Trasferibilità (chimica)

concetto chimico

In chimica con il termine trasferibilità si intende il presupposto che una proprietà associata concettualmente a un atomo o a un frammento di una molecola abbia un valore simile (ma non identico) in specie chimiche diverse.[1] Esempi di proprietà trasferibili includono:

Dal punto di vista sperimentale si osserva che la trasferibilità è valida normalmente in ogni ambito della chimica. Ad esempio, un certo gruppo funzionale è caratterizzato da una frequenza infrarossa e da una reattività caratteristica anche in molecole diversissime. Esistono vari approcci per interpretare e giustificare il fenomeno da un punto di vista teorico.[2][3][4]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia