Apri il menu principale
Tube Chair
prodotto di disegno industriale
" 12 - ITALY - Tube Chair Flexform - brown bicolor armchair Triennale Design Museum - Joe Colombo.JPG
Dati generali
Anno di progettazione1969
ProgettistaJoe Colombo
Profilo prodotto
Tipo di oggettoseduta
Ideacreare una seduta modulare e flessibile, anticonvenzionale e personalizzabile
Concettimodularità, flessibilità, semplicità, personalizzazione.
Movimento artisticodesign radicale
ProduttoreCappellini Cap Design s.p.a.
Prodotto dal1970
MaterialiPVC (struttura), poliuretano espanso (imbottitura), tessuto elastico (rivestimento)

La Tube chair è una seduta progettata dal designer italiano Joe Colombo nel 1969 e attualmente prodotta dall'azienda italiana Cappellini Cap Design s.p.a. . Si tratta di uno dei primi e più famosi esperimenti di modularità e flessibilità applicati all'arredamento e uno dei più rilevanti oggetti di disegno industriale degli anni sessanta e del design italiano. La poltrona fa parte della collezione permanente di diversi musei fra cui il Triennale Design Museum di Milano[1], il MoMA[2] e il Metropolitan Museum of Art di New York[3].

Indice

ContestoModifica

La seduta nasce in un periodo di forte cambiamento e rivoluzione nella storia della progettazione e incarna pienamente lo spirito creativo, libero e spregiudicato degli anni sessanta. In questo elemento d'arredo s'incarna completamente la filosofia anticonformista di Joe Colombo, autodefinitosi "anti-designer"; il concetto di seduta viene completamente destrutturato: schienale e sedile hanno la stessa forma e ogni elemento è intercambiabile a discrezione di chi la utilizza. La seduta prende quindi del tutto le distanze con il design razionalista italiano e abbraccia pienamente una nuova corrente di pensiero che stava esplondendo proprio in quegl'anni nel Bel Paese: il design radicale.[4][5][6][7][8]

Descrizione del prodottoModifica

Si tratta di una poltrona componibile formata da quattro moduli cilindrici cavi di diverse dimensioni che possono essere posizionati a piacere al fine di ottenere una seduta idonea alla posizione pensata dall'uttilizzatore. L'imballaggio è pensato per minimizzare al meglio gli ingombri; la poltrona, infatti, si presenta con i quattro moduli uno dentro l'altro; una volta sfilati i moduli e posizionati nel punto desiderato, questi vengono fissati attraverso dei ganci. Originariamente i cilindri venivano venduti all'interno di un sacco in tela chiudibile con una corda (come quella dei sacchi a pelo) al fine di poterla trasportare ovunque. La seduta non solo permette una notevole personalizzazione (unendo più poltrone si possono ottenere anche soluzioni molto articolate) ma coinvolge anche l'utilizzatore nella creazione della stessa, aumentando il rapporto di affinità fra l'oggetto e l'indivuduo ma anche fra quest'ultimo e l'ambiente in cui vive.[9][10][11]

Caratteristiche tecnicheModifica

Tube Chair è composta da quattro cilindri concentrici (cavi) di diverso diametro, realizzati in PVC e imbottiti in gommapiuma a sua volta rivestita in tessuto elastico o similpelle pelle, i tubi vengono assemblati fra loro tramite dei ganci a morsetto.[2]

dimensioni[12]
larghezza cilindri 620 mm
diametro cilindro 1 460 mm
diametro cilindro 2 360 mm
diametro cilindro 3 280 mm
diametro cilindro 4 170 mm
 
alcuni esempi di diverse combinazioni possibili[10]

NoteModifica

  1. ^ collez. permanente del Triennale Design Museum [collegamento interrotto], su triennaledesignmuseum.it. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  2. ^ a b collez. permanente del MoMA di New York, su moma.org. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  3. ^ collez. permanente del Metropolitan Museum of Art, su metmuseum.org. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  4. ^ anti design radical italian, su arthistory.knoji.com. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  5. ^ raieducational intervista a enrico baj, su educational.rai.it. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  6. ^ joe colombo su atcasa, su atcasa.corriere.it. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  7. ^ biografia di Joe Colombo, su designmuseum.org. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  8. ^ raieducational lezioni di design su Joe Colombo, su educational.rai.it. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  9. ^ arredativo.it pezzi storici: tube chair, su arredativo.it. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  10. ^ a b illustrazione di diverse composizioni (JPG), su less.ismore.it. URL consultato il 19 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2014).
  11. ^ Tube Chair di Joe Colombo per Flexform, su eyeondesign.it. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  12. ^ dimensioni (JPG) [collegamento interrotto], su landogna.myblog.it. URL consultato il 29 novembre 2012.

Altri progettiModifica

  Portale Design: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Design