Tlatoani (nāhuatl: Tlahtoāni [tɬaʔtoˈaːni] ascolta, plurale Tlahtoqueh [tɬaʔ'tokeʔ], sovrano, re) è un termine della lingua nahuatl che in epoca precolombiana indicava il re nelle città di dominazione azteca. Letteralmente significa "Colui che può parlare"[1], ma il suo significato viene ordinariamente tradotto con il termine "imperatore".

Acolmiztli Nezahualcóyotl, tlatoani di Texcoco, in una raffigurazione

Gli imperatori di Tenochtitlan, Texcoco e Tlacopan venivano chiamati con l'appellativo di Huey Tlatoani[2] ("grande oratore"; nahua classico: Huēyitlahtoāni [weːjtɬaʔtoˈaːni]), in riferimento alla particolare influenza del loro potere sui territori circostanti.

I tlatoani erano a capo delle āltepētl, le città-stato azteche della Valle del Messico. Ogni āltepētl aveva il proprio tlatoani che fungeva contemporaneamente da suo governante, sommo sacerdote e comandante in capo. Il tlatoani esercitava l'autorità suprema su tutte le terre all'interno della città-stato, supervisionando la raccolta dei tributi, le attività di mercato, gli affari religiosi e la risoluzione delle dispute giudiziarie. Tipicamente un governante dinastico proveniente dalla linea reale, il tlatoani serviva a vita. Tuttavia, in certi casi, un consiglio di nobili, anziani e sacerdoti poteva eleggere un tlatoani da un gruppo di quattro candidati.[3]

Gerarchia di comando

modifica

Il cihuācōātl, il secondo in comando dopo il tlatoani, era un membro della nobiltà e serviva come giudice supremo per il sistema giudiziario, nominava tutti i giudici di grado inferiore e gestiva gli affari finanziari dell'āltepētl.

Il ruolo del tlatoani in tempo di guerra

modifica

In tempo di guerra, il tlahtoāni sarebbe stato incaricato di creare piani di battaglia e strategie per il suo esercito. Avrebbe redatto questi piani dopo aver ricevuto informazioni da vari esploratori, messaggeri e spie inviati a un āltepētl nemico e aver ricevuto rapporti dettagliati da queste. Ciò era essenziale perché garantiva la sicurezza e il successo di ogni battaglia.

Queste disposizioni sarebbero state dettagliate dalle strutture cittadine all'area circostante. Il tlahtoāni sarebbe stato il più informato su qualsiasi conflitto e sarebbe stato il principale responsabile delle decisioni durante la guerra.[3]

Il re era anche incaricato di ottenere e mantenere il sostegno degli alleati inviando doni ed emissari. Durante la guerra, il tlatoani sarebbe stato immediatamente informato delle morti e delle catture dei suoi guerrieri. Sarebbe stato anche incaricato di informare i suoi cittadini sui guerrieri caduti o catturati e avrebbe presentato doni a chi tornava vittorioso.

  1. ^ Tlatoani, su Nahuatl Dictionary. URL consultato il 23 febbraio 2024.
  2. ^ Lockhart (2001), 238.
  3. ^ a b Aztec Political Structure [Struttura politica azteca], su Tarlton Law Library, p. Aztec and Maya Law (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2023).

Bibliografia

modifica

Voci correlate

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di conquista spagnola delle Americhe