Apri il menu principale
Associazione Trenta Ore per la Vita

Trenta Ore per la Vita è un'associazione ONLUS e rappresenta una delle prime esperienze in Italia di sensibilizzazione e raccolta fondi, promossa e organizzata da un ente non profit in favore di altre associazioni e organizzazioni di volontariato.

Indice

StoriaModifica

Questa Onlus nasce dalla esperienza dell'Associazione Mille Ore per la Vita (ente costituito nel 1993), in collaborazione con altre organizzazioni di volontariato italiane e, dal 1997, con il Comitato Trenta Ore per la Vita Onlus. Risalta tra i nomi dei soci fondatori quello di Lorella Cuccarini, testimonial dell'Associazione.

L'Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus svolge attività promozionali e organizzative a favore di cause di rilevante interesse umanitario e sociale, e in particolare opera per l'ideazione, la promozione e l'organizzazione di specifiche campagne di comunicazione sociale, di sensibilizzazione e di raccolta di mezzi e fondi destinati a favore di gruppi, organizzazioni, associazioni ed enti che operano nei settori della ricerca scientifica, della prevenzione e cura delle malattie più gravi ed invalidanti, dell'attività organizzativa e dell'assistenza volontaria per il miglioramento delle condizioni di vita delle fasce di popolazione più indifese e disagiate.

La principale campagna di sensibilizzazione è costituita dall'evento televisivo Trenta ore per la vita, che rappresenta in Italia, un'importante esperienza di sensibilizzazione e raccolta fondi. E sin dalla prima edizione (iniziata nel 1994), l'evento gode dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e la risposta da parte dei donatori, sia Istituzionali, sia aziende o semplici cittadini, ha permesso la realizzazione di oltre 740 progetti in Italia e in diversi Paesi del mondo, dando il via alla creazione di centri e strutture mediche, di residenze per pazienti in cura, e tanto altro.

Oltre 40 sono state le associazioni che hanno beneficiato delle campagne di sensibilizzazione e di raccolta di fondi avviate dall'Associazione Trenta Ore per la Vita; fra queste ricordiamo “LILT - Lega Italiana per la Lotta ai Tumori”, “AIL - Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma”, "AGBE - Associazione Genitori Bambini Emopatici", la “Comunità di Sant'Egidio”, “AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla”, “VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo”, "Fondazione DREAM-Comunità di Sant'Egidio", "Fondazione ABIO Italia", Croce Rossa Italiana ed altre.

L'Associazione, infatti, ha affrontato problematiche inerenti malattie come la sclerosi multipla, le leucemie, i tumori, le epilessie, handicap gravi, nefropatie, malattie rare, con particolare attenzione alle malattie che colpiscono l'infanzia.

Attività recentiModifica

Dal 2014 porta avanti il "progetto Home" in favore dei bambini e adolescenti malati di tumore. Gli obiettivi del “Progetto Home” sono due: garantire ai bambini e agli adolescenti malati di tumore il diritto alla salute e alla migliore qualità possibile di vita; assicurare alle loro famiglie tutto il sostegno psicologico e materiale necessario, come poter contare su una casa lontano da casa.

Oltre al socio fondatore Lorella Cuccarini, gli altri testimonial di Trenta Ore per la Vita sono stati nel 2015: Carlo Cracco, Piera Degli Esposti, Francesco Facchinetti, Isabella Ferrari, Alessandro Florenzi, Francesco Pannofino e Giorgio Pasotti; nel 2016 sono stati: Nancy Brilli, Maria Grazia Cucinotta, Morgan De Sanctis, Anna Foglietta, Gabriele Rubini, Riccardo Montolivo, Luciano Spalletti.

In occasione della Festa della Mamma 2014 ha diffuso un video tutorial sulle manovre di disostruzione pediatriche organizzando anche una maratona social con Lorella Cuccarini e il dottor Marco Squicciarini.

Nel mese di dicembre 2014 Trenta Ore per la Vita ha inoltre lanciato il primo corso online sulle manovre di disostruzione pediatriche alla quale hanno partecipato diversi medici[1].

Il 23 aprile 2015, in collaborazione con il Ministero della Salute, Trenta Ore per la Vita sta organizzando la Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione in età pediatrica.

Dal 30 marzo al 6 aprile 2014 l'Associazione ha organizzato, sulla nave MSC Splendida, una crociera solidale nel Mediterraneo con Lorella Cuccarini, Marco Columbro, Nek (Filippo Neviani), Giuseppe Vessicchio e Giovanni Muciaccia[2] per sostenere il Progetto Home in favore dei bambini malati di tumore.

Dal 2011 al 2013 Trenta Ore per la Vita ha affrontato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana il tema della morte per arresto cardiaco improvviso in persone apparentemente sane. Nel perseguire queste finalità si serve di vari mezzi di comunicazione, primo fra tutti quello televisivo.

Il 25 novembre 2013 ha aperto le celebrazioni per i suoi venti anni di attività con un concerto al teatro Brancaccio di Roma. Oltre a Lorella Cuccarini, hanno partecipato Giuseppe Vessicchio, che ha diretto l'orchestra "Il Sesto Armonico", Giampiero Ingrassia, Bungaro e Daniele Coletta.

Dal 25 febbraio al 17 marzo 2019 tornerà sulle reti RAI, LA7 e Sky per raccogliere fondi in favore delle mamme e delle future mamme con Sclerosi Multipla. Testimone della campagna, Lorella Cuccarini.[3]

NoteModifica

  1. ^ Trenta Ore per la Vita, FAD sulle manovre di disostruzione pediatriche, su trentaore.org.
  2. ^ Dal sito dell'Associazione Archiviato il 26 ottobre 2014 in Internet Archive.
  3. ^ Trenta Ore per la Vita, su Associazione Trenta Ore per la Vita. URL consultato il 18 febbraio 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione