Apri il menu principale

Tony Stewart (pilota automobilistico)

pilota automobilistico statunitense
Tony Stewart
TSM350 - 2015 - Tony Stewart - 1 - Stierch.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria NASCAR, Indy Racing League
Palmarès
NASCAR Sprint Cup Series 3 trofei
Indy Racing League 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Anthony Wayne Stewart (Columbus, 20 maggio 1971) è un pilota automobilistico statunitense, vincitore del titolo Indy Racing League (1997) e tre volte del titolo della NASCAR Sprint Cup Series (2002, 2005 e 2011)[1].

Tra i pochi piloti che sia stato capace di conquistare i massimi titoli statunitensi sia a "ruote scoperte" (IRL), che a "ruote coperte" (NASCAR).

Indice

BiografiaModifica

Nel 1996 esordisce nella Indy Racing League (miglior esordiente dell'anno) e la stagione successiva già conquista il titolo assoluto.

Passa al campionato NASCAR nel 1999 e ottiene il premio di miglior esordiente. Vince tre titoli NASCAR nel 2002, nel 2005 e nel 2011; in tutto in questa formula è salito per 44 volte sul gradino più alto del podio.

Nel 1999 è protagonista di una curiosa impresa: nello stesso giorno partecipa alla 500 miglia di Indianapolis e, dopo aver viaggiato su un jet privato, prende parte alle gare Nascar che si disputano a Concord, piazzandosi prima 4° e poi 9°. La stessa situazione si ripete nel 2001 (6° e 3°).

Il 9 agosto 2014, durante una gara sprint sul circuito Canandaigua Motorsport Park a Canandaigua, capoluogo della contea di Ontario nello stato di New York, ha un incidente che causa la morte del pilota Kevin Ward Jr.[2] In seguito ad un contatto tra l'auto di Stewart e Ward, quest'ultimo rimane fermo sulla pista e uscendo dall'abitacolo entra in pista inveendo contro Stewart che, non vedendolo, lo travolge causandone la morte.[3] Le indagini, avviate immediatamente, non hanno ravvisato dolo da parte di Stewart.

 
L'auto di Tony Stewart ai tempi dell'IndyCar
 
Stewart durante la Coca Cola 600

PalmarèsModifica

NASCAR Sprint Cup Series
Indy Racing League

NoteModifica

  1. ^ Tony Stewart Statistics, racing-reference.info. URL consultato il 17 gennaio 2012.
  2. ^ Sprint Car - Tragedia a Canandaigua: Tony Stewart travolge Kevin Ward, formulapassion.it, 10 agosto 2014. URL consultato il 10 agosto 2014.
  3. ^ Usa, tragedia nei buggy: Ward jr. muore investito, gazzetta.it, 10 agosto 2014. URL consultato il 10 agosto 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN28308960 · LCCN (ENn00093109 · WorldCat Identities (ENn00-093109