Trattato delle quattro potenze

Il trattato delle quattro potenze (Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Giappone) fu il primo dei quattro accordi avvenuti durante la conferenza navale di Washington.

StoriaModifica

AntefattoModifica

Firmato il 13 dicembre 1921, esso doveva costruire una sorta di cornice diplomatica entro la quale inserire i nuovi rapporti tra le potenze vincitrici, assorbendo anche le esigenze dell'alleanza anglo-nipponica. Da parte britannica persisteva una certa propensione a cercare dagli alleati il riconoscimento di interessi speciali del Giappone e della Gran Bretagna stessa in alcune regioni della Cina. Questa tesi, sulla quale ovviamente concordavano i Giapponesi, fu nettamente respinta dagli americani , che riuscirono a far prevalere il loro punto di vista.[1]

NoteModifica

  1. ^ Ennio Di Nolfo, Storia delle relazioni internazionali 1918-1992, Edizioni Laterza, 1994, p. 86.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia