Apri il menu principale
Trifluoruro di vanadio
Modello della struttura del trifluoruro di ferro, simile a quella del trifluoruro di vanadio
Nome IUPAC
trifluoruro di vanadio, fluoruro di vanadio(III)
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareF3V
Peso formula (u)107,94
Aspettosolido giallo-verde[1]
Numero CAS10049-12-4
Numero EINECS233-169-6
PubChem66230
SMILES
F[V](F)F
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)3,363[2]
Solubilità in acquainsolubile[2]
Temperatura di fusione≈1 400 °C (1 673 K)[2]
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta corrosivo
pericolo
Frasi H301 - 330 - 314 [3]
Consigli P301+310 - 303+361+353 - 305+351+338 - 320 - 405 - 501 [3]

Il trifluoruro di vanadio o fluoruro di vanadio(III) è il composto inorganico con formula VF3. In questo fluoruro il vanadio è nello stato di ossidazione +3. È un solido giallo-verde praticamente insolubile in acqua.[1][2][4] Il composto fu descritto per la prima volta nel 1911 da Otto Ruff e Herbert Lickfett.[5]

SintesiModifica

Il composto si può ottenere per reazione del tricloruro di vanadio con fluoruro di idrogeno a 600 ºC:[1][6]

VCl3 + 3 HF → VF3 + 3 HCl

Più conveniente è la seguente sintesi in due passaggi. Dapprima si fonde V2O3 con idrogenodifluoruro d'ammonio; l'esafluorovanadato(III) così formato è quindi decomposto termicamente in atmosfera inerte, formando VF3:[7]

V2O3 + 6 (NH4)HF2 → 2 (NH4)3VF6 + 3 H2O
(NH4)3VF6 → 3 NH3 + 3 HF + VF3

ProprietàModifica

Il trifluoruro di vanadio è un composto stabile all'aria.[6] La struttura cristallina è trigonale, gruppo spaziale R3c, con costanti di reticolo a = 516,8 pm e c = 1343,8 pm.[8] La struttura è simile a quella di FeF3: ogni atomo di vanadio è attorniato da un ottaedro di atomi di fluoro, legati a ponte con atomi di vanadio adiacenti.[4][6]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia