Apri il menu principale
Capula
Piante di torri e nuraghi a confronto

La Torre è un edificio megalitico dell'età del bronzo tipico della Corsica meridionale. Disseminate nel territorio a sud di Ajaccio, sono in totale circa 60. Danno il nome alla civiltà torreana.

StrutturaModifica

La struttura tronco conica della Torre richiama la forma di un alveare. Venivano costruite con blocchi di pietra sovrapposti a secco senza l'uso di malte o altri leganti e venivano spesso edificate a partire da formazioni rocciose naturali. Caratteristici sono gli ampi ingressi con architrave e le nicchie interne laterali, simili a quelle dei nuraghi sardi.

FunzioneModifica

Ipoteticamente le Torri avevano una funzione di sorveglianza del territorio e di difesa. All'interno sono stati rinvenuti resti di grano macinato e altri prodotti alimentari trasformati, conservati in vasi di creta[1]. A causa della scoperta di ceneri nelle nicchie del corpo centrale, lo studioso francese Grosjean ipotizzò che la funzione primaria delle Torri fosse quella di templi per la venerazione del fuoco e dei morti[2][3].

NoteModifica

  1. ^ F. de Lanfranchi: „Les torre de l'Age du Bronze moyen en Corse méridionale“, in: L' Anthropologie, ISSN 0003-5521, 1998, vol. 102, no1, pp. 97-109 (nicht eingesehen), Online-Zusammenfassung Archiviato il 22 febbraio 2014 in Internet Archive. (französischsprachig)
  2. ^ Almut und Frank Rother: Korsika, DuMont, Köln 1982 S. 63
  3. ^ Storia Corsa Archiviato il 27 settembre 2007 in Internet Archive. Website zur Geschichte Korsikas

BibliografiaModifica

  • R. Grosjean: Die Megalithkultur von Korsika. 1964
  • R. Grosjean: Filitosa - Hochburg des prähistorischen Korsika. 1978

Voci correlateModifica