Apri il menu principale
Trattato di Bruxelles
Tipotrattato multilaterale
Contestoguerra fredda
Firma17 marzo 1948
LuogoBruxelles, Belgio
PartiRegno Unito Regno Unito
Francia Francia
Belgio Belgio
Paesi Bassi Paesi Bassi
Lussemburgo Lussemburgo
voci di trattati presenti su Wikipedia

Il trattato di Bruxelles era un patto di autodifesa collettiva firmato da Regno Unito, Francia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo il 17 marzo 1948. Esso venne successivamente modificato dagli Atti internazionali firmati a Parigi il 23 ottobre 1954, che diedero vita all'Unione Europea Occidentale (UEO).

Indice

PremesseModifica

Nel 1948 era ancora reale il timore che i disastri causati dalla Germania nazista potessero riprendere e, al contempo, si guardava con sospetto all'Unione sovietica. Perciò si sentì l'esigenza di stabilire un'alleanza che prevedeva la reciproca garanzia di un aiuto politico e militare, e l'impegno alla concertazione sulle misure da adottare nel caso di un'aggressione da parte della Germania o di qualsiasi situazione che minacciasse la pace in Europa. Era un trattato nato dal problema della sicurezza nei confronti della Germania ma che in realtà si riferiva all'Unione Sovietica. Il trattato nacque quando ormai la divisione dell'Europa in due blocchi era un dato di fatto. L'Unione Sovietica cercava di avere l'egemonia sull'Europa orientale, e l'Europa occidentale cercava di risollevarsi dalle ceneri della Seconda guerra mondiale. La rinascita dell'Europa occidentale muoveva da volontà di europeismo come progetto politico ed economico.

Sembrava che l'interesse statunitense nei confronti dell'Europa occidentale fosse prettamente economico, e c'era il timore, un timore radicato nelle masse, che il Piano Marshall potesse essere messo in crisi dal diffondersi dell'influenza sovietica che si stava consolidando nel Cominform (derivata da "Communist Information Bureau"). La paura nei confronti di idee sovversive o filosovietiche causò una certa pressione dagli Stati europei nei confronti degli Stati Uniti perché non si limitassero ad un impegno europeo solamente economico ma che si impegnassero anche nella difesa cosicché l'Unione Sovietica ne risultasse intimorita.

Contenuto dell'accordoModifica

Il 30 agosto 1954 il Parlamento francese respinge il trattato CED che era stato firmato nel maggio 1952 dai sei Paesi membri della CECA. In tal modo il progetto della Comunità Europea di Difesa (CED) fu accantonato definitivamente. I ministri di Francia, Gran Bretagna e Benelux riconsiderarono il trattato di Bruxelles e lo modificarono, in occasione dell'adesione dell'Italia e della Repubblica Federale Tedesca, con gli Accordi di Parigi (da cui la dizione trattato di Bruxelles modificato), così si diede vita ad un'Organizzazione che assumeva l'attuale nome di UEO.

Elemento fondamentale del trattato di Bruxelles è l'art. 5, che prevede la mutua assistenza di tutti gli Stati membri in caso di aggressione nei confronti di uno di essi in Europa, e consultazioni in caso di aggressione in un altro continente o in caso di minaccia della Germania. Era inoltre prevista una cooperazione economica, sociale e culturale fra le nazioni partecipanti.

RipercussioniModifica

Il presidente statunitense Truman manifestò grande apprezzamento per questo trattato. Il 24 marzo la delegazione USA presentò un memorandum che sosteneva l'idea di un patto di sicurezza per l'area nord atlantica (il futuro "patto atlantico") in cui il "governo statunitense considererebbe un attacco contro una delle potenze del trattato di Bruxelles come un attacco contro gli Stati Uniti, da affrontare da parte degli Stati Uniti conformemente all'articolo 51 dello statuto dell'ONU che salvaguardava il diritto dei membri dell'ONU 'all'autodifesa individuale o collettiva'".

Evoluzione dell'Unione europeaModifica

Firma
In vigore
Trattati
1948
1948
Trattato di Bruxelles
1951
1952
Trattato di Parigi
1954
1955
Trattato di Bruxelles modificato
1957
1958
Trattati di Roma
1965
1967
Trattato di fusione
1975
N/A
Conclusione Consiglio europeo
1985
1985
Accordo di Schengen
1986
1987
Atto unico europeo
1992
1993
Trattato di Maastricht
1997
1999
Trattato di Amsterdam
2001
2003
Trattato di Nizza
2007
2009
Trattato di Lisbona
               
                         
Tre pilastri dell'Unione europea:  
Comunità europee:  
Comunità europea dell'energia atomica (EURATOM)
Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA) Trattato scaduto il 23 luglio 2002 Unione europea (UE)
    Comunità economica europea (CEE)
        Spazio Schengen   Comunità europea (CE)
    TREVI Giustizia e affari interni (GAI)  
  Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale (CGPP)
          Cooperazione politica europea (CPE) Politica estera e di sicurezza comune (PESC)
Istituzioni non consolidate Unione europea occidentale (UEO)    
Sciolta il 1º luglio 2011  
                       

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4247359-7