Apri il menu principale
Tullio Ghersetich
TullioGhersetich.png
Ghersetich con la maglia del Cagliari.
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Squadre di club1
1950-1951 Carrarese 24 (12)
1951-1952 Empoli 33 (18)
1952-1953 Fiorentina 13 (5)
1953-1954 Monza 0 (0)
1954-1955 Salernitana 19 (9)
1955-1957 Cagliari 56 (21)
1957-1958 Salernitana 12 (2)
1958-1959 Rondinella? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Tullio Ghersetich (Pisino, 28 aprile 1930) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

I primi anniModifica

Nativo di Pisino nell'Istria, al tempo territorio italiano (oggi Croazia), viene ingaggiato dalla Carrarese, all'epoca militante in Serie C, nel 1950: con i toscani si mise in mostra come attaccante prolifico (segnalandosi in particolare per una tripletta contro l'Empoli)[1]. Nella stagione successiva fu ingaggiato proprio dagli empolesi, ancora in Serie C, dei quali fu capocannoniere con 18 reti siglate[2]: grazie alle sue marcature, la formazione azzurra terminò il girone seconda alle spalle del Cagliari, promosso in Serie B.

I passaggi alla Fiorentina, al Monza e alla SalernitanaModifica

 
Ritratto di Ghersetich con la maglia del Cagliari.

L'ottima stagione di Ghersetich ad Empoli gli valse la chiamata della Fiorentina, militante in Serie A[3]: esordì con i viola il 5 ottobre 1952 nella gara Udinese-Fiorentina 0-1[4]. In totale, con la formazione fiorentina segnò cinque reti[5] in 13 incontri di campionato[4]: in particolare, la rete segnata in Como-Fiorentina 2-1 del 18 gennaio 1953, dopo solo 10 secondi dall'inizio della gara, è la rete più rapida siglata da un calciatore della Fiorentina in campionato[6].

Al termine del campionato venne ceduto al Monza[7]: dopo una sola stagione passò invece alla Salernitana in Serie B, dove siglò nove reti in 19 gare[8].

Le stagioni a Cagliari e il ritorno a SalernoModifica

Nell'estate del 1955 la Fiorentina lo cedette a titolo definitivo al Cagliari[9], in Serie B, del quale diventerà capocannoniere con sedici reti siglate in 27 gare[10] formando la coppia d'attacco con Carlo Regalia. La stagione successiva fu invece povera di soddisfazioni per l'istriano, dato che a fronte di 29 gare giocate da titolare segnò solo cinque marcature[10] e tutte nella parte finale del campionato, sintomo di una condizione atletica ottimale raggiunta in ritardo[11].

Al termine della stagione tornò in prestito alla Salernitana[12], ancora una volta in Serie C: disputò 12 gare e mise a segno due reti[8].

NoteModifica

  1. ^ Stagione 1950-1951 (Serie C – Girone C), pianetaempoli.it, 1º marzo 2009. URL consultato il 28 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2014).
  2. ^ Stagione 1951-1952 (Serie C – Girone C)[collegamento interrotto], pianetaempoli.it, 3 marzo 2009. URL consultato il 28 settembre 2011.
  3. ^ Le liste di trasferimento della Serie A, B e C, Il Corriere dello Sport, 29 agosto 1952, pag.5
  4. ^ a b GHERSETIC Tullio, atf-firenze.it. URL consultato il 28 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Italy 1952/53, RSSSF. URL consultato il 28 settembre 2011.
  6. ^ Batistuta delle meraviglie, gazzetta.it, 15 settembre 1997. URL consultato il 28 settembre 2011.
  7. ^ Le liste di trasferimento delle squadre di calcio, archiviolastampa.it, 14 agosto 1953. URL consultato il 28 settembre 2011.
  8. ^ a b Tullio Ghersetich, salernitanastory.it. URL consultato il 28 settembre 2011.
  9. ^ Le liste di trasferimento della Lega Nazionale, Il Corriere dello Sport, 2 settembre 1955, pag.3
  10. ^ a b Tullio Ghersetich, archiviorossoblu.it. URL consultato il 29 settembre 2011.
  11. ^ Vargiu, Pagg.209-211.
  12. ^ Le liste di trasferimento 1957-58, Il Corriere dello Sport, 30 agosto 1957, pag.3

BibliografiaModifica

  • Valerio Vargiu, Cagliari 90 - La storia e i protagonisti della squadra più amata dell'isola dal 1920 al 2010, Cagliari, La Guida, 2010.

Collegamenti esterniModifica