Torneo dei candidati femminile

Torneo dei candidati femminile
Altri nomiWomen's Candidates Tournament
SportChess.svg Scacchi
Tipoindividuale
Categoriafemminile
FederazioneFIDE
Parte diCampionato del mondo femminile di scacchi
TitoloSfidante per il titolo mondiale femminile
Cadenzabiennale
Partecipanti8
Formulagirone all'italiana, andata e ritorno
Storia
Fondazione1953
Detentore  Aleksandra Gorjačkina
Ultima edizioneTorneo dei candidati femminile 2019
Prossima edizioneTorneo dei candidati femminile 2022

Il Torneo dei candidati femminile è un torneo di scacchi organizzato dalla FIDE a cadenza biennale che determina la sfidante al titolo mondiale femminile.

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato del mondo femminile di scacchi.

La FIDE introdusse la formula del match mondiale sulla falsariga del titolo open per l'edizione 1953 del mondiale femminile, mentre dal 1927 si era disputato con la formula del girone unico. Tra l'ottobre e il novembre del 1952 si disputò il primo torneo dei candidati femminile della storia degli scacchi nella città di Mosca, allora capitale dell'Unione Sovietica.[1] Il torneo si disputò con un girone all'italiana di sola andata e fu vinto dalla giocatrice sovietica Elisaveta Bykova,[2] la quale vinse anche la sfida mondiale con la campionessa in carica e connazionale Ljudmyla Rudenko.

Nel 1955 si disputò la seconda edizione del torneo con 20 partecipanti. A vincere fu Ol'ga Rubcova con 15 punti su 19. Prima della sfida del 1956 per il titolo mondiale in cui la Rubcova avrebbe dovuto sfidare la Bykova, campionessa in carica, la FIDE decise che il titolo sarebbe stato assegnato con un triangolare tra le due sfidanti e la campionessa del mondo del 1950 Rudenko, poi vinto dalla Rubcova.[3]

Dal 1971 al 1984 il torneo cambiò formato dal girone unico alla formula dell'eliminazione diretta, sulla falsariga del torneo dei candidati open, che mantenne il formato dei "match dei candidati" fino al 1993 (fino al 1995 la PCA). Dal 1971 la FIDE introdusse i tornei interzonali anche per qualificarsi al torneo dei candidati femminile.

Dal 1986 al 1990 venne reintrodotto il girone unico all'italiana, stavolta con girone di andata e di ritorno a 8 partecipanti come nei tornei dei candidati open dei primi anni '60.

Dal 1991 al 1999 venne adottato un sistema misto con le prime due classificate che si qualificavano per giocare un match finale per stabilire la sfidante della campionessa del mondo in carica.[4]

Dal 2000 seguendo come modello i campionati del mondo FIDE del periodo 1996-2004 venne abbandonato il modello del match mondiale, portando all'abolizione del torneo dei candidati femminile.

Nel 2018 la FIDE decise di tornare di nuovo al sistema classico del match mondiale, reintroducendo il torneo dei candidati che venne disputato nel 2019 a vent'anni di distanza dall'ultima volta a Kazan' in Russia. Il torneo venne vinto dal grande maestro russo Aleksandra Gorjačkina, che tuttavia non riuscì a strappare il titolo alla cinese Ju Wenjun nella sfida del 2020.

FormatoModifica

Dal Torneo dei candidati del 2022 il formato sarà sulla falsariga del torneo dei candidati open. Le partecipanti sono 8 che si qualificano attraverso i seguenti criteri:[5]

Le 8 partecipanti si affrontano in un doppio girone all'italiana.

EdizioniModifica

Anno Luogo Partecipanti Formato Vincitrice Punteggio
1952   Mosca 16 1   Elisaveta Bykova 11,5
1955   Mosca 20 1   Ol'ga Rubcova 15
1959   Plovdiv 15 1   Kira Zvorykina 11,5
1961   Vrnjačka Banja 17 1   Nona Gaprindašvili 13
1964   Sukhumi 18 1   Alla Kušnir 12,5[N 1]
1967   Subotica 18 1   Alla Kušnir 13,5
1971   Kislovodsk[N 2] 4 Ko   Alla Kušnir -[N 3]
1975   Mosca[N 2] 4 Ko   Nana Aleksandrija -[N 4]
1978   Bad Kissingen[N 2] 8 Ko   Majja Čiburdanidze -[N 5]
1981   Tbilisi[N 2] 8 Ko   Nana Aleksandrija -[N 6]
1984   Soči[N 2] 8 Ko   Irina Levitina -[N 7]
1986   Malmö 8 2   Elena Achmylovskaja 9,5
1988   Tskhaltubo 8 2   Nana Ioseliani[N 8] 10
1990   Borjomi 8 1   Xie Jun[N 9] 4,5
1993   Shanghai /   Monaco[N 10] 9 2 + Ko   Nana Ioseliani -[N 11]
1995   Tilburg /   San Pietroburgo[N 12] 9 2 + Ko   Zsuzsa Polgár -[N 13]
1997   Groninga[N 14] 9 2 + Ko   Xie Jun[N 15] 12,5[N 16]
2019   Kazan' 8 2   Aleksandra Gorjačkina 9,5
2022
Legenda

Il numero indica il numero di gironi che sono stati disputati in caso di girone all'italiana, "Ko" indica che il torneo era a eliminazione diretta.

NoteModifica

Esplicative
  1. ^ Venne disputato uno spareggio a 3 tra Alla Kušnir, Milunka Lazarević e Tatiana Zatulovskaya, che avevano chiuso tutte e tre il torneo al primo posto con 12,5 punti su 17. Il gironcino disputato nel formato andata e ritorno fu vinto dalla Kušnir con 2,5 punti su 4.
  2. ^ a b c d e Viene indicata la sede della finale.
  3. ^ La finale fu disputata tra Alla Kušnir e Nana Aleksandrija tra il novembre e il dicembre del 1971. Vinse la Kušnir per 6,5 a 2,5.
  4. ^ La finale fu disputata tra Nana Aleksandrija e Irina Levitina tra il febbraio e il marzo del 1972. Vinse la Aleksandrija per 9 a 8.
  5. ^ La finale fu disputata tra Majja Čiburdanidze e Alla Kušnir nel gennaio del 1978. Vinse la Čiburdanidze per 7,5 a 6,5.
  6. ^ La finale fu disputata tra Nana Aleksandrija e Nana Ioseliani nel gennaio del 1981. Vinse la Aleksandrija per 6,5 a 2,5.
  7. ^ La finale fu disputata tra Irina Levitina e Lidia Semenova nel marzo del 1984. Vinse la Levitina per 7 a 5.
  8. ^ Nana Ioseliani vinse lo spareggio contro Elena Akhmilovskaya per 3 a 2, dopo che avevano totalizzato entrambe 10 punti e raggiunto il primo posto alla fine del torneo.
  9. ^ Xie Jun vinse lo spareggio contro Alisa Marić per 4,5 a 2,5, dopo che avevano totalizzato entrambe 4,5 punti e raggiunto il primo posto alla fine del torneo. L'incontro si disputò tra Pechino e Belgrado nel febbraio del 1991.
  10. ^ Il girone fu disputato a Shanghai tra ottobre e novembre del 1992, la finale a Monaco nel febbraio del 1993.
  11. ^ Il girone fu vinto da Zsuzsa Polgár con 12,5 punti. La finale fu disputata tra Nana Ioseliani e Zsuzsa Polgár a Monaco nel febbraio del 1993, l'incontro finì pari anche agli spareggi rapid e blitz e venne deciso soltanto da un sorteggio.
  12. ^ Il girone fu disputato a Tilburg nel settembre del 1994 la finale a San Pietroburgo nel febbraio del 1995.
  13. ^ Il girone fu vinto da Zsuzsa Polgár con 10,5 punti. La finale fu disputata tra Zsuzsa Polgár e Majja Čiburdanidze a San Pietroburgo nel marzo del 1995, vinto dall'ungherese per 5,5 a 1,5.
  14. ^ La finale avrebbe dovuto disputarsi a Shenyang in Cina, ma Alisa Galliamova si rifiutò di giocare in casa di Xie Jun che intanto si era qualificata per la finale dei Candidati.
  15. ^ Il girone fu vinto da Alisa Galliamova, che aveva dato forfait per il rifiuto di giocare in casa della cinese Xie Jun. In seguito anche la campionessa in carica Zsuzsa Polgár diede forfait a causa della maternità. Perciò la FIDE organizzò la finale per il titolo mondiale tra Xie Jun e Alisa Galliamova, che avrebbero invece dovuto incontrarsi nella finale dei Candidati. Metà delle partite furono disputate a Kazan' in casa della russa, l'altra metà fu giocata a Shenyang, come era previsto inizialmente, in casa della cinese.
  16. ^ Punti realizzati dalla Xie Jun durante la fase a girone unico
Riferimenti
  1. ^ (EN) History of the Women's World Chess Championship, su wwcm2020.fide.com. URL consultato il 14 giugno 2021.
  2. ^ (EN) World Chess Championship (Women) 1952 Candidates Tournament, su mark-weeks.com. URL consultato il 14 giugno 2021.
  3. ^ (EN) World Chess Championship (Women) 1956 Triangular Title Match, su mark-weeks.com. URL consultato il 14 giugno 2021.
  4. ^ (EN) World Chess Championship for Women, su mark-weeks.com. URL consultato il 14 giugno 2021.
  5. ^ (EN) Qualification for FIDE Women’s Candidates Tournament 2022 announced, in FIDE, 5 maggio 2021. URL consultato il 14 giugno 2021.

Voci correlateModifica

  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi