Tite Kubo

fumettista giapponese

Tite Kubo (久保 帯人 Kubo Taito?), pseudonimo di Noriaki Kubo (久保 宣章 Kubo Noriaki?; Hiroshima, 26 giugno 1977), è un fumettista giapponese, noto per essere l'autore del manga Bleach[1][2][3][4].

BiografiaModifica

Primo di tre fratelli, nato nella prefettura di Hiroshima[5], in Giappone, Noriaki Kubo desiderò diventare un fumettista già dalle scuole elementari, influenzato dalla lettura di Saint Seiya - I Cavalieri dello zodiaco[6] e così iniziò a disegnare manga durante le superiori. Il suo primo one-shot fu Ultra Unholy Hearted Machine, scritto per Weekly Shōnen Jump nel 1996[7]. Quando era appena al terzo anno iniziò a scrivere la sua prima opera, Zombie Powder. La inviò all'annuale concorso dell'importante rivista Shōnen Jump, ma non riuscì a vincere a causa della sua scarsa esperienza. Tuttavia ricevette una telefonata da uno degli editori della rivista, che gli suggerì di lavorare su Zombie Powder assieme. Il manga fu pubblicato su Shōnen Jump nel 1999, e proseguì per quattro volumi per poi interrompersi nel 2000 dopo ventisette capitoli in quanto l'autore ebbene un grave trauma emotivo nel periodo in cui stava scrivendo la storia[8]. Successivamente lo stesso Kubo affermò di non essere abituato alla serializzazione settimanale della testata e che avrebbe prestato più attenzione ai commenti del suo editor piuttosto che alle sue idee[9].

Qualche tempo dopo, nel 2001, Kubo creò un nuovo manga, chiamato Bleach. Lo sottopose a Shōnen Jump nella speranza di riuscire a pubblicarlo; tuttavia fu rigettato per alcune somiglianze con la serie Yu degli spettri. Nonostante questo, Bleach divenne piuttosto popolare in un ristretto gruppo di lettori, ma le speranze di pubblicazione restavano esili. Kubo fu scoraggiato dal rifiuto del suo manga. Tuttavia, Akira Toriyama, il celeberrimo autore di Dragon Ball, gli spedì una lettera di incoraggiamento[7]. Questo ispirò Kubo e poco dopo, nel 2002, Bleach fu finalmente pubblicato regolarmente su Weekly Shōnen Jump, diventando immediatamente un successo internazionale[7], e pubblicato fino alla sua conclusione il 22 agosto 2016[10]. Al manga fu inoltre ispirata una serie anime che conta 366 episodi. Kubo è l'autore anche dei personaggi che compaiono nell'anime, cosa estremamente rara per un mangaka. Ha inoltre affermato di non avere progetti di ulteriori lavori al momento. Tite Kubo è autore anche di alcune brevi storie, inserite nei volumi di Zombie Powder.

Nel 2018 in occasione del 50º anniversario della rivista Weekly Shōnen Jump pubblicò uno one-shot intitolato Burn the Witch[11]. A partire dall'estate del 2020, il manga è passato da one-shot a serie regolare pubblicata sempre su Weekly Shōnen Jump[12]. La storia è stata poi adattata anche in una serie animata composta da tre episodi e uscita in Giappone nell'autunno 2020[13].

LavoriModifica

Storie breviModifica

  • Ultra Unholy Hearted Machine (1996, Weekly Shōnen Jump Special, comparsa nel volume 2 di Zombie Powder)
  • Urara la kokumashi (刻魔師 麗 Kokumashi Urara?) (1996, Weekly Shōnen Jump, comparsa nel volume 3 di Zombie Powder)
  • Bad Shield United (1997, Weekly Shōnen Jump, comparsa nel volume 4 di Zombie Powder. Ha anche un cameo in Bleach come il film Bad Shield United 2)
  • Burn the Witch (2018, Weekly Shōnen Jump)

SerieModifica

  • Zombie Powder (1999~2000, Weekly Shōnen Jump, Shueisha, 4 volumi)
  • Bleach (2001-2016, Weekly Shōnen Jump, Shueisha, 74 volumi)
  • Burn the Witch (2020-in corso, Weekly Shōnen Jump, Shueisha)

NoteModifica

  1. ^ (JA) Shueisha Media Guide 2013: Boy's & Men's Comic Magazines (PDF), su adnavi.shueisha.co.jp, Shūeisha. URL consultato il 23 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2014).
  2. ^ (JA) 映画『BLEACH』公式 [bleach_moviejp], 全世界でシリーズ累計1億2000万部を超える超人気コミック原作。悪霊・虚〈ホロウ〉 🆚 死神の戦いを、壮大なスケールで描くバトルアクション大作『#BLEACH』の公開日が、7月20日(金)に決定❗ (Tweet), su Twitter, 4 febbraio 2018 (archiviato il 7 luglio 2021).
  3. ^ Tite Kubo ha realizzato una nuova storia di “Bleach”, in Fumettologica, 2 agosto 2021. URL consultato il 24 agosto 2021.
  4. ^ Roberto Addari, Dragon Ball 27 secondo Tite Kubo (Bleach), in MangaForever, 2 settembre 2021. URL consultato il 3 settembre 2021.
  5. ^ (JA) 久保帯人の一覧, su BookLive. URL consultato il 23 agosto 2021.
  6. ^ (EN) Deb Aoki, Interview With Manga Artist Tite Kubo, su LiveAbout, 9 gennaio 2018. URL consultato il 23 agosto 2021.
  7. ^ a b c (EN) Charles Solomon, Creator Tite Kubo surprised by 'Bleach' success, su Los Angeles Times, 28 agosto 2008. URL consultato il 24 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2009).
  8. ^ (JA) Tite Kubo (testi e disegni); Zombie Powder, vol. 3, capitolo Commento dell'autore, Shūeisha, 2000.
  9. ^ (EN) Misaki C. Kido, Interview with Tite Kubo (Creator of Bleach), in Weekly Shonen Jump Alpha, n. 2-20-12, Viz Media, febbraio 2012, pp. 124-126.
  10. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Bleach Manga to End on August 22 With 'Important Announcement', in Anime News Network, 4 agosto 2016. URL consultato il 24 agosto 2021.
  11. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Bleach's Tite Kubo Unveils 'Burn the Witch' 1-Shot Manga, in Anime News Network, 27 giugno 2018. URL consultato il 24 agosto 2021.
  12. ^ (EN) Phillip Martinez, 'Bleach' Anime to Return in 2021; 'Burn the Witch' Gets Serialization and Anime, in Newsweek, 18 marzo 2020. URL consultato il 24 agosto 2021.
  13. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, Tite Kubo's 4-Chapter Burn the Witch Manga Debuts on August 24, in Anime News Network, 10 agosto 2020. URL consultato il 24 agosto 2021.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN15003098 · ISNI (EN0000 0000 8094 5362 · Europeana agent/base/151931 · LCCN (ENno2007125360 · GND (DE135886171 · BNF (FRcb145016710 (data) · J9U (ENHE987007418362405171 (topic) · NDL (ENJA00805075 · CONOR.SI (SL229300579 · WorldCat Identities (ENlccn-no2007125360