Titan dell’IMC fino alle missioni più delicate, dove la rapidità e la silenziosità sono essenziali per assicurare il successo della missione. Insieme al suo compagno di battaglia BT (il nome abbreviato del Titan protagonista), Cooper dovrà garantire l’integrità e la salvezza della Milizia per poter sperare di sconfiggere definitivamente il nemico di ogni mondo nella galassia.

Il multiplayerModifica

Durante lo sviluppo, Respawn Entertainment ha annunciato che il sequel di Titanfall non sarà un’esclusiva Microsoft Xbox e PC, ma sarà disponibile anche per PlayStation.

La prima open beta della modalità multiplayer è stata avviata sulle piattaforme Xbox One e PlayStation 4 di venerdì 19 agosto 2016 alle ore 8.00 per poi concludersi domenica 21 agosto 2016. Un’ulteriore beta è stata lanciata dal 26 al 28 agosto 2016.[2]

Il gioco è uscito nella sua versione finale il 28 ottobre 2016.

Le modalità base sono:

Logoramento (max 6v6): I piloti devono uccidere NPC e piloti per vincere la partita accumulando punti per ogni uccisione. Ogni uccisione carica la barra del Titan.

Caccia alle taglie (max 5v5): i piloti devono acquisire bonus uccidendo i nemici per poi depositarli in banca e far crescere il punteggio della propria squadra e rendere disponibili i Titan da utilizzare in battaglia.

Piloti contro Piloti (max 8v8): giocatori devono affrontarsi cercando di fare più uccisioni possibili per avanzare con il punteggio. In quest’ultima modalità i Titan non sono ammessi.

Rispetto alla prima generazione di Titanfall, nel sequel sono stati introdotti numerosi nuovi equipaggiamenti, sei nuovi Titan, più opzioni di personalizzazione degli equipaggiamenti personali, nuove abilità dei piloti e un nuovo sistema di progressione.[3][4][5] Tutte queste nuove caratteristiche hanno valso al gioco numerose critiche positive e meriti.[6]

Altro punto a favore per la community di gioco sono i DLC, che saranno completamente gratuiti e scaricabili in qualsiasi momento.[7]

I giocatori possono sfidarsi sia a piedi che come piloti del già sopra citato "Titan", per completare determinati obiettivi di squadra su due possibili diversi fronti: l'IMC (Interstellar Manufacturing Corporation) oppure la semplice milizia.

I giocatori possono scegliere il loro tipo di pilota, che viene lanciato nella mappa all'inizio della partita. Un timer mostra il tempo necessario per far schierare il Titan nella mappa, questo tempo si riduce uccidendo altri giocatori. Una volta schierato, il Titan è protetto da uno scudo a bolla per 30 secondi, che ovviamente proteggerà il Titan fino all'arrivo del giocatore che lo ha schierato o quando lo scudo si disattiva. Se il giocatore che ha schierato il Titan non riesce a entrare nel mech oppure viene ucciso, esso dopo i 30 secondi viene controllato dall'intelligenza artificiale del gioco che segue il giocatore fino al punto di spawn. I piloti sono molto agili e possono fare wallrun (corse sui muri) e doppi salti.

Ci sono svariati tipi di Titan, ognuno con abilità e animazioni uniche. I comandi per pilotare il Titan sono i medesimi di quelli a piedi, e i giocatori non possono saltare, coprirsi, accovacciarsi quando pilotano un Titan. I mech non sono lenti, però sono meno veloci rispetto ai piloti che vanno a piedi. I Titan possono anche creare un vortice che attira i proiettili come una calamita, li immobilizza a mezz'aria, e li scaraventa contro il Titan nemico. Possono anche creare un fumo elettrico che fa cadere dal Titan il nemico che cerca di dirottare il Titan. I giocatori-piloti possono espellersi quando il Titan subisce troppi danni, e il timer viene resettato quando il Titan muore. Il gioco finisce quando la nave spaziale della squadra perdente se ne va.

Caratteristiche del giocoModifica

Data di uscita e rumorModifica

I primi rumor sulla data di uscita del gioco e di alcune sue caratteristiche iniziarono a circolare alcune settimane prima dell’inizio dello sviluppo. Alcune voci non ufficiali sono state confermate, dal momento che il sequel di Titanfall non avrebbe più avuto un’esclusiva Microsoft e che Electronic Arts sarebbe stato ancora una volta l’editore del gioco. Il gioco è stato presentato ufficialmente il 28 Ottobre 2016. Grazie alle ampie possibilità economiche generate dai profitti del primo capitolo, è stato possibile sviluppare le due modalità, campagna e multiplayer, in parallelo.

Spin-offModifica

Il CEO di Respawn Entertainment, Vince Zampella, ha comunicato che, a inizio 2015, il team di sviluppo sarebbe stato affiancato da una seconda squadra nella realizzazione di uno spin-off basato su Titanfall, più precisamente in una serie animata fantascientifica sviluppata da Respawn Entertainment e pubblicata dalla casa di produzione Lionsgate.

Sviluppo e caratteristiche tecnicheModifica

AmbientazioneModifica

I design e le strutture degli oggetti nel gioco sono stati ridisegnati per essere più pratici e funzionali all’interno dell’ambientazione, staccandosi dai tradizionali canoni fantascientifici e confermando la volontà degli sviluppatori nel voler creare un’idea di avanzamento tecnologico mirato alla continua ricerca e sviluppo ad armi sempre più avanzate per far fronte all’inevitabile conflitto all’interno del gioco.

Motore graficoModifica

Titanfall 2 incorpora una modifica del motore grafico usato per Titanfall, che a sua volta era una grafica pesantemente modificata del Source Engine. I miglioramenti includono un nuovo sistema acustico e numerose correzioni al rendering grafico.[8]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Martin Robinson, You can talk to the Titans in Titanfall 2's campaign, su Eurogamer, 22 agosto 2016. URL consultato il 16 marzo 2017.
  2. ^ Erik Kain, 'Titanfall 2' Multiplayer Beta Is Now Live On PS4 And Xbox One, in Forbes. URL consultato il 16 marzo 2017.
  3. ^ GameCentral for Metro.co.uk, Game preview: Titanfall 2 goes multiformat and gets a story mode, su Metro, 20 giugno 2016. URL consultato il 16 marzo 2017.
  4. ^ Titanfall 2 could have a traditional campaign and more weapons, su Polygon, 3 aprile 2015. URL consultato il 16 marzo 2017.
  5. ^ (EN) Titanfall 2 officially ships October 28th, 2016 on Xbox One, PS4 and PC (hands-on), in CNET. URL consultato il 16 marzo 2017.
  6. ^ Titanfall 2 Recensione, in Everyeye.it. URL consultato il 16 marzo 2017.
  7. ^ Titanfall 2: ecco perché i DLC saranno gratuiti, in Everyeye.it. URL consultato il 16 marzo 2017.
  8. ^ Titanfall 2: Analisi Tecnica della versione PC, in Everyeye.it. URL consultato il 16 marzo 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica