Turbo Pascal

linguaggio di programmazione
Turbo Pascal
software
Schermata di esempio
GenereCompilatore
Integrated development environment
SviluppatoreBorland
Data prima versione1983
Sistema operativoCP/M
DOS
LinguaggioAssembly
Licenza(licenza non libera)

Il Turbo Pascal (successivamente Borland Pascal, poiché prodotto dalla Borland), in informatica, è un compilatore di listati Pascal. Dotato di un IDE, inizialmente per gli ambienti CP/M e DOS, è stato prodotto tra il 1983 e il 1995.

StoriaModifica

Nato con il solo supporto Pascal, derivava dal compilatore Blue Label Pascal originariamente scritto per il sistema operativo NasSys basato sull'impiego di cassette per il microcomputer Nascom nel 1981 da Anders Hejlsberg. La prima riscrittura fu denominata Compass Pascal, e consisteva in un compilatore per il sistema operativo CP/M e poi in seguito Turbo Pascal compiler per DOS e CP/M. Una versione di Turbo Pascal era disponibile per l'Apple Macintosh dal 1986 ma fu abbandonata intorno al 1992.

Quando la prima versione di Turbo Pascal fu lanciata nel 1983, il tipo di IDE utilizzato era relativamente nuovo e fu molto ben accetto dall'utente: l'editor integrato aveva comandi molto simili al diffusissimo WordStar e il compilatore integrato, il nome "Turbo" alludeva alla sua velocità di compilazione, era di ottima qualità, soprattutto in confronto ai prodotti disponibili, di costo senz'altro superiore[senza fonte]. Al suo debutto sul mercato americano, il prezzo di vendita del Turbo Pascal era di 49,99 dollari. Presto la Borland mise in commercio a prezzi contenuti anche librerie e accessori aggiuntivi, in seguito anche con codice sorgente incluso; le principali Editor (per la videoscrittura), Database (strutture dati) e Graphix (grafica), della serie Turbo Pascal Toolbox[1].

Negli anni 1990 è stato utilizzato in diverse università per insegnare i fondamenti di programmazione. In Italia era ed è diffuso l'insegnamento di questo linguaggio nelle scuole medie superiori (ora secondarie di secondo grado) nelle ore di matematica dove l'insegnamento previsto sia "Matematica e informatica".

Col passare del tempo si è evoluto in un compilatore più complesso in grado di compilare una versione ampliata dell'originale Pascal. Tra le migliorie più rilevanti rispetto al linguaggio di Wirth spiccano la gestione di vettori e di matrici.

Nel corso degli anni, la Borland ha migliorato non soltanto l'IDE, ma anche il linguaggio di programmazione, infatti a partire dalla versione 5.5 conteneva nuove caratteristiche orientate alla programmazione a oggetti. L'ultima versione di Turbo Pascal è stata chiamata Borland Pascal 7 e contiene un framework e libreria di oggetti Turbo Vision e compilatori per creare eseguibili in DOS, extended DOS e Windows 3.x.

Nel 1995, Borland ha abbandonato il Turbo Pascal e lo ha sostituito con l'ambiente di sviluppo RAD che va sotto il nome di Delphi, che include il linguaggio Object Pascal.

NoteModifica

  1. ^ Borland Turbo Pascal Toolbox, in MCmicrocomputer, nº 65, Roma, Technimedia, luglio/agosto 1987, pp. 54-59, ISSN 1123-2714 (WC · ACNP).

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN181482545 · LCCN (ENn86025759 · GND (DE4117264-4
  Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica