Turn (wrestling)

Turn è un termine inglese utilizzato nel mondo del wrestling professionistico per indicare il passaggio dell'allineamento morale di un lottatore da face (buono) a heel (cattivo) o viceversa; il cambiamento può avvenire in modo veloce e inaspettato (hard turn) o in maniera più graduale (soft turn).[1]

Un turn viene generalmente deciso nelle storyline scritte dagli sceneggiatori di una federazione per destare stupore nel pubblico o per rendere plausibile l'avvio o il termine di una determinata faida;[2] a volte prevede anche il cambio della gimmick o del look di un lottatore, come accaduto ad Hulk Hogan nel 1996.[3] In alcuni casi può accadere che un turn non porti all'effetto sperato dagli sceneggiatori e che un personaggio continui ad essere apprezzato dal pubblico nonostante sia diventato heel o viceversa: è questo il caso, per esempio, di "Stone Cold" Steve Austin nel 2001.

Tra i turn più utilizzati vi è quello che porta all'inizio di una faida tra due ex alleati, come quello che segnò la fine dei Rockers (Shawn Michaels e Marty Jannetty) nel 1991, quando l'allora World Wrestling Federation decise che per Shawn Michaels era giunto il momento di lottare nella competizione singola.[4]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Torch Glossary of Insider Terms, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 24 giugno 2016.
  2. ^ Foley, Mick. Have A Nice Day: A Tale of Blood and Sweatsocks (p.2)
  3. ^ (EN) Turn, OWW. URL consultato il 24 giugno 2016.
  4. ^ (EN) WWF @ Daytona Beach, FL - Oceanfront Center - January 7, 1992 (12,000), thehistoryofwwe.com. URL consultato il 25 aprile 2017.

Voci correlateModifica

  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling