Trinculo (astronomia)

satellite naturale di Urano
Trinculo
(Urano XXI)
Uranus moon 021002 02.jpg
Satellite di Urano
Scoperta 13 agosto 2001
Scopritori Matthew Holman et al.
Parametri orbitali
(all'epoca J2000)
Semiasse maggiore 8 578 000 km
Periodo orbitale -759,03 giorni
-2,0780 anni
Inclinazione
sull'eclittica
166,23°
Inclinazione rispetto
all'equat. di Urano
147,83°
Inclinazione rispetto
al piano di Laplace
167,001°
Eccentricità 0,2079
Dati fisici
Diametro medio 10 km
Superficie 3 × 108
Volume 5 × 1011
Massa
7,5 × 1014 kg
Densità media 1,5 × 103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,0021 m/s²
Velocità di fuga 4,5 m/s
Periodo di rotazione ignoto
Temperatura
superficiale
65 K (min)
89 K (max)
Pressione atm. nulla
Albedo 0,04?

Trinculo è un piccolo satellite naturale di Urano; la sua scoperta risale al 2003, ad opera di un team di astronomi guidato da Matthew Holman e composto da John Kavelaars e Dan Milisavljevic.

Al satellite fu inizialmente attribuita la designazione provvisoria S/2001 U 1; successivamente l'Unione Astronomica Internazionale (circolare 7980) lo battezzò come Trinculo, un personaggio de La tempesta, nota commedia di William Shakespeare.

Parametri orbitaliModifica

L'orbita di Trinculo è retrograda e fortemente inclinata rispetto al locale piano di Laplace.

I suoi parametri orbitali lo accomunano a diversi altri satelliti naturali di Urano, facenti parte del gruppo di Sicorace (il maggiore fra di essi, con un diametro di circa 190 km, è infatti Sicorace, che orbita più esternamente rispetto a Trinculo).

  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare