Apri il menu principale

Torre Gaia

diciassettesima zona dell'Agro Romano
Z. XVII Torre Gaia
Station of Line C Metro in Rome Grotte Celoni.jpg
La stazione ferroviaria di Grotte Celoni a Torre Gaia
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
ProvinciaRoma Roma
CittàRoma-Stemma.png Roma Capitale
CircoscrizioneMunicipio Roma VI e Municipio Roma VII
Data istituzione13 settembre 1961[1]
Codice417
Superficie11,3754 km²
Abitanti23 364 ab.[2] (2016)
Densità2 053,91 ab./km²
Mappa dei quartieri di

Coordinate: 41°51′00.36″N 12°38′36.24″E / 41.8501°N 12.6434°E41.8501; 12.6434

Torre Gaia è la diciassettesima zona di Roma nell'Agro Romano, indicata con Z. XVII.

Indice

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

Si trova nell'area est del comune, a ridosso ed esternamente al Grande Raccordo Anulare, fra la via Casilina a nord e la via Tuscolana a sud.

La zona confina:

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

Progetto dell'architetto Italo Rota. Parrocchia eretta il 6 giugno 1978 con il decreto del cardinale vicario Ugo Poletti "In considerazione".
Progetto dell'architetto Vittorio De Feo. Luogo sussidiario di culto della parrocchia di Santa Margherita Maria Alacoque.

Siti archeologiciModifica

AltroModifica

Croce, alta 39 metri, dell'architetto Marco Petreschi, innalzata in occasione del Giubileo del 2000. Nel 2008 la croce viene monumentalizzata dallo scultore Gino Giannetti[8], che la riveste di bronzo martellato e aggiungendovi otto pannelli figurati in bronzo. La base è stata ampliata e su di essa scolpita l'iscrizione "NOVO INEUNTE MILLENNIO APUD TURRIM VIRGATAM" con al centro lo stemma della Università degli Studi di Roma "Tor Vergata".

SocietàModifica

Istituzioni, enti e associazioniModifica

CulturaModifica

UniversitàModifica

Progetto dell'architetto Marco Tamino.

Geografia antropicaModifica

UrbanisticaModifica

Nel territorio di Torre Gaia si estendono le zone urbanistiche 8C Giardinetti-Tor Vergata, 8F Torre Angela e 10G Romanina.

Suddivisioni storicheModifica

Del territorio di Torre Gaia fanno parte il consorzio omonimo e le frazioni di Vermicino, Villa Verde e Villaggio Breda.

Mobilità urbanaModifica

  È raggiungibile dalle stazioni Torre Gaia, Due Leoni-Fontana Candida e Grotte Celoni.

SportModifica

Impianti sportiviModifica

Progetto dell'architetto Santiago Calatrava.

NoteModifica

  1. ^ Delibera del Commissario Straordinario n. 2453 del 13 settembre 1961.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2016 per suddivisione toponomastica.
  3. ^ Separata dalla via Casilina, nel tratto da via di Tor Vergata al fosso di Tor Sapienza.
  4. ^ Separata dal fosso di Tor Sapienza, nel tratto da via Casilina a via di Vermicino.
  5. ^ Separata da via Tuscolana, dall'altezza della ferrovia FL4 a via di Tor Vergata.
  6. ^ Separata dalla intera via di Tor Vergata, da via Tuscolana a via Casilina.
  7. ^ Marina De Franceschini, cap. 76. Villa di Fosso Lombardo, pp. 214.
  8. ^ RomaNotizie, Inaugurazione.

BibliografiaModifica

  • Marina De Franceschini, Ville dell'Agro romano, Roma, L'Erma di Bretschneider, 2005, ISBN 978-88-8265-311-8.
  • Rita Pomponio, Torrenova felix. La campagna romana da agro Pupinio a proprietà Borghese (sec. VII a.C.XX), Roma, Gangemi, 2000, ISBN 978-88-492-0036-2.
  • Rita Pomponio, Roma Municipio VIII. Storia Antichità Monumenti, Tivoli, Publi Dragon, 2006, ISBN 978-88-902336-0-9.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma