Apri il menu principale

Tre giorni di gloria

film del 1944 diretto da Raoul Walsh
Tre giorni di gloria
Titolo originaleUncertain Glory
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1944
Durata102 min
Dati tecniciB/N
Generebellico
RegiaRaoul Walsh
Soggettoda una storia originale di Joe May e László Vadnay
SceneggiaturaLászló Vadnay, Max Brand
ProduttoreRobert Buckner
FotografiaSidney Hickox
MontaggioGeorge Amy
MusicheAdolph Deutsch
Interpreti e personaggi

Tre giorni di gloria è un film di guerra del 1944 basato su una storia originale di Joe May e László Vadnay. Il film, diretto da Raoul Walsh e stato interpretato da Errol Flynn e Paul Lukas[1].

TramaModifica

Durante la seconda guerra mondiale, Jean Picard (Errol Flynn) è un criminale condannato alla ghigliottina[2]. Fugge durante un bombardamento aereo ma viene catturato dall'ispettore francese Sûreté Marcel Bonet (Paul Lukas). I due apprendono che un ponte è stato fatto saltare in aria da tre sabotatori, e che i soldati tedeschi hanno preso 100 ostaggi che saranno uccisi a meno che i sabotatori non vengano arrestati dalla polizia di Vichy. Per guadagnare tempo e fuggire di nuovo, Picard convince Bonet a lasciarlo fingere come uno dei sabotatori per salvare gli ostaggi[3]. Nel ripassare insieme la storia che dovrà convincerà Vichy che Picard è uno dei sabotatori fuggiti, lui e Bonet incontrano il vero sabotatore, catturato dalla polizia, e lo aiutano a fuggire.

Picard si innamora di Marianne (Jean Sullivan), una ragazza del luogo, e ottenuta la libertà, lotta con la sua coscienza sul destino degli ostaggi, la fiducia che la ragazza ha in lui e la percezione di se stesso[3].

NoteModifica

  1. ^ Recensione cinematografica: "Uncertain Glory", Variety Film Reviews; 5 aprile 1944, p. 14.
  2. ^ (EN) Uncertain Glory 1944 Directed by Raoul Walsh, su letterboxd.com.
  3. ^ a b (EN) Uncertain Glory (1944), su themoviedb.org.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema