Apri il menu principale

Tubo bomba

tipo di ordigno esplosivo improvvisato costituito da un tubo riempito di esplosivo
Esempi di diversi assemblaggi di tubi bomba

Il tubo bomba o bomba tubo[1][2][3][4], in inglese pipebomb, è una bomba artigianale o ordigno esplosivo improvvisato costituito da un tubo riempito di esplosivo e spesso altri materiali come schegge di metallo, bulloni e chiodi.

AssemblaggioModifica

 
Modello di tubo bomba con detonatore a filo usato per esercitazioni dal personale dell'esercito americano

Di solito la bomba è costituita da una o più sezioni di tubi idraulici in acciaio o PVC, in cui sono inseriti l'esplosivo con o senza le schegge, chiusi alle estremità da bulloni o cappucci dello stesso materiale. All'interno è inserito anche il fusibile per l'innesco, collegato con un cavo che esce da una delle estremità o da un foro apposito e si collega al temporizzatore (timer) e alla batteria. Tutte le componenti per l'assemblaggio di un tubo bomba sono facilmente ottenibili presso i negozi di fai da te o nelle ferramenta.

Per la costruzione di un tubo bomba non vengono generalmente usati gli esplosivi ad alto potenziale in quanto hanno bisogno di detonatori e di altri componenti più complessi che richiedono una maggiore professionalità del bombarolo e il ricorso a fornitori di materiale professionale spesso soggetti a controllo delle autorità come ad esempio le armerie. La maggior parte degli ordigni è confezionata usando polvere nera, singolarmente o mescolata ad altri materiali esplosivi come i clorati.

Questi materiali, più facili da reperire, sono però altamente infiammabili e rendono pericoloso il confezionamento della bomba a causa delle scintille e delle cariche elettrostatiche che si potrebbero generare durante la costruzione del tubo bomba, specialmente se di metallo.[5] Questo rischio può essere aumentato ulteriormente se si aggiungono pezzi di metallo o di vetro per amplificare l'effetto distruttivo e la capacità offensiva dell'ordigno.

Attentati nel mondoModifica

 
Una riproduzione fatta dall'FBI di una delle bombe tubo assemblate da Unabomber in esposizione al Newseum a Washington, D.C.

Una lista non completa degli attentati più eclatanti perpetrati tramite tubi bomba include:

Ordigni derivatiModifica

La tecnica del tubo bomba ha portato al confezionamento di ordigni che si basano sugli stessi principi ma usano contenitori diversi. Ad esempio l'attentatore seriale Unabomber ha usato anche bombolette spray,[12] candele,[13] tubetti di maionese[14][15] o concentrato di pomodoro,[16][17] ovuli contenitori delle sorpresine degli ovetti di cioccolato.[18][19]

NoteModifica

  1. ^ Vedi dizionario da wordreference.com
  2. ^ Vedi citazione in lastoriasiamonoi.rai.it Archiviato il 16 ottobre 2014 in Internet Archive.
  3. ^ Vedi Altro tubo bomba paura a Pordenone articolo 3 ottobre 1995 da archiviostorico.corriere.it
  4. ^ Martino Spadari. «Spiagge blindate dopo la bomba. Il tubo è esploso a 400 metri dal ritrovamento: poteva essere una strage». Corriere della Sera, 8 luglio 2000, p. 9.
  5. ^ Vedi (EN) Dias, Gary A.; Dingeman, Robbie (2004). Honolulu CSI: An Introduction to Forensic Science and Criminal Investigation. Bess Press. p. 87. ISBN 978-1-57306-228-2.
  6. ^ Cfr (EN) pag. 64: John Lawson, Robert Lorenzo, Howard Davison: American State Trials: A Collection of the Important and Interesting Criminal Trials which Have Taken Place in the United States from the Beginning of Our Government to the Present Day. 1919
  7. ^ (EN) Vedi Rudolph reveals motives da cnn.com
  8. ^ Vedi (EN) scheda su cain.ulst.ac.uk
  9. ^ Vedi (EN) scheda da about.com
  10. ^ Vedi (EN) articolo da Salem-News.com
  11. ^ Vedi (EN) articolo da telegraph.co.uk
  12. ^ Alessandro Russello. «Unabomber presto colpirà di nuovo». Corriere della Sera, 4 novembre 2001, p. 15.
  13. ^ Alessandro Russello. «Esplosivo al cimitero, torna Unabomber». Corriere della Sera, 3 novembre 2001, p. 18.
  14. ^ Luciano Ferraro. «Torna Unabomber, esplosivo nella maionese». Corriere della Sera, 19 novembre 2000, p. 13.
  15. ^ «La nuova beffa di Unabomber». La Repubblica, 19 novembre 2000, p. 28.
  16. ^ Luigi Offeddu e Domenico Pecile. «Incubo Unabomber: esplosivo nel pomodoro». Corriere della Sera, 8 novembre 2000, p. 15.
  17. ^ Fabrizio Ravelli. «Unabomber torna al supermercato». La Repubblica, 8 novembre 2000, p. 13.
  18. ^ Costantino Muscau. «Unabomber sfida i giudici: scoppio tra gli alunni». Corriere della Sera, 27 gennaio 2005, p. 9.
  19. ^ Roberto Bianchin. «Unabomber, attacco ai bambini». La Repubblica, 27 gennaio 2005, p. 14.

BibliografiaModifica

  • (EN) Dias, Gary A.; Dingeman, Robbie (2004). Honolulu CSI: An Introduction to Forensic Science and Criminal Investigation. Bess Press. p. 87. ISBN 978-1-57306-228-2.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia