Udalschalk di Lurngau

Udalschalk (intorno al 1050 – 20 novembre 1115) della stirpe di Grögling-Hirschberger (Ernste: Ernestini?) fu conte di Lurn im Lurngau (Alta Carinzia). Potrebbe essere stato un nipote di papa Vittore II.

BiografiaModifica

Udalschalk era figlio di Arduico (Hartwig) II († 1069), conte dell'Amper inferiore, e Aviza, figlia del conte Altmann di Kühbach.

Intorno al 1068 viene menzionato per la prima volta un certo comes Oudalscalh che, secondo l'abbazia di Tegernsee, donò una proprietà a Sauerlach (AG Wolfratshausen) all'abate Sigfrido (1048-1068) per il figlio e monaco (oltre che futuro abate) Udalschalk.

Intorno al 1115, il conte Udalschalk e sua moglie Adelaide donarono al figlio Altmanno il castello e il dominio di Suben e al clero locale la loro chiesa di San Lamberto.

Da un documento di Salisburgo datato 26 agosto 1126 mostra che i genitori del vescovo Altmanno di Trento scambiarono la loro proprietà di Hengiste (Stiria occidentale) con la loro proprietà di Cidlarn (Zeitlarn, vicino a Burghausen) al tempo dell'arcivescovo Gebeardo di Salisburgo (1062–1088).

Intorno al 1120, la contessa Adelaide e suo figlio Altmann diedero Kolbnitz a Suben.

Nel 1142, il vescovo Altmanno lasciò in eredità a Salisburgo il castello di Hohenburg, ereditato dal padre.

Udalschalk possedeva anche altre proprietà nella Stiria occidentale[1].

Matrimonio e figliModifica

Udalschalk sposò Emma di Lechsgemünd († 1100), figlia del conte Cuno di Lechsgemünd. I loro figli furono:

  • Corrado († 20 gennaio 1112), conte im Lurngau, Vogt di Aquilea;
  • Udalshalk († 13 novembre 1107/08), abate dell'abbazia di Tegernsee;
  • Adalbero I, conte a Lurngau intorno al 1135;
  • Adelaide di Lurngau († 10 marzo prima del 1120) ⚭ Burcardo IV, conte di Moosburg († 1138);
  • Altmanno di Lurngau († 27 marzo 1149), vescovo di Trento (1123–1149);
  • Willibirg ⚭ Corrado I, conte di Dachau († 1135).

In seguito, Udalschalk si risposò con Adelaide di Carniola (intorno al 1065-1122), vedova di Federico, Domvogt di Ratisbona, quest'ultimo figlio di Federico I, figlia del margravio Ulrico I di Carniola. Il matrimonio non generò figli.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Franz Engl: Das ehemalige Augustiner Chorherrnstuft Suben am Inn. In: Land Oberösterreich (Hrsg.), 900 Jahre Stift Reichersberg. Augustiner Chorherren zwischen Passau und Salzburg. Ausstellung des Landes Oberösterreich, 26. April bis 18. Oktober 1984 im Stift Reichersberg am Inn (S. 67–79). Linz, 1984.
  • Schwennicke Detlev: Europäische Stammtafeln Neue Folge Band I, 1, Vittorio Klostermann GmbH Frankfurt am Main 1998 Tafeln 144
  • Schwennicke, Detlef: Europäische Stammtafeln. Stammtafeln zur Geschichte der Europäischen Staaten. Neue Folge Band XII, Schwaben Tafel 33
  • Wegener Dr. Wilhelm: GENEALOGISCHE TAFELN ZUR MITTELEUROPÄISCHEN GESCHICHTE Seite 224