Apri il menu principale
Tribromuro di azoto
Nitrogen tribromide.gif
Nome IUPAC
tribromuro di azoto
Nomi alternativi
bromuro di azoto
tribromoammina
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareNBr3
Massa molecolare (u)253.72 g/mol
Aspettosolido instabile
Numero CAS15162-90-0
PubChem3082084
SMILES
N(Br)(Br)Br
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusioneesplode a −100 °C[1]
Sistema cristallinotrigonale piramidale
Indicazioni di sicurezza
Temperatura di autoignizione−100 °C
Simboli di rischio chimico
Esplosivo

Il tribromuro di azoto è un composto di azoto e bromo altamente instabile, inesistente in natura ed isolato solo nel 1975 con apparecchiature criogeniche[2].
È un solido rosso scuro e volatile e fu preparato per la prima volta con la brominazione della bistrimetilsilibromammina a -87 °C secondo la reazione:

(Me3Si)2NBr + 2BrCl → NBr3 + 2Me3SiCl

NoteModifica

  1. ^ Lide, David R. (1998), Handbook of Chemistry and Physics (87 ed.), Boca Raton, FL: CRC Press, pp. 4–73, ISBN 0849305942
  2. ^ N. N. Greenwood and A. Earnshaw, "Chemistry of the Elements", 2006 Butterworth-Heinemann
  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia