Ubisoft

casa videoludica francese
Ubisoft Entertainment
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariapublic company
Borse valoriEuronext: UBI
ISINFR0000054470
Fondazione28 marzo 1986 a Carentoir
Fondata daChristian Guillemot, Claude Guillemot, Gérard Guillemot, Michel Guillemot, Yves Guillemot
Sede principaleMontreuil
Persone chiaveYves Guillemot (Presidente del consiglio di amministrazione, CEO), Frédérick Duguet (Direttore finanziario)
SettoreVideogiochi
Prodotti
Fatturato1,59 miliardi [2] (2020)
Dipendenti18 045 (2020)
Sito webwww.ubisoft.com/

Ubisoft (fino al 2003 Ubi Soft Entertainment), è un'azienda francese sviluppatrice e editrice di videogiochi, con sede centrale a Montreuil.

Secondo alcuni l’appellativo Ubi deriva dall'acronimo Union des Bretons Indépendants (Unione dei Bretoni Indipendenti)[3]. L’azienda invece afferma che esso derivi dalla parola “ubiquité” (ubiquità). L'aggiornamento del logo in uso è avvenuto a maggio del 2017.

StoriaModifica

 
Ubisoft Montreuil

I fratelli Guillemot fondarono la casa di produzione per videogiochi Ubisoft nel 1986, che presto si è estesa a livello mondiale. Agli inizi degli anni novanta, Ubisoft intraprese un programma di sviluppo interno alla casa il quale portò all'apertura nel 1994 dello studio a Montreuil, in Francia. In quegli stessi anni Michel Ancel ideò il personaggio di Rayman, ad oggi considerato una pietra miliare nel mondo dei videogiochi.

La società, originaria di Carentoir, è presente nel mondo con venticinque studi principali in circa diciassette paesi, e filiali in oltre ventisei paesi.[4] Tra le città con sedi Ubisoft di maggiore rilievo troviamo Milano, Montréal, Toronto, Québec City, Cary, Düsseldorf, Barcellona, Bucarest, Casablanca, Sydney, Shanghai e Tokyo. Gli studi di Ubisoft sono composti da numerosi staff con diverse divisioni e uffici in tutto il mondo. Alcuni sono stati fondati da Ubisoft, altri sono stati acquisiti nel corso degli anni.

SussidiarieModifica

Ubisoft Paris (situato a Montreuil), attivo dal 1986. Gli studi parigini di Ubisoft sono distribuiti in base alle diverse funzioni svolte tra cui lo sviluppo di videogiochi e il coordinamento globale dei progetti di Ubisoft.

Ubisoft Montpellier, attivo dal 1994, è noto per il franchise Rayman.

Ubisoft Osaka, attivo dal 1996, acquistato nel 2008.

Ubisoft Annecy, attivo dal 1996.

Ubisoft Shanghai, attivo dal 1996.

 
Ubisoft Montréal

Ubisoft Montreal, fondato nel 1997.

Ubisoft Barcellona, attivo dal 1997.

Ubisoft Milano, attivo dal 1998.

Ubisoft Casablanca, attivo dal 1999.

Gameloft, attivo dal 1999.

Ubisoft Red Storm, attivo dal 2000.

Ubisoft Blue Byte, attivo dal 2001.

Ubisoft Québec, attivo dal giugno 2005.

Ubisoft Sofia, attivo dal 2006.

Ubisoft Massive (Malmö), fondato da Massive Entertainment nel 1997, acquistato nell'ottobre del 2008.

Ubisoft Singapore, attivo dal 2008. Ha contribuito allo sviluppo di Assassin's Creed: Revelations uscito nel 2011.

Ubisoft Pune (India) attivo dal 2008.

Ubisoft Toronto, attivo dal 2009.

Wild Sheep Studio, attivo dal 2014. Con sede a Montpellier, è lo studio indipendente cofondato da Michel Ancel ed il suo staff.

Ubisoft Halifax (Nuova Scozia) attivo dal 2015.

Nel 2000 Ubisoft acquisì la compagnia statunitense Red Storm Entertainment, studio destinato allo sviluppo di videogiochi fondato dal famoso scrittore statunitense di spy-story Tom Clancy, e già noto per il grande successo di alcuni titoli ispirati ai suoi stessi libri. Nel 2001 la compagnia acquisì inoltre Blue Byte, nota per la serie The Settlers. Nel 2003 Ubisoft operò in 22 paesi, nove di questi aventi propri studi di produzione, per lo sviluppo di Tom Clancy's Splinter Cell, Prince of Persia: Le sabbie del tempo, XIII ispirato al fumetto francese e programmato in cel-shading, Tom Clancy's Rainbow Six 3: Raven Shield e Beyond Good & Evil.

Nel marzo 2005 ha acquisito parte di MC2-Microids (Microïds Canada), integrandolo nello studio di Ubisoft Montreal. Nel luglio 2006 ha acquistato anche i diritti della serie Atari Driver per la somma di 19 milioni di euro (24 milioni di dollari), divenendo possessore dell'immagine, dei diritti legali passati, presenti e futuri e la forza lavoro dedicata alla serie. Inoltre, anche se Ubisoft non ha acquisito volontariamente lo studio a titolo definitivo, gli sviluppatori di Reflections Interactive sono diventati suoi dipendenti e il suo nome è stato successivamente rinominato in Ubisoft Reflections.

L'11 aprile 2007 ha acquisito lo studio di produzione tedesco Sunflowers e il brand Anno della famosa serie strategica in tempo reale,[5] mentre nell'aprile del 2008 ha comprato lo studio Gameloft Pune rinominandolo Ubisoft Pune. Nel novembre del 2008 ha acquisito lo studio svedese rinominato Ubisoft Massive, sviluppatore di World in Conflict, mentre nell'ottobre del 2009 è il turno di Nadeo, sviluppatore del franchise TrackMania. Nel luglio del 2011 ha acquisito lo studio Owlient, mentre nel novembre del 2011 è la volta dello studio di sviluppo finlandese Redlynx fondato nel 2000 e sviluppatore di Trial.

NoteModifica

  1. ^ a b Scegli i migliori del 2008!, in Play Generation, n. 38, Edizioni Master, marzo 2009, p. 32, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ Fatturato di Ubisoft in netto aumento, su multiplayer.it. URL consultato il 15 maggio 2013 (archiviato il 4 marzo 2016).
  3. ^ Les Grands Nom du jeux vidéo N° 2: Michel Ancel - Biographie d'un créateur de jeux vidéo français - Edizioni Pix'N Love
  4. ^ (EN) World presence, Ubisoft. URL consultato il 7 novembre 2012 (archiviato il 6 agosto 2012).
  5. ^ Ubisoft acquisisce la SunFlowers e il brand Anno, su spaziogames.it, 1º gennaio 2007 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN155352663 · ISNI (EN0000 0001 2369 6272 · LCCN (ENno00030518 · BNF (FRcb14010315s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no00030518