Triops

genere di crostacei

Triops Schrank, 1803 è un genere di crostacei notostraci della famiglia Triopsidae.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Triops
Triops longicaudatus2.jpg
Triops longicaudatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Crustacea
Classe Branchiopoda
Ordine Notostraca
Famiglia Triopsidae
Genere Triops
Specie

Il nome Triops deriva dal greco e significa "tre occhi".

Questi animali sono comparsi oltre 200 milioni di anni fa; sono considerati dei fossili viventi.

DescrizioneModifica

Insieme ai due occhi composti (che tuttavia permettono una buona visione solo su breve distanza), usati per la ricerca del cibo e dei predatori possiedono, presente anche nella forma adulta, l'ocello naupliare: percepisce solo la luce, indispensabile per l'individuale crescita strutturale, agendo quindi come una bussola che guida l'animale verso il chiarore, supponendo che questo arrivi sempre dall'alto. Tutti i rappresentanti dell'ordine Notostraca sono dotati di tre occhi, a differenza degli Anostraca.

BiologiaModifica

In natura i Triops vivono in pozzanghere di acqua dolce (di poca profondità) strisciando sul fondo o nuotando. Divenuti adulti depongono uova nella sabbia per partenogenesi (partendo solo dalla cellula uovo, quindi gli esemplari saranno tutti di sesso femminile), dove possono resistere anche per anni senza acqua. Arrivate le piogge, venendo a contatto con acqua non troppo fredda, le uova si schiudono. Questo stato di "riposo" viene detto diapausa, e viene tuttora studiato dagli scienziati per cercare di riprodurlo artificialmente nell'uomo.

TassonomiaModifica

Il genere comprende le seguenti specie:

Utilizzo didatticoModifica

Questi piccoli crostacei sono stati messi in commercio nei primi anni del 2000 come gioco educativo in un kit che generalmente contiene il coupon per ricevere le uova a casa, un piccolo acquario, cibo, termometro e istruzioni dettagliate sul loro allevamento, per consentire di osservarne lo sviluppo giorno per giorno. I Triops crescono molto velocemente, eseguendo delle mute (cambio dell'esoscheletro) all'incirca ogni 2-3 giorni, per raggiungere in due settimane la massima grandezza di circa 4,5 cm (coda compresa). Raggiunta la maturità sessuale, depongono le uova sul fondo sabbioso; queste scendono in sacche attaccate alle zampe che si riempiono e poi si staccano cadendo sul fondo. Le uova allora possono essere raccolte togliendo l'acqua dall'acquario e facendo asciugare la sabbia, per poi riutilizzarle in un secondo momento. Le uova così ottenute, in stato disidratato, sono dette "dormienti".

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh87020470 · NDL (ENJA01213301
  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi