Tomáš Macháč

tennista ceco

Tomáš Macháč (Beroun, 13 ottobre 2000) è un tennista ceco.

Tomáš Macháč
Nazionalità Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca
Altezza 183 cm
Peso 73 kg
Tennis
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 21-20 (51.22%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 62º (12 febbraio 2024)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 3T (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros 1T (2020)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2023)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 1T (2022)
Altri tornei
 Giochi olimpici 2T (2020)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 10-6 (62.5%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 86º (12 febbraio 2024)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open SF (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros
Bandiera del Regno Unito Wimbledon
Bandiera degli Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 12 febbraio 2024

In singolare ha vinto alcuni titoli nei circuiti minori e ha raggiunto il 62º posto della classifica mondiale nel febbraio 2024. Ha vinto inoltre alcuni incontri nel circuito maggiore ma non ha mai superato i quarti di finale. In doppio ha raggiunto l’86º posto e ha vinto un titolo nel circuito maggiore in coppia con Zhang Zhizhen, con cui ha anche raggiunto la semifinale dell’ Australian Open nel 2024. Nel 2021 ha fatto il suo esordio nella squadra ceca di Coppa Davis.

Carriera modifica

Tra gli juniores modifica

Tra il 2014 e il 2018 gioca nell'ITF Junior Circuit e si mette in luce soprattutto in doppio vincendo 4 tornei tra cui il prestigioso Orange Bowl a fine 2017, risultato con cui il 1º gennaio 2018 raggiunge il 16º posto nel ranking di categoria. Sempre in doppio, raggiunge le semifinali ai successivi Australian Open. Tra gli juniores vince anche due tornei in singolare, tra cui uno di Grade 1. Nel 2016 fa inoltre parte della squadra ceca che si piazza al sesto posto nella Coppa Davis Junior.[1][2]

2016-2019, inizi tra i professionisti e primi titoli ITF modifica

Esordisce nel circuito ITF nel 2016 nelle qualificazioni di un torneo ITF in Repubblica Ceca. Nel novembre 2018 alza i primi trofei da professionista vincendo tre tornei ITF di singolare, tutti in Repubblica Ceca. Nel 2019 vince un altro ITF in singolare e verso fine anno abbandona i tornei di questa categoria. Ad aprile esordisce nell'ATP Challenger Tour raggiungendo i quarti all'Ostrava Open. Nel corso della stagione disputa due semifinali in questa categoria.

2020, primo titolo Challenger, esordio nel Grande Slam e top 200 modifica

Il 2020 inizia positivamente con la vittoria del Koblenz Open, primo titolo Challenger in carriera, che gli consente di passare dalla posizione nº 347 in classifica alla nº 251. Dopo la pausa forzata a causa della pandemia di COVID-19, si qualifica per il tabellone principale dell'Open di Francia, dove viene eliminato al primo turno da Taylor Fritz in cinque set dopo 3 ore e 39 minuti di gioco.[3] Grazie alla finale raggiunta in novembre al Challenger di Bratislava, entra per la prima volta nella top 200 del ranking ATP.

2021, un titolo Challenger, esordio olimpico e in Davis, 131º nel ranking modifica

Nel 2021 supera per la prima volta un turno in una prova dello Slam all'Australian Open grazie al ritiro di Mario Vilella Martínez e al secondo turno strappa un set al nº 10 del mondo Matteo Berrettini. Continua a risalire la classifica partecipando ai successivi Challenger di Nur-Sultan, nel primo si ferma ai quarti e vince il secondo sconfiggendo in 3 set nella finale Sebastian Ofner, risultato che lo porta al 137º posto del ranking. Sfiora la qualificazione a Wimbledon superando i primi due turni e nell'incontro decisivo perde al tiebreak del terzo set da Christopher O'Connell. In luglio prende parte ai Giochi di Tokyo e al primo turno sconfigge João Sousa prima di cedere a Diego Schwartzman. Verso fine stagione disputa nei Challenger la finale a Liberec e la semifinale a Eckental, e a novembre sale al 131º posto. Quello stesso mese esordisce in Coppa Davis prendendo parte alla fase finale della manifestazione, vince entrambi gli incontri di singolare contro Richard Gasquet e il nº 25 ATP Daniel Evans e perde i due giocati in doppio, con la Repubblica Ceca che chiude all'ultimo posto del girone vinto dalla Gran Bretagna.

2022, due titoli Challenger e top 100 modifica

All 'esordio stagionale vince il titolo al Traralgon Challenger con il successo in finale su Bjorn Fratangelo, risultato che gli vale il nuovo best ranking al 130º posto mondiale. Vince il suo primo incontro in una prova del Grande Slam agli Australian Open superando Juan Manuel Cerundolo e al secondo turno viene eliminato da Maxime Cressy. Esce al secondo turno anche al successivo ATP di Marsiglia e al Masters di Indian Wells. Ad aprile raggiunge la semifinale al Challenger di Praga e deve dare forfait prima del match per un infortunio alle costole che lo costringe a un periodo di convalescenza.[4] Torna alle competizioni ad agosto e vince il Challenger di Grodzisk Mazowiecki battendo in finale Zhang Zhizhen. Supera per la prima volta le qualificazioni agli US Open e al primo turno perde al quinto set contro Botic van de Zandschulp. Dopo la semifinale disputata al Challenger di Cassis, perde la finale al Tali Open contro Leandro Riedi, entra per la prima volta nella top 100 e chiude la stagione portando il miglior ranking alla 97ª posizione.

2023, prima volta nei quarti di finale ATP e 2 titoli Challenger modifica

A inizio 2023 consegue una serie negativa di risultati e a marzo scende alla 143ª posizione del ranking. Si riscatta raggiungendo i quarti di finale all'ATP di Houston grazie al successo su Marcos Giron. Si spinge poi alla semifinale al Challenger 125 di Sarasota. Nei mesi successivi i migliori risultati sono la finale raggiunta a Prostějov, persa contro Dalibor Svrčina, e le qualificazioni superate a Wimbledon, dove al primo turno cede in 4 set a Cameron Norrie. A settembre perde la finale al Cassis Open Provence contro Mattia Bellucci e contribuisce al passaggio dei cechi ai quarti di finale di Coppa Davis vincendo sia i due incontri disputati in singolare che quello in doppio. Torna a vincere un titolo dopo oltre un anno al Challenger 125 di Orléans superando in finale Jack Draper, si ripete la settimana successiva con la vittoria in finale su Arthur Fery agli Internationaux de Tennis de Vendée.

Statistiche modifica

Aggiornate all'11 febbraio 2024.

Doppio modifica

Vittorie (1) modifica

Legenda
Grand Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 11 febbraio 2024   Open 13 Provence, Marsiglia Cemento (i)   Zhang Zhizhen   Patrik Niklas-Salminen
  Emil Ruusuvuori
6-3, 6-4

Tornei minori modifica

Singolare modifica

Vittorie (10) modifica
Legenda tornei minori
Challenger (6)
ITF (4)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 4 novembre 2018   Czech Republic F8, Most Sintetico (i)   Filip Duda 7–6(6), 7-5
2. 18 novembre 2018   Czech Republic F10, Milovice Cemento (i)   Christoph Negritu 6-2, 6-2
3. 25 novembre 2018   Czech Republic F11, Říčany Cemento (i)   Jiří Lehečka w/o
4. 24 marzo 2019   M15 Manama, Manama Cemento   Tim van Rijthoven 6-3, 6-3
5. 23 febbraio 2020   Koblenz Open, Coblenza Cemento (i)   Botic van de Zandschulp 6-3, 4-6, 6-3
6. 7 marzo 2021   Nur-Sultan Challenger II, Nur-Sultan Cemento (i)   Sebastian Ofner 4-6, 6-4, 6-4
7. 9 gennaio 2022   Traralgon Challenger, Traralgon Cemento   Bjorn Fratangelo 7–6(2), 6-3
8. 21 agosto 2022   Kozerki Open, Grodzisk Mazowiecki Cemento   Zhang Zhizhen 1-6, 6-3, 6-2
9. 1º ottobre 2023   Open d'Orleans, Orléans Cemento (i)   Jack Draper 6-4, 4-6, 6-3
10. 8 ottobre 2023   Internationaux de Vendée, Mouilleron-le-Captif Cemento (i)   Arthur Fery 6-3, 6-4
Sconfitte (4) modifica
Legenda tornei minori
Challenger (4)
ITF (0)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 15 novembre 2020   Slovak Open, Bratislava Cemento (i)   Maximilian Marterer 7–6(3), 2-6, 5-7
2. 8 agosto 2021   Svijany Open, Liberec Terra rossa   Alex Molčan 0-6, 1-6
3. 20 novembre 2022   Tali Open, Helsinki Cemento (i)   Leandro Riedi 3-6, 1-6
4. 10 giugno 2023   Czech Open, Prostějov Terra rossa   Dalibor Svrčina 4-6, 2-6
5. 10 settembre 2023   Cassis Open Provence, Cassis Cemento   Mattia Bellucci 3-6, 4-6

Doppio modifica

Vittorie (0) modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
ITF (0)
Sconfitte (6) modifica
Legenda tornei minori
Challenger (2)
ITF (4)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 3 giugno 2018   Czech Republic F3, Most Terra rossa   Michael Vrbenský   Petr Michnev
  Patrik Rikl
2-6, 6-2, [7-10]
2. 7 luglio 2018   Czech Republic F5, Ústí nad Orlicí Cemento   Antonín Bolardt   Filip Polášek
  Patrik Rikl
6(2)–7, 6(5)–7
3. 20 gennaio 2019   M15+H Bressuire, Bressuire Cemento (i)   Michal Konečný   Dan Added
  Albano Olivetti
6(5)–7, 3-6
4. 21 aprile 2019   M15 Antalya, Adalia Terra rossa   Michal Konečný   Bogdan Bobrov
  Patrik Niklas-Salminen
3-6, 3-6
5. 18 settembre 2021   Open de Rennes, Rennes Cemento (i)   Marek Gengel   Bart Stevens
  Tim van Rijthoven
7–6(2), 5-7, [3-10]
6. 30 ottobre 2021   Ismaning Challenger, Ismaning Sintetico (i)   Marek Gengel   Andre Begemann
  Igor Zelenay
2-6, 4-6

Note modifica

  1. ^ (EN) Tomas Machac Juniors Singles Overview, su itftennis.com.
  2. ^ (EN) Junior Grand Slams and JA tournaments, su itftennis.com. URL consultato il 27 dicembre 2021.
  3. ^ (EN) Infosys Match Centre - T. Machac vs T. Fritz, su The 2020 Roland-Garros Tournament official site. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  4. ^ (CS) Pauza od turnajů pokračuje. Zraněný Macháč vynechá i Roland Garros, su tenisovysvet.cz.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica