Apri il menu principale
Tušino
Тушино
Tušino – Veduta
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleCentrale
Soggetto federaleFlag of Moscow oblast.svg Mosca
RajonNon presente
Località abitataMosca
Territorio
Coordinate55°49′38″N 37°26′15″E / 55.827222°N 37.4375°E55.827222; 37.4375 (Tušino)Coordinate: 55°49′38″N 37°26′15″E / 55.827222°N 37.4375°E55.827222; 37.4375 (Tušino)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Tušino
Tušino

Tušino (in russo Тушино), era un villaggio a Nord di Mosca che è divenuto parte della città a partire dal 1960. Fra il 1939 e il 1960, Tušino era considerata come una città. Nella parte meridionale di Tushino scorre il fiume Skhodnya.

L'accampamento di Tušino in un quadro di Sergej Ivanov

StoriaModifica

I primi insediamenti risalgono al tardo XIV secolo e rientravano nei possedimenti del boiaro Vasili Ivanovich Kvashnin-Tusha e successivamente dei suoi figli Pyotr e Semyon. Verso la metà del XVI secolo il villaggio e il vicino Monastero del Salvatore, furono acquisiti dal Monastero della Trinità di San Sergio. Nel tardo XVI secolo il monastero era utilizzato per concedere alloggio ed ospitalità alle missioni diplomatiche straniere prima del loro arrivo a Mosca. Durante il Periodo dei torbidi, il Falso Dimitri II e i suoi sostenitori si stabilirono a Tušino fra il 1608 e il 1610. L'accampamento di Tušino era una replica della corte moscovita. Infatti aveva i suoi prikaz (uffici istituzionali) e addirittura il suo Patriarca. Da qui il Falso Dimitry II teneva il Cremlino di Mosca sotto assedio. Nel dicembre 1609, il "ladro di Tušino" (soprannome con cui veniva indicato il falso Dimitri II) e sua moglie, Marina Mniszech fuggirono da Tušino verso Kaluga dopo aver perso l'appoggio polacco. Nel 1610 l'armata mista composta da russi e svedesi al comando di Mikhail Skopin-Shuisky e Jacob de La Gardie, mise in fuga da Tušino i sostenitori del Falso Dimitri II. In seguito il monastero venne abbandonato ed il villaggio andò in rovina. Nella seconda metà del XIX secolo, Tušino vide nascere insediamenti industriali con mulini a vento e industrie tessili. Negli anni venti, fu costruita la Fabbrica di Conserve di Tušino. Nel 1929, il governo Sovietico vi stabilì una scuola per piloti della Osoaviakhim e quindi l'Aeroporto di Tušino con strutture di ricerca e fabbriche aeronautiche.

Altri progettiModifica

CollegamentiModifica

  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia