Trombe di Falloppio (gruppo musicale)

gruppo musicale italiano
Trombe di Falloppio
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock demenziale
Heavy metal
Periodo di attività musicale1989 – 2007
EtichettaSepolcreta, Psycho Records, Polygram
Album pubblicati5
Studio4
Live0
Raccolte2
Sito ufficiale

Le Trombe di Falloppio sono un gruppo torinese rock/metal demenziale nato il 29 dicembre 1989 durante un'escursione in Liguria (Savona), ed ha al suo attivo circa 500 apparizioni live in Italia.

StoriaModifica

Il gruppo nacque nel dicembre del 1989 dall'incontro tra il cantante Falloppio e il polistrumentista Marco Pavone, soprannominato "Strega" (nipote di Rita Pavone e con all'attivo un album pubblicato dall'RCA Italiana), entrambi appassionati di heavy metal. I due, per divertirsi, registrarono nel 1990 una demo, le quali canzoni presentavano testi (tutti scritti da Falloppio) che parlavano della vita di tutti i giorni in modo grottesco e demenziale. La demo piacque però così tanto agli amici dei musicisti che i due decisero di creare una band vera e propria seguendo le stesse coordinate. Furono ingaggiati il bassista Pherry e il batterista Flober, e il gruppo fu chiamato Trombe di Falloppio. Nel 1991 la band pubblicò una seconda demo, intitolata Che fine ha fatto Jack Lacajenne? e nello stesso anno al gruppo fu chiesto di partecipare al Festival di Sanscemo, dove le Trombe presentarono la canzone Io non corro se no poi sudo, cover di Rock N'Roll Ain't Noise Pollution degli AC/DC.

La band partecipò al festival anche l'anno seguente, con la canzone 10 peli d'ascella. Successivamente la band continuò a registrare demo e, nel 1994, pubblicò il suo primo album, Santi Numi, pubblicato dalla Psycho Records (del gruppo Sony).

Questo album ebbe molto successo grazie al suo particolare stile che mescolava heavy metal con testi comici e demenziali (sempre scritti dal leader Falloppio), e la band arrivò ad aprire concerti di gruppi e artisti come Sepultura, Elio e le Storie Tese, Ivan Graziani e Vinicio Capossela. L'anno successivo il gruppo registrò il suo ultimo demo, Il Magone di Caluso, e da lì in poi decise di non entrare più in studio per un po' di tempo per concentrarsi al massimo sull'attività live. Nel 2002, dopo svariati anni di intensa attività dal vivo, le Trombe decisero di registrare il loro secondo atteso album, ma prima delle registrazioni, il bassista Pherry abbandonò il gruppo per motivi personali. La band lo sostituì con un nuovo membro, Allo, ed ingaggiò anche un secondo chitarrista, Ciffo, per facilitare il lavoro a Strega.

In breve, le registrazioni furono completate, e l'album, intitolato Togliti il Tappo, fu pubblicato. Nel 2004 il gruppo pubblicò il suo terzo album, Povero Diabulus, che fu promosso a Sanscemo con la canzone Formiche ai piedi (parodia di una canzone dei Saxon). Nell'ottobre del 2006, dopo le registrazioni dell'album Piante Grasse e un ultimo concerto il 28 dello stesso mese al Salvator Keller di Cossato, il chitarrista Strega lasciò il gruppo per dedicarsi ad altri progetti. La band continuera` ad esibirsi per un po' di tempo, ma quando anche il leader Falloppio nel 2007 abbandona il gruppo alla ricerca di nuovi sound, si sciogliera` definitivamente.

Falloppio, suona con la sua Blues Band, Programma Protezione Testimoni dal 2003 e si unisce ai Game Over Forti's nelle cui fila militano pure i redivivi Allo e Ciffo. Strega gestisce i MaterDea, un progetto di musica Rock/Pagan, mentre il batterista Flober è membro di un'associazione che promuove rock band emergenti.

La notte di mercoledì 31 ottobre 2012 vede il ritorno delle Trombe di Falloppio presso l'Hiroshima Mon Amour di Torino in una inedita formazione a quattro, in apertura ai MaterDea. Sul palco lo storico Flober è infatti sostituito alla batteria da Nicola Coppola, già dietro le pelli dei Game Over Forti's. Nel giugno 2015, le vecchie e storiche "Trombe", con Falloppio Strega Pherry e Flober, si ritrovano e decidono di ridare vita al gruppo. Nel 2019 si chiudono in sala di registrazione per scrivere il nuovo album che è previsto uscire a fine anno.

FormazioneModifica

UltimaModifica

  • Falloppio (Flavio Grosso) - voce
  • Strega (Marco Pavone) - chitarra
  • Za (Salvatore Zaccaria) - chitarra
  • Allo (Mario Alloisio) - basso
  • Flober (Flavio Piovano) - batteria

Ex membriModifica

DiscografiaModifica

AlbumModifica

  • 1990 - Demotape dal vivo interamente registrato in studiolo ma comunque live in Palinsesto 6° (demo, Sepolcreta)
  • 1991 - Che fine ha fatto Jack Lacajenne?! (demo, Sepolcreta)
  • 1993 - Can che abbaia non è morto (demo, Sepolcreta)
  • 1993 - Lestofante ferito (demo, Sepolcreta)
  • 1994 - Cristiano (demo, Sepolcreta)
  • 1994 - Nonna Vigia (demo, Sepolcreta)
  • 1994 - Santi Numi (CD/MC, Psycho Records)
  • 1995 - Magone di Caluso (demo, Sepolcreta)
  • 2002 - Togliti il Tappo (CD, Sepolcreta)
  • 2004 - Povero Diabolus (CD, Sepolcreta)
  • 2006 - Piante Grasse (CD, Sepolcreta)

CompilationModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica