Apri il menu principale

Tomás de Mercado

teologo e economista spagnolo
De' negotii et contratti de mercanti, 1591 (Milano, Fondazione Mansutti).

Tomás de Mercado (15301575) è stato un teologo ed economista spagnolo.

BiografiaModifica

Appartenente alla scuola di Salamanca, vive in Messico dove entra nell'Ordine dei domenicani, così da studiare molti casi pratici sugli aspetti di teologia morale. Tornato in Spagna, cerca una soluzione a questi problemi, che spiega nel celebre Tratos y contratos de mercaderes y tratantes, pubblicato a Salamanca nel 1569, poi ampliato in una seconda edizione a Siviglia nel 1571 come Suma de tratos y contratos. L'opera è divisa in quattro parti principali, riguardanti i contratti, i cambi commerciali, l'usura e la restituzione dei guadagni illeciti. L'argomento centrale è il contratto di compravendita, con cui si esaminano le forme da evitare. Il trattato ebbe molta influenza sui teologi morale del XVI secolo, soprattutto a proposito dei manuali per i confessori, fino all'opera di Adam Smith e la scuola scozzese dell'economia moderna. Mercado è ritenuto uno dei primi tomisti e mercantilisti. La prima traduzione italiana è del 1569 a opera del bresciano Pietro Marchetti, ed è intitolata De' negotii et contratti de mercanti. Tornato in Messico, muore durante il viaggio.

BibliografiaModifica

  • Fondazione Mansutti, Quaderni di sicurtà. Documenti di storia dell'assicurazione, a cura di M. Bonomelli, schede bibliografiche di C. Di Battista, note critiche di F. Mansutti. Milano: Electa, 2011, pp. 215-216.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN228679151 · BNF (FRcb12165838z (data) · WorldCat Identities (EN228679151