Apri il menu principale
Pescone
Pescone alla foce.jpg
Il Pescone nei pressi della foce
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
Lunghezza9,0 km[1]
Portata media0,6 m³/s[2]
Bacino idrografico15,63 km²[1]
NasceMottarone
SfociaLago d'Orta
45°48′41.65″N 8°24′32.11″E / 45.81157°N 8.40892°E45.81157; 8.40892Coordinate: 45°48′41.65″N 8°24′32.11″E / 45.81157°N 8.40892°E45.81157; 8.40892
Mappa del fiume

Il Pescone è un torrente del Piemonte, principale immissario della sponda orientale del lago d'Orta. Transita dapprima nel Verbano-Cusio-Ossola e poi in Provincia di Novara; nel suo breve corso crea pericolosi orridi.

Indice

PercorsoModifica

Nasce dalle falde del Mottarone e, dopo aver attraversato la frazione di Omegna Pescone (dalla quale trae il nome), segna per un tratto il confine tra Armeno e Pettenasco e si getta poi nel lago d'Orta nei pressi del capoluogo di quest'ultimo comune.

UtilizziModifica

Nella parte alta del corso del torrente vi è una centrale elettrica, installata nei primi del '900, di proprietà dalla ditta Lagostina.

Il Pescone è stato da sempre una risorsa sia idrica che energetica per la zona che attraversa. Nonostante il suo breve corso, la portata costante veniva utilizzata per la produzione di energia. I mulini oggi hanno cessato l'attività, ma un piccolo turismo si sta sviluppando: il corso impetuoso del torrente è utilizzato fino a Pettenasco per Kayaking oppure per la pesca sportiva.

PescaModifica

Vengono immesse le trote ed salmerini. Per pescare bisogna essere possessori di tessera FIPSAS.

NoteModifica

  1. ^ a b AA.VV., Elaborato I.c/5 (PDF), in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini idrografici, Regione Piemonte, 1º luglio 2004. URL consultato il 2 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2012).
  2. ^ AA.VV., Elaborato I.c/7 (PDF), in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini idrografici, Regione Piemonte, 1º luglio 2004. URL consultato il 2 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).

Altri progettiModifica

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte