Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Football Club Treviso.

Treviso Foot-Ball Club 1993
Stagione 2005-2006
AllenatoreItalia Ezio Rossi (1ª-11ª)
Italia Alberto Cavasin (12ª-26ª)
Italia Diego Bortoluzzi (27ª-38ª)
PresidenteItalia Ettore Setten
Serie A19º (retrocesso)
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: A.Filippini (32)
Totale: A.Filippini, Reginaldo (32)
Miglior marcatoreCampionato: Borriello, Reginaldo (5)
Totale: Borriello, Reginaldo (5)
StadioEuganeo (1ª-5ª)
Omobono Tenni (8ª-38ª)
Abbonati2 749[1]
Maggior numero di spettatori17 389 vs. Milan (25 settembre 2005)
Minor numero di spettatori3 436 vs. Reggina (5 marzo 2006)
Media spettatori5 885

Indice

StagioneModifica

L'esordiente Treviso raccolse cinque sconfitte in altrettante gare, ottenendo i primi punti in massima serie nelle trasferte di Verona e Reggio Calabria. Per la squadra veneta, che vide avvicendarsi tre tecnici (Rossi fu rimpiazzato da Cavasin a cui subentrò Bortoluzzi) la retrocessione giunse con cinque gare di anticipo per la sconfitta contro il Messina.

A seguito dell'esplosione di Calciopoli, il Treviso (insieme a Messina e Lecce) fu inizialmente ripescato ma la sentenza finale declassò solamente la Juventus e i veneti figurarono come penultimi classificati.

Maglie e sponsorModifica

Casa
Trasferta
Terza maglia
  • Sponsor tecnico: Lotto
  • Sponsor ufficiale: Segafredo Zanetti

RosaModifica

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2005-2006.

Girone di andataModifica

Milano
28 agosto 2005, ore 15:00
1ª giornata
Inter3 – 0
referto
TrevisoStadio Giuseppe Meazza (51 542 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Padova
11 settembre 2005, ore 15:00
2ª giornata
Treviso0 – 1
referto
LivornoStadio Euganeo[2] (4 821 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Roma
18 settembre 2005, ore 15:00
3ª giornata
Lazio3 – 1
referto
TrevisoStadio Olimpico (22 378 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Padova
21 settembre 2005, ore 20:30
4ª giornata
Treviso0 – 2
referto
SampdoriaStadio Euganeo[2] (4 428 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Treviso
25 settembre 2005, ore 15:00
5ª giornata
Treviso0 – 2
referto
MilanStadio Omobono Tenni (17 389 spett.)
Arbitro:  Palanca (Roma 1)

Verona
1º ottobre 2005, ore 18:00
6ª giornata
Chievo0 – 0
referto
TrevisoStadio Marcantonio Bentegodi (5 304 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Parma
16 ottobre 2005, ore 15:00
7ª giornata
Parma1 – 1
referto
TrevisoStadio Ennio Tardini (12 259 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Treviso
23 ottobre 2005, ore 15:00
8ª giornata
Treviso1 – 2
referto
EmpoliStadio Omobono Tenni (4 903 spett.)
Arbitro:  Squillace (Catanzaro)

Reggio Calabria
26 ottobre 2005, ore 20:30
9ª giornata
Reggina1 – 2
referto
TrevisoStadio Oreste Granillo (9 048 spett.)
Arbitro:  Pantana (Macerata)

Treviso
30 ottobre 2005, ore 15:00
10ª giornata
Treviso0 – 1
referto
SienaStadio Omobono Tenni (4 385 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Cagliari
6 novembre 2005, ore 15:00
11ª giornata
Cagliari0 – 0
referto
TrevisoStadio Sant'Elia (8 500 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Treviso
20 novembre 2005, ore 15:00
12ª giornata
Treviso2 – 2
referto
PalermoStadio Omobono Tenni (5 540 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Torino
27 novembre 2005, ore 15:00
13ª giornata
Juventus3 – 1
referto
TrevisoStadio Delle Alpi (27 012 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Treviso
4 dicembre 2005, ore 15:05
14ª giornata
Treviso0 – 0
referto
MessinaStadio Omobono Tenni (4 474 spett.)
Arbitro:  Cassarà (Palermo)

Firenze
10 dicembre 2005, ore 20:30
15ª giornata
Fiorentina1 – 0
referto
TrevisoStadio Artemio Franchi (28 249 spett.)
Arbitro:  Herberg (Messina)

Treviso
17 dicembre 2005, ore 18:00
16ª giornata
Treviso2 – 1
referto
LecceStadio Omobono Tenni (4 910 spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Ascoli Piceno
21 dicembre 2005, ore 20:30
17ª giornata
Ascoli1 – 0
referto
TrevisoStadio Cino e Lillo Del Duca (8 000 spett.)
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Treviso
8 gennaio 2006, ore 15:00
18ª giornata
Treviso0 – 1
referto
RomaStadio Omobono Tenni (7 562 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Udine
15 gennaio 2006, ore 15:00
19ª giornata
Udinese2 – 2
referto
TrevisoStadio Friuli (15 815 spett.)
Arbitro:  Pantana (Macerata)

Girone di ritornoModifica

Treviso
18 gennaio 2006, ore 20:30
20ª giornata
Treviso0 – 1
referto
InterStadio Omobono Tenni (7 985 spett.)
Arbitro:  Gabriele (Frosinone)

Livorno
22 gennaio 2006, ore 15:00
21ª giornata
Livorno1 – 1
referto
TrevisoStadio Armando Picchi (10 920 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Treviso
29 gennaio 2006, ore 15:00
22ª giornata
Treviso0 – 1
referto
LazioStadio Omobono Tenni (5 071 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Genova
5 febbraio 2006, ore 15:00
23ª giornata
Sampdoria1 – 1
referto
TrevisoStadio Luigi Ferraris (20 231 spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Milano
8 febbraio 2006, ore 20:30
24ª giornata
Milan5 – 0
referto
TrevisoStadio Giuseppe Meazza (52 017 spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Treviso
11 febbraio 2006, ore 18:00
25ª giornata
Treviso1 – 2
referto
ChievoStadio Omobono Tenni (4 777 spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Treviso
19 febbraio 2006, ore 15:00
26ª giornata
Treviso0 – 1
referto
ParmaStadio Omobono Tenni (4 577 spett.)

Empoli
26 febbraio 2006, ore 15:00
27ª giornata
Empoli1 – 1
referto
TrevisoStadio Carlo Castellani (4 941 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Treviso
5 marzo 2006, ore 15:00
28ª giornata
Treviso0 – 1
referto
RegginaStadio Omobono Tenni (3 436 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Siena
11 marzo 2006, ore 18:00
29ª giornata
Siena1 – 0
referto
TrevisoStadio Artemio Franchi (7 473 spett.)
Arbitro:  Dattilo (Locri)

Treviso
18 marzo 2006, ore 18:00
30ª giornata
Treviso1 – 2
referto
CagliariStadio Omobono Tenni (3 796 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Palermo
26 marzo 2006, ore 15:00
31ª giornata
Palermo1 – 0
referto
TrevisoStadio Renzo Barbera (26 025 spett.)
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Treviso
1º aprile 2006, ore 18:00
32ª giornata
Treviso0 – 0
referto
JuventusStadio Omobono Tenni (6 586 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Messina
9 aprile 2006, ore 15:00
33ª giornata
Messina3 – 1
referto
TrevisoStadio San Filippo (19 871 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Treviso
15 aprile 2006, ore 15:00
34ª giornata
Treviso1 – 3
referto
FiorentinaStadio Omobono Tenni (7 547 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Teramo)

Lecce
22 aprile 2006, ore 15:00
35ª giornata
Lecce1 – 1
referto
TrevisoStadio Via del Mare (8 966 spett.)
Arbitro:  Lops (Torino)

Treviso
30 aprile 2006, ore 15:00
36ª giornata
Treviso2 – 2
referto
AscoliStadio Omobono Tenni (3 463 spett.)
Arbitro:  Dattilo (Locri)

Roma
7 maggio 2006, ore 15:00
37ª giornata
Roma1 – 0
referto
TrevisoStadio Olimpico (42 263 spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Treviso
14 maggio 2006, ore 15:00
38ª giornata
Treviso2 – 1
referto
UdineseStadio Omobono Tenni (6 158 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

StatisticheModifica

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C C T T C T C T C T C T C T C T C T C T T C C T C T C T C T C T C T C
Risultato P P P P P N N P V P N N P N P V P P N P N P N P P P N P P P P N P P N N P V
Posizione 20 19 19 20 20 20 20 20 18 18 18 18 19 19 20 19 20 20 20 20 19 19 19 19 19 20 19 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio