Apri il menu principale

Tullio Gramantieri

scrittore, poeta e regista italiano

Tullio Gramantieri (Roma, 24 marzo 1898 – ...) è stato uno scrittore, poeta e regista italiano.

Indice

BiografiaModifica

Conosciuto anche come Tullo Gramantieri, fu uno scrittore satirico: insieme a Gabriele Galantara, noto anche con lo pseudonimo di "Ratalanga", Augusto Camerini e Alberto Cavaliere dapprima collaborò al settimanale satirico Becco giallo dal 1924 fino al 1926[1], poi insieme agli altri entrò nella redazione del Marc'Aurelio. Anche poeta e scrittore, tra i libri da lui scritti si segnala una curiosa rivisitazione delle vicende napoleoniche, Napoleone non è morto a Sant'Elena!, pubblicato nel 1943.

Al cinema si dedicò con varie mansioni e in maniera discontinua dal 1934 al 1944, collaborando a cinque pellicole: in 1860 (1934) di Alessandro Blasetti fu decoratore delle scenografie, in Luci sommerse di Adelqui Millar (1934) e Passione di Rouben Mamoulian (1939) fu compositore di tre canzoni (nella prima pellicola ricoprì anche il ruolo del direttore di produzione) e nel 1943 diresse il suo unico film a soggetto, Principessina con la supervisione di Piero Ballerini, tratto dal romanzo A Little Princess di Frances Hodgson Burnett, che fu il remake di due pellicole dal titolo La piccola principessa (The Little Princess): una realizzata nel periodo muto dalla Paramount nel 1917 e diretta da Marshall Neilan con Mary Pickford; la seconda realizzata nel periodo sonoro dalla 20th Century Fox nel 1939, diretta da Walter Lang e interpretata da Shirley Temple. La pellicola non ebbe molta fortuna commerciale e l'ultima sua collaborazione per il grande schermo fu, sempre nel medesimo anno, nella sceneggiatura con Sem Benelli del film La Fornarina di Enrico Guazzoni, tratta dal suo romanzo omonimo.

Nel dopoguerra Gramantieri fece perdere le sue tracce; ad oggi non è nota la data del suo decesso.

FilmografiaModifica

RegistaModifica

Altre mansioniModifica

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ Si veda, in proposito, il saggio La stampa del ventennio: strutture e trasformazioni nello stato totalitario di Mauro Forno, tratto da Google Books.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN171241625 · ISNI (EN0000 0001 2015 8399 · LCCN (ENn2011030514
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie