Apri il menu principale
Triumph Daytona 675
TriumphDaytona675Side.jpg
CostruttoreRegno Unito Triumph
TipoStradale sportiva
Produzionedal 2006
Sostituisce laTriumph Daytona 650
Stessa famigliaTriumph Daytona
Modelli similiHonda CBR 600RR
Kawasaki ZX 6R
MV Agusta F3
Suzuki GSX-R600
Yamaha YZF R6

La Triumph Daytona 675 Triple è una motocicletta di media cilindrata (675 cm³) prodotta dalla casa inglese Triumph.

Presentata nel 2006 per rimpiazzare la Triumph Daytona 650, è stata fino al 2011 (anno d'inizio produzione della MV Agusta F3) l'unica delle supersportive di media cilindrata equipaggiata da un motore a 3 cilindri, a differenza delle principali concorrenti giapponesi che hanno 4 cilindri.

Storia e sviluppoModifica

Lo sviluppo della Triumph Daytona 675 è iniziato nel 2000, in seguito al lancio della TT600 quattro cilindri. La TT600 è stata la prima moto sportiva moderna di media cilindrata della Triumph, ma faticava a competere con le supersportive 600 cc giapponesi. Così la Triumph ha deciso di produrre una moto più vicina alla sua tradizione, adottando un Motore in linea a tre cilindri. Il progetto del telaio è partito dall'aggiornamento del telaio della Daytona 600: rispetto a quello, fu ridotto il passo, regolato l'angolo del canotto di sterzo e modificato il serbatoio. Questa nuova configurazione mostrava prestazioni migliori rispetto all'originale, fornendo una base che poteva competere con sportive di successo come la Kawasaki Ninja ZX-6R e la Honda CBR600RR. Lo sviluppo del motore di nuova concezione portò, nel maggio 2003, alla creazione di un propulsore in grado di erogare 104 cavalli a 12 mila giri. Alla fine del 2004 una prima versione della Daytona 675 con telaio, motore e design completamente nuovi, era pronta per iniziare i test in pista e già nel 2005 la versione definitiva fu lanciata ufficialmente al Salone Internazionale di NEC moto e scooter.

CompetizioniModifica

Al momento del lancio della Daytona 675 non c'erano squadre da corsa ufficialmente supportate dalla Triumph. La prima gara ufficialmente disputata dalla casa madre è stato il Tourist Trophy del 2006, alla quale Triumph ha partecipato nella classe Supersport, con il pilota neozelandese Paul Dobbs. Sempre nel 2006 una Daytona 675 è stata autorizzata a gareggiare nella AMA Formula Xtreme per il campionato 2007. Nel 2008 Triumph strinse un accordo per supportare ufficialmente il team MAP Embassy Racing ed il team SC Racing nel campionato Britannico Supersport. Il 5 maggio dello stesso anno Glen Richards ha raggiunto la prima vittoria con il team Embassy-Triumph Racing. A quella, seguirono successivamente altre tre vittorie.

Nel mese di maggio del 2009 la Daytona 675 Augusta Triumph/Ducati Racing Team ha conquistato un podio nel campionato AMA. Nella Moto GT la squadra di Marco Crozier e Phil Caudill ha raggiunto un primo posto al Barber Motorsports Park. La loro Daytona 675 è stata la prima a raggiungere il primo posto in un evento AMA.

Nel 2010, la Augusta Triumph/Ducati Racing Team ha schierato la 675 nelle gare WERA sud-est e nord della Florida, vincendo un totale di quattro campionati WERA : South East Florida Heavyweight Twins Superbike Expert, South East Florida Heavyweight Twins Superstock Expert, North Florida Heavyweight Twins Superbike Expert e North Florida Heavyweight Twins Superstock Expert. Nel mese di ottobre, il pilota Giovanni Rojas ha aggiunto un quinto titolo vincendo il Championship 2010 Grand National Heavyweight Twins Superstock Expert a Road Atlanta che ha dato alla squadra un titolo nazionale.

Esiste anche un campionato monomarca Daytona 675 chiamato Triumph Triple Challenge gestito in collaborazione con Bemsee Race Club che opera sotto il format della Motorcycle Racing Organisation (MRO).

Caratteristiche tecniche - Triumph Daytona 675 Triple - 2006
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2010 × 673 × 1109 mm
Altezze Sella: 825 mm
Interasse: 1392 mm Massa a vuoto: 165 kg Serbatoio: 17,4 l
Meccanica
Tipo motore: Tre cilindri in linea quattro tempi Raffreddamento: A liquido
Cilindrata 675 cm³ (Alesaggio 74 x Corsa 52,3 mm)
Distribuzione: Bialbero quattro valvole per cilindro Alimentazione: Iniezione elettronica sequenziale multipoint, diametro dei corpi farfallati 45 mm
Potenza: 123 CV (90,40 kW) a 12.500 giri/min Coppia: 7,33 kgm (72,0 Nm) a 11.750 giri/min Rapporto di compressione: 12,65:1
Frizione: Multidisco in bagno d'olio Cambio: 6 marce a pedale
Accensione Elettronica digitale
Trasmissione Primaria a ingranaggi a denti dritti; secondaria a catena
Avviamento Elettrico
Ciclistica
Telaio A doppio trave in alluminio
Sospensioni Anteriore: Forcella idraulica Kayaba a steli rovesciati da 41 mm regolabile / Posteriore: Forcellone oscillante e monoammortizzatore Kayaba idraulico regolabile
Freni Anteriore: Doppio disco Nissin flottante da 308 mm e pinze radiali a 4 pistoncini / Posteriore: Disco Nissin da 220 mm e pinza ad 1 pistoncino
Pneumatici Pirelli, anteriore: 120/70-ZR17; posteriore: 180/55-ZR17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 251,4 km/h
Accelerazione 400 metri da fermo in 10,944 s
Altro
Note Velocità massima e accelerazione rilevate da Motociclismo
Fonte dei dati: Motociclismo 2/2006
Caratteristiche tecniche - Triumph Daytona 675 Triple 2009
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2010 × 700 × 1120 mm
Altezze Sella: 825 mm
Interasse: 1395 mm Massa a vuoto: 162 kg Serbatoio: 17,4
Meccanica
Tipo motore: 4T 3 cilindri in linea, 4 valvole/cilindro Raffreddamento: Liquido
Cilindrata 675 cm³ (Alesaggio 74 x Corsa 52,3 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione: Benzina
Potenza: 128CV Coppia: 73 Rapporto di compressione: 12,7:1
Frizione: Multidisco bagno d'olio Cambio: 6 marce
Trasmissione Catena
Ciclistica
Telaio Doppia trave in alluminio
Sospensioni Anteriore: Forcella steli rovesciati da 41mm regolabile (Precarico,Compressione,Ritorno,Alte/Basse Velocità) Kayaba / Posteriore: Monoammortizzatore con serbatoio separato regolabile (Precarico,Compressione,Ritorno,Alte/Basse Velocità)
Freni Anteriore: Doppio disco flottante da 308mm e pinze radiali 4 pistoncini Nissin / Posteriore: Disco da 220mm, pinza ad 1 pistoncino Nissin
Pneumatici 120/70 (ant) 180/55 (post)
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 264 km/h
Accelerazione 10,890 s
Fonte dei dati: Rivista inmoto

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica