Tito Annio Lusco Rufo

console romano nel 128 a.C.
Tito Annio Lusco Rufo
Nome originaleTitus Annius Luscus Rufus
GensAnnia
PadreTito Annio Lusco
Consolato128 a.C.

Tito Annio Lusco Rufo [1] (latino: Titus Annius Luscus Rufus) (... – ...) è stato un politico romano.

BiografiaModifica

Probabilmente era figlio dell'omonimo console del 153 a.C.; fu però il primo ad utilizzare l'agnomen Rufus. Fu pretore nel 131 a.C. e durante tale anno fece iniziare i lavori della via Annia, che collegava Adria ad Aquileia [2]. Fu console nel 128 a.C. con Gneo Ottavio, anche se è noto solo dai fasti consulares e nessun evento di particolare rilevanza viene ricordato in tale anno[3].

NoteModifica

  1. ^ William Smith, Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, 1, Boston: Little, Brown and Company, Vol.2 pag.842 n.3 Archiviato il 20 ottobre 2012 in Internet Archive.
  2. ^ Come riportato da M. Buora e Werner Jobst in Roma sul Danubio: da Aquileia a Carnuntum lungo la via dell'ambra (pag.57, ed. L'erma di BRETSCHNEIDER, 2002), il costruttore della via Annia potrebbe essere stato Tito Annio Lusco Rufo o quando era pretore (131 a.C.) o quando era console (128 a.C.); potrebbe anche essere stato il padre, Tito Annio Lusco, il triumviro del supplemento di coloni del 169 a.C., ricordato nella base rinvenuta nel foro di Aquileia.
  3. ^ RE:Annius 78