Apri il menu principale
Trana
comune
Trana – Stemma Trana – Bandiera
Trana – Veduta
Panorama dal Moncuni
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Città metropolitanaCittà metropolitana di Torino - Stemma.png Torino
Amministrazione
SindacoBruno Gallo (lista civica) dal 29/05/2007
Territorio
Coordinate45°02′N 7°25′E / 45.033333°N 7.416667°E45.033333; 7.416667 (Trana)Coordinate: 45°02′N 7°25′E / 45.033333°N 7.416667°E45.033333; 7.416667 (Trana)
Altitudine372 (min 345 - max 926) m s.l.m.
Superficie16,41 km²
Abitanti3 840[1] (30-11-2018)
Densità234 ab./km²
FrazioniBelvedere, Biellese, Colombé, Cordero, Durando, Galletto, Moranda, Pianca, Pratovigero, San Bernardino, San Giovanni, Udritto, Cascina Usseglio
Comuni confinantiAvigliana, Cumiana, Giaveno, Piossasco, Reano, Sangano
Altre informazioni
Cod. postale10090
Prefisso011
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT001276
Cod. catastaleL327
TargaTO
Cl. sismicazona 3A (sismicità bassa)
Nome abitantitranesi
PatronoNatività di Maria
Giorno festivo8 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Trana
Trana
Trana – Mappa
Localizzazione del comune di Trana nella città metropolitana di Torino.
Sito istituzionale

Trana (Tran-a in piemontese) è un comune italiano di 3.840 abitanti della città metropolitana di Torino, in Piemonte. È situato in Val Sangone.

Indice

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Fiume Sangone a Trana
  • Torre degli Orsini, simbolo della cittadina, che è localizzata su una collina poco fuori il centro abitato
  • Torbiera di Trana : area palustre umida posta tra il comune e la conca dei laghi di Avigliana, interessante per l'avvistamento di aironi bianchi maggiori, aironi cenerini, poiane e albanelle
  • Siti celtici con menhir datati neolitico finale (4000-2800 a.C.) situati a Pietraborga a quota 925 m (dislivello in salita 480 m). Dalla sommità del colle è possibile vedere un panorama che comprende Torino fino ai laghi di Avigliana
  • Moncuni, cima panoramica e meta di escursioni
  • Monte Pietraborga, è il monte che sorge a sud di Trana, alto 926 m offre una ricca cartina colma di sentieri per il trekking e l'escursione, essi si diramano verso ogni direzione del monte, se pratici è possibile raggiungere tutti i comuni confinanti con il monte utilizzando esclusivamente i sentieri. Alla sommità del Pietraborga erge l'omonima croce, eretta nel 1900 e restaurata più volte grazie all'impegno di volontari ed associazioni tranesi.
  • Nei siti megalitici del monte Pietraborga, poco conosciuti ma di enorme importanza storica, si possono incontrare durante una semplice escursione tracce di civiltà celtiche vissute tra i 4000 ed i 3000 anni a.C. Sono presenti varie testimonianze come muretti a secco (probabilmente resti di case primordiali), grotte con pitture megalitiche, monumenti menhir, coppelle e svariati altri segni [2].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

A partire dall'anno 1961, la popolazione residente è raddoppiata.

Abitanti censiti[3]

 

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
21 giugno 1985 31 maggio 1990 Fernando Sada - Sindaco [4]
31 maggio 1990 24 aprile 1995 Fernando Sada - Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Fernando Sada - Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Fernando Sada lista civica Sindaco [4]
14 giugno 2004 12 settembre 2004 Anna Rita Podio lista civica Sindaco [4]
12 settembre 2006 28 maggio 2007 Valeria Sabatino Comm. straordinario [4]
29 maggio 2007 7 maggio 2012 Ezio Sada lista civica Sindaco [4]
7 maggio 2012 in carica Ezio Sada lista civica: un impegno per Trana Sindaco [4]

Altre informazioni amministrativeModifica

Il comune faceva parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone.

Infrastrutture e trasportiModifica

Dal 1882 al 1958 Trana fu servita dalla tranvia Torino-Orbassano-Giaveno.

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2018.
  2. ^ (IT) Gian Marco Mondino, Alla scoperta di sentieri nella natura e di antiche vestigia celtiche, in Shan Newspaper, 9 febbraio 2012. URL consultato il 15 febbraio 2018.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN142509924 · WorldCat Identities (EN142509924
  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte