Apri il menu principale

Tour de France 1955

Edizione numero 042 della corsa ciclistica a tappe francese
Francia Tour de France 1955
Edizione42ª
Data7 luglio - 30 luglio
PartenzaLe Havre
ArrivoParigi
Percorso4 476,1 km, 22 tappe
Tempo130h29'26"
Media34,446 km/h
Classifica finale
PrimoFrancia Louison Bobet
SecondoBelgio Jean Brankart
TerzoLussemburgo Charly Gaul
Classifiche minori
PuntiBelgio Stan Ockers
MontagnaLussemburgo Charly Gaul
SquadreFrancia Francia
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Tour de France 1954Tour de France 1956

Il Tour de France 1955, quarantaduesima edizione della Grande Boucle, si svolse in ventidue tappe tra il 7 e il 30 luglio 1955, per un percorso totale di 4 476,1 km.

Fu vinto per la terza ed ultima volta, peraltro consecutiva, dal passista-scalatore e finisseur francese Louison Bobet (al quarto ed ultimo podio della sua luminosa carriera nella corsa a tappe francese, considerando anche il terzo posto conseguito nell'edizione del 1950).

Si trattò della diciannovesima edizione della corsa a tappe francese vinta da un corridore di casa.

Bobet terminò le proprie fatiche sulle strade del Tour con il tempo di 130h29'26".

Al secondo posto della classifica generale si piazzò il passista-cronoman e scalatore belga Jean Brankart (per la prima ed unica volta sul podio di Parigi).

Lo scalatore-cronoman lussemburghese Charly Gaul (al primo podio della carriera al Tour de France), astro nascente del ciclismo, si classificò al terzo posto della graduatoria generale.

All'epoca, Bobet diventò il ciclista più titolato al Tour, potendo fregiarsi di tre maglie gialle portate a Parigi, insieme al belga Philippe Thys (vincente nel 1913, 1914 e, dopo la pausa forzata della Grande Guerra, nel 1920). Bobet diventò quindi il primo ciclista a imporsi per tre anni di fila nella Grande Boucle.

Questa edizione 1955 del Tour de France divenne famosa anche per il primo caso di doping accertato della Grande Boucle. Nel corso della undicesima tappa, che da Marsiglia portava ad Avignone, si stava affrontando il Mont Ventoux. Lo scalatore francese Jean Malléjac andò in crisi: fu posto su un lato della strada e, soccorso con ossigeno e anticoagulanti che gli permisero di riprendersi dopo un quarto d'ora di completa incoscienza, venne poi trasportato all'Ospedale di Avignone, dove si riprese del tutto ma venne scoperto dalle analisi del caso sul corpo del ciclista francese un uso massiccio di anfetamine. Mallejac sostenne di essere stato costretto a drogarsi e nell'immediato aveva detto di essere anche pronto a denunciare coloro che lo avevano costretto a doparsi per tentato omicidio, ma la cosa non accadde mai.[1]. Un tetro e sinistro presagio della tragedia che, precisamente dodici anni dopo, e nella stessa salita, avrebbe colpito l'inglese Tom Simpson.

In questa annata l'arcigno scalatore francese Raphaël Géminiani si renderà autore di un importante primato: diventò il primo corridore della storia a finire, nello stesso anno, entro i primi dieci della classifica generale di ognuna delle principali corse a tappe: quarto al Giro d'Italia, sesto al Tour de France e terzo alla Vuelta a España. Questo primato verrà eguagliato soltanto da un altro corridore: il passista-scalatore e discesista italiano Gastone Nencini nel 1957.

Indice

TappeModifica

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
1ª-1ª 7 luglio Le Havre > Dieppe 216   Miguel Poblet   Miguel Poblet
1ª-2ª 7 luglio Dieppe > Dieppe (cron. a squadre) 13   Paesi Bassi   Miguel Poblet
8 luglio Dieppe > Roubaix 204   Antonin Rolland   Wout Wagtmans
9 luglio Roubaix > Namur (BEL) 210   Louison Bobet   Wout Wagtmans
10 luglio Namur (BEL) > Metz 225   Willy Kemp   Antonin Rolland
11 luglio Metz > Colmar 229   Roger Hassenforder   Antonin Rolland
12 luglio Colmar > Zurigo (CHE) 195   André Darrigade   Antonin Rolland
13 luglio Zurigo (CHE) > Thonon-les-Bains 267   Jos Hinsen   Wim van Est
14 luglio Thonon-les-Bains > Briançon 253   Charly Gaul   Antonin Rolland
15 luglio Briançon > Monaco 275   Raphaël Géminiani   Antonin Rolland
16 luglio giorno di riposo
10ª 17 luglio Monaco > Marsiglia 240   Lucien Lazaridès   Antonin Rolland
11ª 18 luglio Marsiglia > Avignone 198   Louison Bobet   Antonin Rolland
12ª 19 luglio Avignone > Millau 240   Alessandro Fantini   Antonin Rolland
13ª 20 luglio Millau > Albi 205   Daan de Groot   Antonin Rolland
14ª 21 luglio Albi > Narbonne 156   Louis Caput   Antonin Rolland
15ª 22 luglio Narbonne > Ax-les-Thermes 151   Luciano Pezzi   Antonin Rolland
23 luglio giorno di riposo
16ª 24 luglio Ax-les-Thermes > Tolosa 123   Rik Van Steenbergen   Antonin Rolland
17ª 25 luglio Tolosa > Saint-Gaudens 249   Charly Gaul   Louison Bobet
18ª 26 luglio Saint-Gaudens > Pau 206   Jean Brankart   Louison Bobet
19ª 27 luglio Pau > Bordeaux 195   Wout Wagtmans   Louison Bobet
20ª 28 luglio Bordeaux > Poitiers 243   Jean Forestier   Louison Bobet
21ª 29 luglio Châtellerault > Tours (cron. individuale) 69   Jean Brankart   Louison Bobet
22ª 30 luglio Tours > Parigi 229   Miguel Poblet   Louison Bobet
Totale 4 495

Squadre e corridori partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Tour de France 1955.
N. Cod.[2] Squadra
1-10 FRA   Francia
11-20 BEL   Belgio
21-30 ESP   Spagna
31-40 GBR   Gran Bretagna
41-50 NLD   Paesi Bassi
51-60 ITA   Italia
61-70 LMX   Lussemburgo/Mista
N. Cod.[2] Squadra
71-80 CHE   Svizzera
81-90 IDF   Île-de-France
91-100 NEC   Nord Est-Centro
101-110 OVE   Ovest
111-120 SES   Sud-Est
121-130 SOV   Sud-Ovest

Resoconto degli eventiModifica

Al Tour de France 1955 parteciparono 130 corridori, dei quali 69 giunsero a Parigi.

Sulle ventitré frazioni previste, Louison Bobet fu leader della classifica al termine delle ultime sei prove.

Furono quattro i corridori che si aggiudicarono il maggior numero di frazioni (due ciascuno): Miguel Poblet, Louison Bobet, Charly Gaul e Jean Brankart.

Classifiche finaliModifica

Classifica generale - Maglia giallaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Louison Bobet Francia 130h29'26"
2   Jean Brankart Belgio a 4'53"
3   Charly Gaul Lussemburgo a 11'30"
4   Pasquale Fornara Italia a 12'44"
5   Antonin Rolland Francia a 13'18"
6   Raphaël Géminiani Francia a 15'01"
7   Giancarlo Astrua Italia a 18'13"
8   Stan Ockers Belgio a 27'13"
9   Alex Close Belgio a 31'10"
6   François Mahé Francia a 36'27"

Classifica a punti - Maglia verdeModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Stan Ockers Belgio 322
2   Wout Wagtmans Paesi Bassi 399
3   Miguel Poblet Spagna 409
4   Wim van Est Paesi Bassi 415
5   Gilbert Bauvin NE-Centro 483

Classifica scalatoriModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Charly Gaul Lussemburgo 84
2   Louison Bobet Francia 70
3   Jean Brankart Belgio 44
4   Antonio Gelabert Spagna 31
5   Giancarlo Astrua Italia 30

Classifica a squadreModifica

Pos. Squadra Tempo
1   Francia 389h10'14"
2   Italia a 47'33"
3   Belgio a 1h54'07"
4   Paesi Bassi a 3h11'42"
5   Nord Est-Centro a 3h46'48"

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo