Traforo delle Caravanche

Traforo delle Caravanche
Karawankentunnel Südportal+Nordportal.png
In alto, l'entrata al traforo dal versante sloveno; in basso, quella dal versante austriaco
StatiAustria Austria
Slovenia Slovenia
LocalizzazioneCarinziaCarinzia;
Alta Carniola
Coordinate46°31′09″N 14°01′22″E / 46.519167°N 14.022778°E46.519167; 14.022778Coordinate: 46°31′09″N 14°01′22″E / 46.519167°N 14.022778°E46.519167; 14.022778
GestoreASFINAG (Austria);
DARS (Slovenia)
StradaA11-AT (Austria);
Autokinetodromos A2 number (Slovenia)
PortaliSankt Jakob im Rosental; Hrušica (Jesenice)
Lunghezza7,864 km
AttraversaAlpi Caravanche
N° di canne1 (+1 in costruzione)
N° di corsie2
Inizio dei lavori1986 (primo tunnel); 2018 (secondo tunnel)
Fine dei lavori1991
Apertura1º giugno1991

Il Traforo delle Caravanche (in tedesco: Karawankentunnel, in sloveno: Predor Karavanke o Karavanški predor) è un traforo stradale che collega le città di Villaco, in Carinzia e Jesenice, in Alta Carniola, a circa 40 km est da Tarvisio e dal confine italiano.

Costruito tra il 1986 e il 1991, il traforo è ad oggi una delle principali arterie che mettono in collegamento la penisola Balcanica con Austria e Germania.

StoriaModifica

Prima del traforo, le strade più brevi che collegavano l'Austria alla Jugoslavia attraversavano il Wurzenpass e il Loiblpass, ma erano particolarmente strette e presentavano numerosi tornanti. La progettazione del tunnel cominciò a partire dagli anni '70, quando si prese in considerazione la costruzione di un tunnel dotato di due gallerie, una per senso di marcia. Si optò poi per la costruzione di una sola galleria, visti gli scarsi volumi di traffico. Il tunnel è stato costruito tra il 1986 ed è stato aperto il 1º giugno 1991, diventando così il termine settentrionale dell'Autostrada della Fratellanza e dell'Unità. Nemmeno un mese dopo la sua inaugurazione, l'ingresso meridionale del traforo fu coinvolto nella guerra dei dieci giorni, durante la quale la Slovenia si dichiarò indipendente dalla Jugoslavia, ma riportando solo danni di leggera entità. Dopo l'entrata della Slovenia nell'Unione Europea e con il conseguente aumento del traffico, sia pesante che automobilistico, che comporta la formazione di lunghe code alle due entrate del tunnel. Nel settembre 2018 sono iniziati i lavori di raddoppio del traforo.

Descrizione e progetti futuriModifica

Il traforo è formato da un'unica galleria a due corsie (una per senso di marcia) lunga 7864 metri. Nel mese di settembre 2018, sono partiti i lavori di costruzione di una seconda galleria che dovrebbero concludersi nel 2024; dopodiché, la galleria attualmente in uso verrà chiusa due anni per permettere lavori di ammodernamento. L'opera, finanziata anche con il contributo dell'Unione europea sarà completata definitivamente nel 2026[1].

NoteModifica

  1. ^ Raddoppia il tunnel delle Caravanche, su Il Piccolo, 2 gennaio 2018. URL consultato l'8 ottobre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN315144752 · LCCN (ENsh93002540 · GND (DE4284094-6 · WorldCat Identities (EN315144752