Apri il menu principale

Trapa natans

specie di pianta della famiglia Trapaceae

MorfologiaModifica

PiantaModifica

Pianta annua, acquatica. Si radica al fondo melmoso mediante radici avventizie o galleggia sull'acqua; fusto lungo sino a 2 metri.

FoglieModifica

Le foglie formano una specie di rosetta; hanno forma romboidale e margine dentellato e sono ricoperte inferiormente da peluria.

FioriModifica

I fiori sono piccoli, solitari e bianchi. Nascono all'ascella delle foglie della rosetta. Sono tetrameri, hanno 4 sepali, 4 petali, 4 stami; ovario a 2 logge.

FruttiModifica

 
Frutto di Trapa natans

I frutti coriacei hanno forma di piramide triangolare.[2]

Distribuzione e habitatModifica

Trapa natans L. è una specie annua, acquatica e galleggiante che cresce in acque lente profonde fino a 5 m. La specie è nativa delle aree a clima temperato caldo dell'Eurasia e dell'Africa. In Italia la pianta è particolarmente diffusa nei laghi di Mantova, dove il frutto, commestibile, è noto con il nome locale di trigol.

Nel Lago Maggiore è presente la sottospecie endemica Trapa natans verbanensis[3].

Utilizzo gastronomicoModifica

L'uso alimentare della castagna d'acqua è simile a quello della castagna di montagna. Il frutto si consuma fresco, lessato o arrostito, come le castagne. Un tempo i semi bianchi e farinosi, dolci e dal sapore di nocciola, venivano raccolti, essiccati e conservati per ottenerne farina.

 
Semi di questa pianta bolliti

Utilizzo farmacologicoModifica

Principi attivi sono presenti nelle foglie, mucillagini, tannini, saponosidi, resine, acidi organici e sali minerali e nei frutti, amido, proteine, grassi, sali minerali, tannini, resine. I frutti sono leggermente astringenti e antidiarroici. Le foglie si usano per cataplasmi rinfrescanti.[4]

NoteModifica

  1. ^ Il nome vernacolo si può riferire sia alla specie T. natans sia alla specie T. bicornis
  2. ^ AA.VV., La riva del lago superiore: materiali per una ricerca sull'ambiente naturale, pp. 58-59.
  3. ^ Ecosistemaverbano
  4. ^ Giovanni Negri, Erbario illustrato, Editore Enrico Hoepli , Milano 1979, p. 202.

BibliografiaModifica

  • AA.VV., La riva del lago superiore: materiali per una ricerca sull'ambiente naturale, testi di Dario A. Franchini, Magda Luppi, Cesare Martignoni, Giorgio Persico, Mantova 1984.
  • Giovanni Negri, Erbario illustrato, Editore Enrico Hoepli , Milano 1979,

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85145540 · NDL (ENJA01110897
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica