Tret'ja Liga

Quarta serie del campionato russo
Tret'ja Liga
SportFootball pictogram.svg Calcio
FederazioneUEFA
PaeseRussia Russia
OrganizzatoreRussian Professional Football League
Cadenzaannuale
Aperturaaprile
Chiusuraottobre
Partecipanti77
Formula6 gironi all'italiana
Promozione inVtoraja Liga
Retrocessione inDilettanti
Storia
Fondazione1994
Soppressione1997
Numero edizioni4

La Tret'ja Liga (in russo: третья лига?, letteralmente Terza lega) era la quarta serie del campionato russo di calcio e costituiva l'ultimo livello professionistico della piramide calcistica russa.

StoriaModifica

Attivato nel 1994, ebbe breve durata: al termine della stagione 1997, dopo appena quattro edizioni, la competizione fu chiusa; la quasi totalità delle squadre partecipanti fu iscritta di diritto alla Vtoroj divizion 1998.

FormulaModifica

Il campionato er diviso in sei gironi all'italiana (tranne nell'ultima edizione quando i gironi furono cinque), con gare di andata e ritorno. L'attribuzione dei punteggi cambiò: nella prima edizione alla vittoria erano assegnati due punti[1], dall'anno successivo i punti per la vittoria passarono a tre[2]. Per il pareggio era assegnato un punto, mentre nessuno in caso di sconfitta.

In tutti i gironi erano previste due promozioni, riservate alle prime due classificate; nel 1995 le promozioni dei Girone 1, 2 e 3 furono tre[2][3][4], mentre nel 1994 il Girone 4 prevedeva tre promozioni[5] e il Girone 6 una sola[6]. Non era previsto un vero meccanismo di retrocessione tra i dilettanti.

Albo d'oroModifica

Anno Girone 1 Girone 2 Girone 3 Girone 4 Girone 5 Girone 6
Vincitrice Seconda Classificata Vincitrice Seconda Classificata Vincitrice Seconda Classificata Vincitrice Seconda Classificata Vincitrice Seconda Classificata Vincitrice Seconda Classificata
1994 Avtozapčast' Baksan Ėnergija Pjatigorsk Volgar-Gazprom SKA Rostov Spartak-D Mosca[7] Saturn CSK VVS Kristall Smolensk Gatčina SKD Samara Sokol-2 Saratov[8] Sibir' Kurgan Metiznik Magnitogorsk[9]
1995 Olimp Kislovodsk Angušt Nazran'[10] Avangard Kursk Lokomotiv Liski[11] Don Novomoskovsk Spartak-D Mosca[12] Turbostroitel' Kaluga Dinamo S. Pietroburgo Zenit Penza Zavodčanin Saratov Ėnergija Čajkovskij Amkar Perm'
1996 Gekris Anapa Venec Gul'keviči Saljut-JuKOS Dinamo-Žemčužina-2 Soči Dinamo-D Mosca[13] Mosėnergo Orechovo Volga Tver'[14] Spartak Tambov Volga Ul'janovsk Sodovik Uralec Nižnij Tagil[15]
1996 Lokomotiv Mineral'nye Vody Mozdok Kuban Slavjansk-na-Kubani Rassvet Troickoe Dinamo-2 Mosca Chimki Zenit-2 Ėnergija Uren' Zenit Penza Dinamo Perm' Non disputato

NoteModifica

  1. ^ (ENRU) Russia 1994, Third league, Zone 1, su wildstat.com.
  2. ^ a b (ENRU) Russia 1995, Third league, Zone 1, su wildstat.com.
  3. ^ (ENRU) Russia 1995, Third league, Zone 3, su wildstat.com.
  4. ^ (ENRU) Russia 1995, Third league, Zone 2, su wildstat.com.
  5. ^ (ENRU) Russia 1996, Third league, Zone 4, su wildstat.com.
  6. ^ (ENRU) Russia 1996, Third league, Zone 6, su wildstat.com.
  7. ^ Non promossa in quanto formazione riserva dello Spartak Mosca. Al suo posto fu promosso lo Spartak Ščëlkovo, giunto terzo.
  8. ^ Non promosso in quanto formazione riserva del Sokol Saratov. Al suo posto fu promosso il Torpedo Pavlovo, giunto terzo.
  9. ^ Rinunciò alla promozione; al suo posto fu ammesso lo Zenit-Iževsk, giunto terzo.
  10. ^ Nel Girone 1 erano previste tre promozioni: essendo la terza classificata l'Anži-2, formazione riserve dell'Anži, fu promossa la Torpedo Armavir, quarta classificata.
  11. ^ Nel Girone 2 erano previste tre promozioni: fu promosso anche il Volgodonsk, terza classificata.
  12. ^ Non promossa in quanto formazione riserve dello Spartak Mosca; nel Girone 3 erano previste tre promozioni: furono quindi promosse Kosmos Dolgoprudnyj, terza classificata, e MČS-Seljatino, quarta, al posto dello Spartak-D.
  13. ^ Non promossa in quanto formazione riserva della Dinamo Mosca. Al suo posto fu promosso l'Avtomobilist Noginsk, giunta terza.
  14. ^ Nel Girone 4 erano previste tre promozioni: venne promossa anche l'Orël, terza classificata.
  15. ^ Nel Girone 6 era prevista un'unica promozione.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio