Apri il menu principale

Tullio Vecchietti

politico e giornalista italiano
Tullio Vecchietti

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature II, III, IV, V e VII
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano fino al 21 gennaio 1964, poi Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria, nella settima legislatura (1976-1979) Partito Comunista Italiano
Circoscrizione Lazio
Collegio Roma
Sito istituzionale

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature VIII, IX e X
Gruppo
parlamentare
Partito Comunista Italiano
Circoscrizione Emilia Romagna e Lazio
Collegio Carpi e Roma IV
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PSI (fino al 1964)
PSIUP (1964-1972)
PCI (1972-1991)
Tendenza politica Marxismo
Titolo di studio Laurea in scienze politiche
Professione insegnante, pubblicista

Tullio Vecchietti (Roma, 29 luglio 1914Roma, 15 gennaio 1999) è stato un politico e giornalista italiano.

BiografiaModifica

Partecipò alla Resistenza nelle file del Partito Socialista Italiano. Dal 1951 al 1963 diresse l'Avanti!, il quotidiano del PSI. Fu deputato alla Camera con il PSI a partire dal 1953.

Contrario alla partecipazione al governo con la Democrazia Cristiana, per questo fu nel 1963 tra i protagonisti della scissione che diede vita al Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP), insieme tra gli altri a Lelio Basso, Vittorio Foa, Lucio Libertini, Emilio Lussu e Dario Valori. Vecchietti fu segretario del PSIUP dalla fondazione fino al settembre 1971, quando fu sostituito da Dario Valori.

Dopo la sconfitta elettorale del 1972, Tullio Vecchietti confluì, insieme a numerosi compagni, nel Partito Comunista. Venne eletto deputato nel 1976 e senatore nel 1979, 1983 e 1987.

Collegamenti esterniModifica