Tropojë

comune albanese
Tropojë
comune
Tropoja
Tropojë – Stemma
Tropojë – Veduta
Monumento di Bajram Curri con il museo etnografico sullo sfondo
Localizzazione
StatoAlbania Albania
PrefetturaKukës
Amministrazione
SindacoRexhë Byberi (PS)
Territorio
Coordinate42°24′N 20°10′E / 42.4°N 20.166667°E42.4; 20.166667 (Tropojë)
Altitudine470 m s.l.m.
Superficie1 058,04 km²
Abitanti20 517[2] (cens. 2011)
Densità19,39 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale8701[1]
Prefisso022
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanti(SQ) Tropojan
Cartografia
Mappa di localizzazione: Albania
Tropojë
Tropojë
Sito istituzionale

Tropojë (in italiano Tropòglie) è un comune albanese situato nella prefettura di Kukës, al confine col Kosovo.

In seguito alla riforma amministrativa del 2015, sono stati accorpati a Tropojë i comuni di Bajram Curri, Bujan, Bytyç, Fierzë, Lekbibaj, Llugaj e Margegaj, portando la popolazione complessiva a 20 517 abitanti (dati del censimento 2011).

La città è attraversata dal fiume Valbona che sorge nelle vicine Alpi Albanesi.

EtimologiaModifica

L’antico nome di Tropojë era Trebopolje com’è segnato nelle carte medievali serbe[3] e nei registri ottomani.[4] La parola stessa deriva dall’antico slavo, trebiti (pulire) e polje (campo), cioè campo pulito.[5]

StoriaModifica

Le testimonianze archeologiche rinvenute nella zona, come castelli o tumuli, dimostrano che l'area era popolata sin dall'antichità.[6] La regione si trova nell'estensione geografica delle tribù Dardani.

Tropoja era il centro del commercio commerciale da est (Vilayet del Kosovo) a ovest (Vilayet di Scutari) per ottenere prodotti importati dal mar Adriatico.

CinemaModifica

Tropojë viene citata nel film Io vi troverò come luogo di origine dei mafiosi albanesi che rapiscono la figlia del protagonista, interpretato da Liam Neeson.

NoteModifica

  1. ^ CAP distretto di Tropojë, su geopostcodes.com. URL consultato il 14-05-10.
  2. ^ (EN) Population and housing Census 2011 (PDF), su instat.gov.al. URL consultato il 18 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  3. ^ Grković, Milica. e Грковић, Милица., Prva hrisovulja Manastira Dečani = The first charter of the Dečani Monastery, Beograd, Centar za očuvanje nasleđa Kosova i Metohije, 2004, ISBN 86-84431-02-2, OCLC 60811159.
  4. ^ (SQ) Selami Pulaha e Instituti i Historisë (Akademia e Shkencave e RPS të Shqipërisë), Defteri i regjistrimit të Sanxhakut të Shkodrës i vitit 1485, Tiranë, Akademia e Shkencave e R.P. të Shqipërisë, Instituti i Historisë, 1974, OCLC 25633315.
  5. ^ (EN) Hydronymica Albanica — A Survey of River Names in Albania (PDF), su elsie.de, p. 34.
  6. ^ Bulletin of the Institute of Archaeology, vol. 30-31, University of London. Institute of Archaeology, 1991, pp. 11–14.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN123340048 · LCCN (ENn99053816 · J9U (ENHE987007496503305171
  Portale Albania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Albania