Tragelaphus strepsiceros

specie di animale della famiglia Bovidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cudù maggiore
Tragelaphus strepsiceros ♂ (head).jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Bovidae
Sottofamiglia Bovinae
Genere Tragelaphus
Specie T. strepsiceros
Nomenclatura binomiale
Tragelaphus strepsiceros
Pallas, 1766

Il cudù (o kudu) maggiore (Tragelaphus strepsiceros) è un'antilope che popola le zone boschive dell'Africa orientale e meridionale.

NomeModifica

Il nome cudù deriva dal nome locale di quest'antilope in lingua nama.

Il nome scientifico deriva invece dal greco (trag- = capra, elaphos = cervo, strepho = attorcigliare, keras = corna).

CaratteristicheModifica

 
Un cudù maggiore nel Parco nazionale d'Etosha

Il cudù maggiore ha un'altezza al garrese variabile tra 1 e 1,5 metri e un peso che va dai 120 ai 300 kg, con i maschi di dimensioni maggiori rispetto alle femmine. Il manto può essere bruno o grigio-blu, con molte sottili strisce bianche verticali. I cudù maggiori hanno una sorta di "ciuffo" sul collo e sulle spalle e una "criniera" lungo la gola. I maschi hanno corna con una, due o tre pieghe che possono essere lunghe fino a mezzo metro.

I cudù maggiori vivono presso le zone boscose e le macchie, dove si nutrono di erba e foglie. Gli esemplari adulti sono attivi sia di giorno che di notte. Solitamente, questi animali formano piccoli branchi composti da una decina di individui dello stesso sesso. I suoi principali predatori sono il leone, il leopardo e la iena maculata.

RiproduzioneModifica

Dopo una gestazione di circa 7 mesi, la femmina da alla luce un solo piccolo, che raggiunge la maturità entro due anni.[1]

DistribuzioneModifica

 
Areale del cudù maggiore e sottospecie

L'areale del cudù maggiore si estende in modo frammentato dal Ciad e dal Sudan fino al Sudafrica, prevalentemente nelle regioni orientali e meridionali dell'Africa, con un areale arcuato che esclude quasi interamente il bacino del Congo.

SottospecieModifica

Sono state individuate tre sottospecie di cudù maggiore:

  • T. s. cottoni, limitata al Ciad e a piccole aree negli stati confinanti
  • T. s. chora, proprio del Corno d'Africa (Etiopia e adiacenze)
  • T. s. strepsiceros, la sottospecie nominale e più abbondante, che vive nella porzione meridionale dell'areale, tra il Kenya e il Sudafrica.

NoteModifica

  1. ^ Alessandro Minelli, Il grande dizionario illustrato degli animali, Firenze, Edizioni primavera, 1992, p. 130, ISBN 8809452445.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi