Toronto Blizzard

Toronto Blizzard
Calcio Football pictogram.svg
Toronto Blizzard.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px horizontal HEX-0434B1 White HEX-F6002F.svg Blu, bianco, rosso
Dati societari
Città Toronto
Nazione Canada Canada
Confederazione CONCACAF
Federazione Flag of Canada.svg CSA
Campionato NASL (1971-1984)
CSL (1987-1992)
APSL (1993)
Fondazione 1971
Scioglimento1993
Stadio Varsity Stadium
(21739 posti)
Palmarès
Titoli nazionali 1 NASL
Si invita a seguire il modello di voce

Il Toronto Blizzard fu un club calcistico canadese con sede a Toronto. Fondato nel 1971 come Toronto Metros, fu rinominato Toronto Metros-Croatia nel 1975 e assunse il nome definitivo nel 1979. Il club prese parte alla NASL, il campionato nordamericano di vertice dell'epoca, dalla sua fondazione fino al 1984, anno di scioglimento della lega, per poi partecipare alla Canadian Soccer League dal 1987 al 1992 e all'APSL nel 1993, ultimo anno di attività.

Campione NASL nel 1976, fu il primo club canadese a vincere un campionato professionistico nordamericano.

Il club in quattro occasioni (1975, 1976, 1980-1981 e 1981-1982) partecipò anche ai tornei di indoor soccer organizzati dalla NASL, ma non raggiunse mai i play-off. Le partite casalinghe della squadra indoor vennero disputate al Maple Leaf Gardens.

StoriaModifica

Gli anni nella North American Soccer LeagueModifica

Dopo lo scioglimento dei Toronto Falcons al termine del 1968, la principale città canadese rimase per due stagioni senza un club professionistico a rappresentarla. L'11 dicembre 1970 venne annunciata la nascita dei Toronto Metros, una nuova franchigia ammessa alla NASL a partire dalla stagione 1971. Il club era di proprietà di un gruppo di imprenditori locali e presieduto dal giornalista John Fisher,[1] come campo di gioco venne scelto il Varsity Stadium. Nei primi anni i risultati furono mediocri, soprattutto ai botteghini, e conseguentemente il club entrò presto in difficoltà economiche. Nel 1975 la franchigia venne acquistata dai proprietari del Toronto Croatia, un club del campionato dilettantistico canadese della National Soccer League, che ribattezzarono immediatamente la squadra Toronto Metros-Croatia, causando disappunto nella lega che non vedeva di buon occhio la scelta di una caratterizzazione "etnica".[2]

Nonostante la nuova dirigenza, interamente croata, venisse accusata di una gestione scarsamente professionale, i risultati sul campo migliorarono notevolmente: grazie all'ossatura slava e all'inserimento di alcuni giocatori di rilievo come il portoghese Eusébio i canadesi arrivarono sino alla conquista del titolo nella stagione 1976, battendo il 28 agosto 1976 i Minnesota Kicks per 3-0, nella finale dei play-off giocata al Kingdome di Seattle.[2]

 
Logo del Toronto Metros-Croatia dal 1975 al 1978

I successi sportivi non si tramutarono però nel successo economico, e la franchigia dovette nuovamente cambiare proprietari per sopravvivere: nel 1979 venne acquistata dalla Global Television Network, una rete televisiva dell'Ontario. Tra i primi provvedimenti ci furono un nuovo cambio di nome, in Toronto Blizzard, e il passaggio a uno stadio più grande, l'Exhibition Stadium.[3] I Blizzard vissero gli anni successivi fra alti e bassi: nel 1980 registrarono il record di affluenza allo stadio della propria storia, ma nel 1981 furono tra le peggiori squadre del campionato e l'affluenza di pubblico si dimezzò. Sempre nel 1981 si ebbe l'ennesimo cambio di proprietà, con l'acquisto da parte di Karsten Von Wersebe, un imprenditore del settore edile.[3]

Nel 1983 i Blizzard, anche nel tentativo di accattivarsi le simpatie della folta comunità italiana di Toronto, acquistarono l'ex bandiera della Juventus Roberto Bettega.[3] Negli ultimi due anni della NASL vennero raggiunte altrettante finali del campionato, entrambe perse. Nel 1984, nel tentativo di limitare le spese, la squadra era intanto tornata a giocare al Varsity Stadium.

Il passaggio alla Canadian Soccer LeagueModifica

Nonostante il fallimento e la chiusura della NASL, la società decise di non sospendere la propria attività: nel 1985 vennero acquistati i Dynamo Latino, una società di National Soccer League,[4] lega in cui i Blizzard giocarono nel 1986 vincendo la stagione regolare, prima di essere sconfitti nella finale dei play-off dai Toronto Italia.[5]

Nel 1987 i Toronto Blizzard furono una delle squadre fondatrici del nuovo campionato professionistico canadese di prima divisione: la Canadian Soccer League. La squadra di Toronto partecipò a tutte le sei edizioni che ebbero luogo, senza però mai conquistare il titolo, il miglior risultato fu raggiunto nel 1991 con la sconfitta in finale contro i Vancouver 86ers. Negli anni della CSL il campo di gioco scelto fu nuovamente il Varsity Stadium, per poi spostarsi in un impianto più piccolo con il passaggio al Centennial Park Stadium.

American Professional Soccer League e scioglimentoModifica

Al termine della stagione 1992 i Blizzard furono uno dei club canadesi che decisero di trasferirsi nel campionato statunitense dell'American Professional Soccer League, che prometteva maggiori ricavi economici ed era in corsa per ottenere la ratifica della federazione come torneo di prima divisione, in vista dei mondiali assegnati agli USA per il 1994.[3] Il mancato ottenimento di questo riconoscimento da parte della lega, insieme ai problemi economici del proprietario Von Wersebe, portarono alla definitiva chiusura del club dopo la stagione 1993, giocata in parte al Varsity Stadium e in parte al Lamport Stadium.[6]

CronistoriaModifica

Cronistoria del Toronto Blizzard

Fondazione dei Toronto Metros

  • 1971 - 3° nella Northern division della NASL
  • 1972 - 4° nella Northern division della NASL
  • 1973 - 1° nella Northern division della NASL. Semifinali play-off
  • 1974 - 2° nella Northern division della NASL

Cambia denominazione in Toronto Metros-Croatia

  • 1975 - 2° nella Northern division della NASL. Quarti di finale play-off
  • 1976 - 2° nella Northern division della NASL. Campione dopo play-off (1º titolo)
  • 1977 - 1° nella Northern division della NASL. Quarti di finale play-off
  • 1978 - 3° nella Eastern division National conference della NASL. Ottavi di finale play-off

Cambia denominazione in Toronto Blizzard

  • 1979 - 3° nella Eastern division National conference della NASL. Ottavi di finale play-off
  • 1980 - 3° nella Eastern division National conference della NASL
  • 1981 - 4° nella Eastern division della NASL
  • 1982 - 3° nella Eastern division della NASL. Quarti di finale play-off
  • 1983 - 3° nella Eastern division della NASL. Finale play-off
  • 1984 - 2° nella Eastern division della NASL. Finale play-off

Con la chiusura della NASL resta un anno inattivo. Poi si iscrive alla NSL


  • 1986 - 1 ° nella NSL. Finale play-off

Si iscrive alla Canadian Soccer League


  • 1987 - 3° nella Eastern division della CSL. Semifinali play-off
  • 1988 - 2° nella Eastern division della CSL. Semifinali play-off
  • 1989 - 1° nella Eastern division della CSL. Semifinali play-off
  • 1990 - 1° nella Eastern division della CSL. Quarti di finale play-off
  • 1991 - 2° nella CSL. Finale play-off
  • 1992 - 6° nella CSL

Dopo la chiusura della CSL si iscrive all'APSL


AllenatoriModifica

Di seguito gli allenatori ad aver occupato la panchina dei Toronto Blizzard.[7][8]

Allenatori del Toronto Blizzard

PalmarèsModifica

1976

Media spettatoriModifica

Nella seguenti tabelle la media degli spettatori presenti allo stadio per le partite della stagione regolare del campionato.

NASL[9]
Stagione Partite disputate Totale spettatori Media spettatori
1971 14 83.900 5.993
1972 7 50.209 7.173
1973 10 59.614 5.961
1974 10 34.576 3.458
1975 11 68.985 6.271
1976 12 66.663 5.555
1977 13 95.169 7.321
1978 15 93.501 6.233
1979 15 177.321 11.821
1980 16 240.680 15.043
1981 16 116.590 7.287
1982 16 129.674 8.105
1983 15 174.457 11.630
1984 12 137.420 11.452

NoteModifica

  1. ^ (EN) Toronto's Soccer History: 1971-1987, torontofc.ca, 29 febbraio 2016. URL consultato il 19 giugno 2020.
  2. ^ a b (EN) 1975-1978 Toronto Metros-Croatia, funwhileitlasted.net, 28 gennaio 2014. URL consultato il 19 giugno 2020.
  3. ^ a b c d (EN) 1979-1993 Toronto Blizzard, funwhileitlasted.net, 5 giugno 2016. URL consultato il 19 giugno 2020.
  4. ^ (EN) Toronto Blizzard (1987-92), csl1987.ca. URL consultato il 21 giugno 2020.
  5. ^ (EN) 1986 National Soccer League, thecnsl.com. URL consultato il 21 giugno 2020.
  6. ^ (EN) Toronto's Soccer History: 1987 - Present, torontofc.ca, 29 febbraio 2016. URL consultato il 21 giugno 2020.
  7. ^ (EN) Toronto Metros Rosters, nasljerseys.com. URL consultato il 17 giugno 2020.
  8. ^ (EN) Toronto Blizzard Rosters, nasljerseys.com. URL consultato il 17 giugno 2020.
  9. ^ (EN) Attendance Project: NASL, kenn.com. URL consultato il 17 giugno 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica


  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio