Tracks (Vasco Rossi)

album di Vasco Rossi del 2002

Tracks è la prima raccolta del cantautore italiano Vasco Rossi, pubblicata il 25 novembre 2002 dalla EMI Italiana.

Tracks
raccolta discografica
ArtistaVasco Rossi
Pubblicazione22 novembre 2002
Durata113:22
Dischi2
Tracce24
GenerePop rock
EtichettaEMI Italiana
ProduttoreGuido Elmi, Vasco Rossi
Certificazioni originali
Dischi di diamanteBandiera dell'Italia Italia[2]
(vendite: 700 000+)
Certificazioni FIMI (dal 2009)
Dischi d'oroBandiera dell'Italia Italia[1]
(vendite: 25 000+)
Vasco Rossi - cronologia
Album precedente
(2001)
Album successivo
(2004)

Descrizione modifica

Contiene alcune tra le più famose canzoni di Rossi del periodo in cui ha lavorato con la EMI, e una versione ricantata e riarrangiata di Ogni volta.

Nel 2009 è stato pubblicata la seconda parte della raccolta, Tracks 2 - Inediti & rarità.

La copertina è un omaggio all'album di John Lennon Rock 'n' Roll, pubblicato nel 1975.

Tracce modifica

CD 1
  1. Albachiara (live) - 3:58
  2. Generale (live San Siro 1995) - 4:30
  3. Guarda dove vai - 5:35
  4. Io no - 5:16
  5. Stupendo - 6:32
  6. C'è chi dice no (live) - 4:41
  7. Gli spari sopra - 3:29
  8. Mi si escludeva - 4:48
  9. Liberi liberi - 6:15
  10. Gli angeli - 5:25
  11. Vivere - 5:26
  12. La fine del millennio - 4:24
CD 2
  1. Ogni volta (versione 2002) - 4:13
  2. Splendida giornata - 4:16
  3. Rewind (radio edit) - 3:57
  4. Quanti anni hai - 4:43
  5. Gabri - 4:30
  6. Benvenuto - 5:25
  7. Sally - 4:43
  8. Una canzone per te (live) - 3:32
  9. Senza parole - 4:43
  10. Toffee - 5:12
  11. Se è vero o no - 3:48
  12. Siamo soli - 4:01
DVD bonus nell'edizione speciale
  1. C'è chi dice no
  2. Liberi liberi
  3. Guarda dove vai
  4. Gli spari sopra
  5. Vivere
  6. Gabri
  7. Senza parole
  8. Generale (live San Siro 1995)
  9. Mi si escludeva
  10. Sally (live)
  11. Gli angeli
  12. Io no
  13. Quanti anni hai
  14. Rewind (live)
  15. La fine del millennio
  16. Siamo soli
  17. Ti prendo e ti porto via (live)
  18. Stupido hotel
Contenuti speciali
  • Contributi live dallo Stupido hotel tour 2001:
  1. Stendimi
  2. Quel vestito semplice
  3. La nostra relazione
  4. Tu vuoi da me qualcosa
  5. Io no
  • Backstage di alcuni videoclip
  • Backstage del servizio fotografico
  • Spot TV
  • Galleria fotografica
  • Secret clip

Successo commerciale modifica

L'album arriva in prima posizione per nove settimane.

Nonostante Vasco abbia dichiarato che, con una stima di circa 800 000 copie vendute, Tracks sia la raccolta più venduta nella storia della musica italiana, in realtà la più venduta in Italia è The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits di Zucchero Fornaciari, che ha superato 1 100 000 in Italia, 3 000 000 in Europa[3] e 5 000 000 di copie complessive nel mondo.[4][5]

Classifiche modifica

Classifiche settimanali modifica

Classifica (2002) Posizione
massima
Europa[6] 17
Italia[7] 1
Svizzera[7] 13

Classifiche di fine anno modifica

Classifica (2002) Posizione
Italia[8] 1
Classifica (2003) Posizione
Italia[9] 4

Note modifica

  1. ^ Tracks (certificazione), su FIMI. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  2. ^ Tracks 7 dischi di platino (JPG), su videodrome-xl.blogautore.repubblica.it, la Repubblica XL, 30 marzo 2011. URL consultato il 20 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  3. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Awards - 2001 Awards, su ifpi.org, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 15 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2012).
  4. ^ Platinum Europe Awards, su fimi.it, FIMI. URL consultato l'8 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2018).
  5. ^ (EN) Sweet dreams are made of this, su timesofmalta.com, 17 luglio 2017. URL consultato il 9 gennaio 2018.
  6. ^ (EN) European top 100 (PDF), su worldradiohistory.com, Music & Media (Pag. 21). URL consultato il 21 maggio 2023.
  7. ^ a b Vasco Rossi - Tracks, su italiancharts.com, Italian charts. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  8. ^ Dischi: trionfa Vasco, solo 27° Springsteen, su corriere.it, Corriere della Sera. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  9. ^ classifica di fine anno 2003 FIMI (PDF), su fimi.it, FIMI. URL consultato il 6 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2004).

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock