Apri il menu principale
Torre San Tommaso
frazione
La Torre
Torre San Tommaso – Veduta
Veduta della frazione da ovest
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Pesaro e Urbino-Stemma.png Pesaro e Urbino
ComuneUrbino-Stemma.svg Urbino
Territorio
Coordinate43°44′30″N 12°42′11″E / 43.741667°N 12.703056°E43.741667; 12.703056 (Torre San Tommaso)Coordinate: 43°44′30″N 12°42′11″E / 43.741667°N 12.703056°E43.741667; 12.703056 (Torre San Tommaso)
Altitudine415 m s.l.m.
Superficie4[1] km²
Abitanti250
Densità62,5 ab./km²
SottodivisioniViapiana, Palazzo del Piano, San Bernardino
Altre informazioni
Cod. postale61029
Prefisso0722
Fuso orarioUTC+1
PatronoSan Tommaso
Giorno festivo12-13-14 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Torre San Tommaso
Torre San Tommaso

La Torre o Torre San Tommaso è una frazione di circa 250 abitanti del comune di Urbino, nella Provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche.

Il suo nome deriva in parte dalla vicina chiesa di San Tommaso di Viapiana.

La frazione è conosciuta per la festa che si tiene nel paese in estate, La Torre in festa, che di solito si tiene nella seconda settimana di Luglio.

Geografia fisicaModifica

È una frazione situata sui colli delle Cesane, a nord est di Urbino. Il piccolo paese è un centro di riferimento per tutte le Cesane.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

  • Chiesa parrocchiale di San Tommaso

Si tratta di una chiesa di recente costruzione (anni novanta del XX secolo) che costituisce il centro della frazione. A questa fanno capo le vicine chiese di Santa Maria delle Selve nuova e dei Santi Cosma e Damiano in località Palazzo del Piano.[2]

  • Oratorio della Madonna del Buon Consiglio e di San Luigi Gonzaga

È un oratorio, a croce latina, di proprietà privata, situato nel centro della frazione. Risale al XVIII secolo.[2]

  • Chiesa di San Tommaso in Via Piana

Situata a poca distanza dalla frazione. La Chiesa è di proprietà privata. Il fonte battesimale fu istituito nella prima metà del XVII secolo e la chiesa venne riedificata sul finire del XIX secolo. Fu eretta vicino allo scomparso castello di Via Piana.[2]

  • Nuova Chiesa di Santa Maria delle Selve

Si trova a circa 4 km a sud dalla frazione. È una chiesa di recente costruzione (consacrata nel 1970) che riprende il nome da una chiesa vicina abbandonata e di origine molto più antica.[2]

  • Chiesa dei Santi Cosma e Damiano

Si trova a poca distanza da questa frazione, in località Palazzo del Piano. In passato era legata alla pieve di San Vitale, sempre nella stessa località; tale dipendenza fa ipotizzare che la suddetta chiesa sia di origini molto antiche, almeno risalenti al XVI secolo.[2]

  • Albero di Palazzo del Piano

Si tratta di una roverella, inserita dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, nell'elenco nazionale degl'alberi monumentali. In quanto ha un'età di circa 350 anni, ha un'altezza di 22 metri, una circonferenza del fusto di 520 centimetri e si trova ad una altitudine di 300 s.l.m.[3][4]

EconomiaModifica

La sua economia è principalmente legata al settore agricolo. Oltre ad un naturale legame con il capoluogo comunale.

Infrastrutture e trasportiModifica

La frazione è collegata con il capoluogo comunale dalla Strada Provinciale delle Cesane (7 Km) e tramite la via Sant'Egidio è collegata alla strada provinciale 423, la principale arteria di collegamento tra Urbino e Pesaro. A metà strada tra Viapiana e il centro della frazione c'è un cimitero.

SportModifica

CalcioModifica

La frazione ha una propria squadra dal 1980, denominata Torre calcio, che attualmente milita in Terza Categoria.

Strutture sportiveModifica

Un campo sportivo, situato nella sottodivisione Viapiana.

NoteModifica

  1. ^ comprese le sottodivisioni
  2. ^ a b c d e Anna Fucili, Tiziano Mancini, Urbino, chiese fuori le mura: "ch'erbose hanno le soglie", Urbania, 1997
  3. ^ Alberi monumentali d’Italia, c’è anche l’orto botanico di Urbino, http://ifg.uniurb.it, 22 gennaio 2018. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  4. ^ Elenco nazionale alberi monumentali d'Italia ai sensi della Legge n. 10/2013 e del Decreto 23 ottobre 2014, https://www.politicheagricole.it, 22 gennaio 2018. URL consultato il 22 gennaio 2018.

Altri progettiModifica

  Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Marche