Torquato Tasso (Goethe)

opera teatrale di Johann Wolfgang von Goethe
Torquato Tasso
Tragedia in cinque atti
Schmoll Goethe IIIa.jpg
Ritratto di Goethe
Autore Wolfgang Goethe
Titolo originale Torquato Tasso
Lingua originale Tedesco
Genere tragedia
Ambientazione Belriguardo
Composto nel 1786-1790
Personaggi

Torquato Tasso è un'opera teatrale di Johann Wolfgang von Goethe. Pur concepita la prima volta a Weimar nel 1780, fu scritta soprattutto durante i due anni in Italia, tra il 1786 e il 1788, per poi essere completata nel 1790.

TramaModifica

 
Torquato Tasso

Nel trentennio che precede la fine del secolo 1500, lo scrittore cortigiano Torquato Tasso inizia ad avere problemi con il suo animo e la società in cui vive. Infatti egli già aveva manifestato stati di turbe mentali durante la composizione del poema Gerusalemme liberata, revisionata varie volte, sebbene il Tribunale del Sant'Uffizio gli avesse fornito il permesso di pubblicare l'opera.

Da tempo Tasso si trova alla corte del duca Alfonso II d'Este, dove ha tessuto una relazione segreta con la di lui sorella Eleonora. Tuttavia i suoi problemi e il turbamento interiore, che lo portano ad odiare ed accettare la sua condizione di cortigiano servitore di nobili mediocri in letteratura, costringono Tasso a vedere andare in fumo tutti i suoi sogni.

Dopo l'ennesimo episodio in cui manifesta segni di pazzia, Tasso è costretto ad abbandonare la corte dov'è ospite e ad essere internato in un manicomio.

BibliografiaModifica

  • Pietro Citati, Goethe, Mondadori, Milano 1970; n. ed. Adelphi, Milano 1990
  • Italo Alighiero Chiusano, Vita di Goethe, Rusconi, Milano 1981
  • Italo Alighiero Chiusano, Goethiana, Studio Tesi, Pordenone 1983
  • Fausto Cercignani ed Enrico Ganni, Il «Faust» di Goethe. Antologia critica, Milano, Led, 1993
  • Giuliano Baioni, Il giovane Goethe, Einaudi; Torino 1996
  • Arnaldo Di Benedetto, «La sua vita stessa è una poesia»: sul mito romantico di Torquato Tasso, in Dal tramonto dei Lumi al Romanticismo, Modena, Mucchi, 2000, pp. 203–242, alle pp. 210–215, 219-220, 236.
  • John Armstrong, Love, Life, Goethe, 2006, trad. it. Come essere felici in un mondo imperfetto. La vita e l'amore secondo Goethe, Guanda, Parma 2011

Altri progettiModifica

Controllo di autorità GND: (DE4122459-0
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura